― Advertisement ―

spot_img
HomescienceIl proprietario di un negozio di Vancouver si spegne per un giorno...

Il proprietario di un negozio di Vancouver si spegne per un giorno dopo una scossa elettrica

Il New Gen. ha chiuso. Il collettivo di Robson Street a Vancouver è stato temporaneamente chiuso ieri per un motivo molto insolito. A potenziali clienti e passanti nel negozio è stato detto cosa era successo in una nota umoristica attaccata alla porta.

“Chiuso per la giornata perché mi sono un po’ scioccato.” legge il cartellino Inserito dal proprietario Kelly Goble.

“Non vuoi farlo a nessun altro”, continua il cartello. “Voglio dire, sorprendentemente non sono morto, voglio solo scappare [really] Veloce per un po’. Poi lo aggiusterò”.

Goebel dice che stava riorganizzando i mobili del negozio come fa sempre la mattina quando non c’è nessuno quando è rimasta scioccata.

“Stavo spostando un gigantesco scaffale di metallo, con tutti i vestiti ancora sopra”, ha detto a VIA in una e-mail. “Ho visto una scintilla e ho sentito una fitta di dolore alla caviglia. Ho guardato in basso e c’era un filo sotto tensione che sporgeva dal muro.”

Dice di essersi fulminata prima e che “non era niente”, quindi continua a pensare che lo aggiusterà più tardi quando aprirà il negozio di ferramenta.

“Stavo cercando di andare veloce”, ricorda, “ma poi il mio cuore è diventato un po’ più veloce, un po’ più veloce, molto più veloce, e anche se non ero nervosa o ansiosa o altro, non potevo crederci e sentivo come se avessi bisogno di bruciare un po’ di energia importante.”

Goebel sta bene e dice che la corsa ha davvero aiutato.

“Ero così agile. Mi sentivo come se potessi andare tutto il giorno.”

Alla fine, Goebel dice che quando è tornata a casa la sua frequenza cardiaca è rallentata, il suo viso è diventato meno rosso e ha fatto un pisolino prima di andare al negozio di ferramenta.

READ  Ulteriore caso di influenza aviaria rilevato in Indiana

Next Generation dovrebbe riaprire oggi, ma Goebel vuole controllare l’intero negozio per altri possibili cavi sotto tensione prima di far rientrare le persone, compresi i dipendenti. Scherza: “Nessun incidente accadrà a nessun altro tranne a me durante il mio turno”.

Cos’è il collettivo di nuova generazione?

Next Generation non è la tua tipica vetrina. Per cominciare, Goebel dice che non aveva nemmeno intenzione di avviare un’impresa.

“Ci piace pensare di essere la prossima generazione nella vendita al dettaglio”, spiega.

Con così tante vetrine vuote lungo le attività online di Robson e locali che lottano per ottenere trazione, Goebel voleva risolvere due problemi contemporaneamente.

“Robson era creativo”, dice, “ora i turisti continuano a dirmi quanto sono delusi quando scendono”. Con l’aiuto di The City, Robson BIA e West End BIA, Goebel ha iniziato a gestire mercati settimanali a Robson e Davie, rigorosamente per le aziende online per ottenere un po ‘di tempo personale e visibilità.

Secondo quanto riferito, la risposta è stata travolgente. Tanto che hanno potuto aprire una vetrina permanente proprio accanto a dove tengono i mercati.

Goebel continua: “La nostra attività è fondamentalmente energizzante in ogni modo possibile, per fornire una varietà di opportunità nella vita reale, per tutti i budget, il più spesso possibile, in ogni modo possibile, a piccole e/o nuove imprese locali. ” “La comunità del Westend vuole anche riprendersi tutta la diversità creativa e l’inclusione che sono state sottratte alle vere attività locali gestite da persone che vivono effettivamente qui”.

Goebel spera che le aziende evidenziate in Next Gen. Alla fine è cresciuta abbastanza da affittare la sua casa in uno dei negozi vuoti lungo Robson’s.

READ  Ecco come gli astronauti celebrano il Ringraziamento nello spazio

“Vogliamo il supporto della nostra comunità per aiutarci a ripristinare la freddezza e la reputazione internazionale di Robson Street”.