Il Toronto FC si prepara alla nuova potenza di fuoco italiana nella partita contro Charlotte

L’era del Toronto FC inizia il vero sabato, quando Lorenzo Insigne e Federico Bernardeschi dovrebbero fare il loro debutto in MLS, unendosi al tre volte connazionale del TFC Domenico Criscito mentre ospitano il Toronto FC Charlotte, in difficoltà.

“Sono entrambi entusiasti[di giocare]”, ha detto l’allenatore Bob Bradley. “E tutti sono anche entusiasti di farli andare avanti. (Dopo) solo due giorni di allenamento dovremo capire esattamente cosa significa in termini di minuti e cose del genere, ma entrambi sono pronti per partire”.

Il capitano Michael Bradley, figlio di Bob, ha aggiunto: “Era fantastico in ogni modo. Sono venuti e hanno dimostrato subito quanto sono entusiasti di essere qui, chi sono le brave persone, prima di tutto. Che bravi professionisti sono. Che serietà e quanto sono entusiasti di essere qui e, naturalmente, quando inizi ad allenarti, puoi vedere la qualità “

Per i Bradley, Bernardeschi e Insigne sono due pezzi importanti del puzzle.

Con l’aggiunta del centrocampista canadese Marc Anthony Kay, tramite scambio dal Colorado all’inizio di questo mese, Bob Bradley avrà probabilmente la sua formazione titolare e il suo raggio d’attacco.

Michael Bradley è ancorato da un centrocampo a tre che include Kai e il collega canadese Jonathan Osorio. Insigne e Bernardeschi dovrebbero pattugliare rispettivamente i lati destro e sinistro, con l’attaccante spagnolo Jesus Jimenez in testa all’attacco.

La difesa ha ancora bisogno di aiuto, classificandosi al 26° posto in campionato subendo in media 1,86 gol a partita. Toronto ha aggiunto il test di venerdì sotto forma del difensore della nazionale canadese Donnell Henry, ceduto al Los Angeles FC all’inizio di questo mese.

READ  Un anno fa oggi (11 aprile 2021)...un uomo ha citato in giudizio il distretto scolastico sammarinese per presunti abusi sessuali anni fa

Il 29enne di Brampton, Ontario, che ha firmato fino alla fine della stagione, è passato alla TFC Academy ed è diventato il primo giocatore nostrano a firmare con la prima squadra nel 2010 quando aveva 17 anni. In cinque stagioni con Toronto, Henry ha collezionato 93 presenze combinate.

Successivamente la sua carriera lo ha portato ad Apollon Limassol (Cipro), West Ham, Blackburn (Inghilterra), AC Horses (Danimarca), Vancouver Whitecaps (MLS), Ottawa Fury (USL) e Suwon Samsung Bluewings (Corea).

“Donnell ha una buona esperienza in campionato e può fornirci un po’ di profondità per la nostra difesa”, ha detto Bob Bradley in una dichiarazione venerdì.

Henry ha giocato 44 presenze con il Canada.

Gli italiani portano competenza, abilità e stile. Bernardeschi, Cristo ed Ensen hanno partecipato a più di 1.200 partite in Europa e quasi 120 partite internazionali.

“C’è una ragione per cui questi ragazzi hanno un profilo così alto”, ha detto il portiere del Toronto Alex Bono. “Lo vedi solo in termini di qualità una volta che entra in campo”.

Il potere delle triple stelle è difficile da perdere.

“Sembra che ci sia trambusto anche intorno alla struttura di allenamento, con i ragazzi”, ha detto Bono con un sorriso. “Tutti vogliono dei biglietti extra. La famiglia di tutti vuole partecipare all’evento (sabato)”.

È il primo incontro in assoluto tra Toronto e Charlotte. Per Toronto, la partita arriva tre giorni prima della finale del campionato canadese contro le White Cups a Vancouver.

In qualche modo sembra giusto che Toronto affronti un allenatore italiano sia con Charlotte (allenatore ad interim Christian Latanzio) che con Vancouver (Fanni Sartini).

READ  Anche Virginia Raggie è stata prosciolta in appello. "Una delle mie vittorie, ora in M5s, riflette molto. Sono stati anni di isolamento politico".

“Ascolta, Toronto è sempre stata una squadra difficile contro cui giocare. C’è entusiasmo e una vera cultura calcistica dietro il club”, ha detto Lattanzio. “Gli acquisti che hanno fatto sarebbero ottimi affari per le grandi squadre d’Europa.

Quindi, Insigne, Bernardeschi, Criscito si sono aggiunti alla rosa oltre ai nomi che hanno già con Kaye, con Bradley, tutti gli altri giocatori, Osorio, più qualche bravo giovane ed esperto in difesa, secondo me ha è una delle migliori squadre del mondo. MLS. Quindi sarà una partita difficile”.

Toronto (5-12-4) Il weekend entra 13° nella Eastern Conference a 14 squadre, cinque posti e sette punti dietro Charlotte. Con 13 partite di stagione regolare rimanenti, TFC ha cinque squadre e nove punti tra essa e la postseason.

Charlotte (8-11-2) si trova a un punto dai playoff grazie in gran parte al suo record sano (7-3-0). Ha lottato in trasferta sull’1-8-2, con la sua unica vittoria il 3 luglio a Houston.

Charlotte ha subito due o più gol in otto delle 11 partite in trasferta, rispetto a una sola volta in 10 partite casalinghe.

La squadra ha già attraversato un allenatore, separandosi con l’allenatore Miguel Angel Ramirez il 31 maggio con la squadra sul 5-8-1. Lattanzio dovrebbe concludere la stagione come capo allenatore ad interim.

Charlotte esce da un’amichevole vinta contro l’Inghilterra del Chelsea, vincendo ai rigori dopo che la partita si è conclusa con un pareggio per 1-1 davanti a 52.673 al Bank of America Stadium.

La sua ultima partita di campionato è stata la sconfitta per 3-2 di sabato contro l’Inter Miami, che ha visto Charlotte avanzare 2-0 con due gol dell’ex Whitecap Jordi Reina, per perdere 3-2 al 93′ minuto della vittoria di Emerson Rodriguez. Questo ha tagliato una serie di due vittorie consecutive.

READ  Il ministro dell'Istruzione del Karnataka afferma che l'RSS non viene dall'Italia

Charlotte è guidata dall’attaccante Karol Swidsek e dal quarterback Kamil Jozuwiak, entrambi nazionali polacchi. L’altro giocatore di nome è il centrocampista della nazionale ecuadoriana Jordi Alcivar.

Toronto esce con due sconfitte consecutive contro Montreal (1-0) e Chicago (2-0) nella partita di campionato. Non può vincere in cinque partite (0-4-1) e ha segnato solo due vittorie nelle ultime 14 partite (2-10-2). Non ha segnato gol in campionato dallo 0-0 in Colorado il 25 settembre 2021 e ha subito gol in 29 partite consecutive.

La sconfitta di sabato a Montreal è stata la settima volta in 12 partite che il TFC non è riuscito a segnare dopo aver trovato il gol in 13 partite consecutive prima di allora.

Jayden Nelson è disponibile dopo una squalifica di una partita per aver accumulato un cartellino giallo contro Montreal. Ma Toronto dovrà fare a meno del portiere Quentin Westberg, del centrocampista Noble Okello e dell’esterno Chris Mavinga, tutti infortunati.

Osorio, che ha saltato la partita di Montreal, ha rimosso i protocolli di commozione cerebrale ed è disponibile.

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x