Il Venezuela arresta i membri del cartello di Sinaloa in uno scontro vicino alla Colombia | Notizie di conflitto

Circa otto soldati venezuelani sono stati uccisi durante le operazioni, che hanno causato la fuga di circa 5.000 persone attraverso il confine.

Un alto funzionario militare venezuelano ha detto venerdì che le forze venezuelane hanno arrestato membri del cartello della droga messicano Sinaloa durante scontri con gruppi armati vicino al confine occidentale con la Colombia.

Il 21 marzo, l’esercito venezuelano ha lanciato un attacco contro quelli che i funzionari hanno descritto come gruppi armati colombiani irregolari nello stato di Aburi occidentale.

Circa otto soldati venezuelani sono stati uccisi durante le operazioni, che hanno causato la fuga di circa 5.000 persone attraverso il confine.

“Alcuni individui del cartello di Sinaloa sono stati arrestati”, ha detto il capo del comando delle operazioni strategiche venezuelane, Remigio Ceballos, in una telefonata trasmessa dalla televisione di stato.

Ceballos non ha specificato i nomi delle persone detenute o quanti membri del cartello erano stati presi in custodia. Ha detto che anche alcuni individui dal Brasile erano stati arrestati e ha detto che sarebbero stati tutti portati davanti ai tribunali del paese.

I combattimenti si sono svolti vicino alla città di confine di La Victoria, a circa 628 km a sud-ovest della capitale venezuelana Caracas.

Il ministero venezuelano dell’informazione non ha risposto immediatamente alla richiesta di maggiori dettagli sugli arresti.

Il governo colombiano ha affermato che il cartello di Sinaloa è attivo nel paese sudamericano e ha alleanze con gruppi ribelli locali, tra cui l’Esercito di liberazione nazionale (ELN) e gli ex membri delle Forze armate rivoluzionarie della Colombia (FARC) che hanno rifiutato l’accordo di pace del 2016.

READ  Assalto al Campidoglio, quindi la polizia ha rifiutato di aiutare l'FBI e il Pentagono

Il Venezuela, che questa settimana ha istituito un’unità militare speciale per la regione di confine, non ha identificato quali gruppi sta combattendo lungo il confine.

I critici del presidente Nicolas Maduro hanno detto che i combattenti includevano combattenti dissidenti delle FARC che erano stati precedentemente assorbiti dal suo governo.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x