Il vero Tony Bennett, non il finto Tony Soprano, è ciò che significa essere un italoamericano | Lettere

In “60 Minutes” della CBS domenica scorsa, il giornalista Anderson Cooper ha dato uno sguardo al 95enne Tony Bennett, descrivendo in dettaglio la grande lotta del cantante contro l’Alzheimer. Per quelli di noi che hanno avuto la fortuna di assistere alle esibizioni annuali di Bennett a Ravinia negli ultimi decenni, è stato divertente da guardare.

Sebbene rallentato dalla malattia, la scintilla della performance di Bennett si accendeva immediatamente ogni volta che sentiva della musica o si trovava di fronte a una folla. Bravo, Antonio!

Invia messaggi a: lettera@suntimes.com. Si prega di includere il quartiere o la città natale e un numero di telefono a scopo di verifica. I caratteri dovrebbero essere di circa 350 parole o meno.

Tuttavia, ho scoperto che ci dice che nello stesso fine settimana, “The Many Saints of Newark” – un prequel della serie TV “Sopranos” – è uscito nei cinema e tramite HBO. Critici e fan commentano costantemente il background “italiano” dei personaggi del film, e tutti (è un po’ imbarazzante da sottolineare) sono completamente inventati. Non esistono.

In “60 Minutes”, Cooper non ha menzionato una volta che sia Tony Bennett che Lady Gaga, la sua frequente partner di duetto, sono italoamericani. Bennett è nato Benedetto, Gaga è nata Germanotta. Cooper era obbligato a farlo? ovviamente no. Bennett e Gaga, prima di tutto, americani. I loro talenti appartengono a tutti noi.

Ma questo solleva la domanda: perché gli italiani di fantasia vengono presentati come Neanderthal violenti considerati più “autentici” di leggende viventi come Bennett e Jaga?

Parla di “illusione” contro “realtà!”

Il romanziere Luigi Pirandello, specializzato in questa materia letteraria, ne sarebbe rimasto sconvolto. Quindi dovremmo tutti.

READ  Jessica Alba Honest Co. File per la sottoscrizione pubblica

Bill D. Cerro, Norwood Park

Approvazione della legge sulla libertà di voto

Dato quanto è diventato disfunzionale il Congresso, i negoziati bipartisan per i diritti di voto e la riforma della democrazia sono chiaramente impossibili. I Democratici del Senato dovrebbero cambiare le regole di stallo, porre fine all’ostruzione repubblicana e approvare la legge sulla libertà di voto. I senatori che sono controllati da interessi speciali non dovrebbero essere autorizzati a bloccare la legislazione che la maggioranza degli americani sostiene.

A giugno, più di 100 eminenti studiosi di tutto lo spettro politico, da destra a sinistra, hanno rilasciato una “dichiarazione di preoccupazione” secondo cui la nostra democrazia è in pericolo. La legge sulla libertà di voto fisserebbe gli standard per la riorganizzazione nazionale, chiuderebbe la porta girevole tra il governo e gli interessi aziendali, impedirebbe al denaro nero di influenzare il nostro sistema politico, ridurrebbe l’influenza dei grandi soldi in politica e proteggerebbe gli elettori dalla discriminazione.

Mentre i senatori dell’Illinois Dick Durbin e Tammy Duckworth hanno costantemente votato per la riforma democratica a favore dell’elettore, è tempo di spingere i loro colleghi al Senato a modificare la regola di ostruzione che ostacola il progresso. Noi, popolo, meritiamo un governo responsabile e responsabile, che dia a tutti noi una voce più forte e metta i nostri bisogni prima di quelli di interessi particolari.

Quest’anno il Senato ha già bloccato quattro disegni di legge che migliorerebbero il nostro sistema democratico. Esorto i nostri senatori a fare tutto ciò che è in loro potere per modificare le regole di stallo e approvare lo Smart Settlement Bill – la legge sulla libertà di voto.

Donna Limber, Bloomingdale

READ  L'attore Song Joong-ki interpreta un consigliere mafioso italiano nella nuova serie "Vincenzo"

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x