― Advertisement ―

spot_img
HomeWorldLa morte dei delfini in Amazzonia è legata alla grave siccità e...

La morte dei delfini in Amazzonia è legata alla grave siccità e al caldo

MANAUS (Reuters) – I corpi di 120 delfini di fiume sono stati trovati galleggianti in un affluente del Rio delle Amazzoni la scorsa settimana, in condizioni che gli esperti ritengono siano state causate da estrema siccità e caldo.

I ricercatori ritengono che l’abbassamento del livello dei fiumi durante una grave siccità abbia causato il riscaldamento dell’acqua per lunghi periodi a temperature che i delfini non potevano tollerare. Migliaia di pesci sono recentemente morti nei fiumi dell’Amazzonia a causa della mancanza di ossigeno nell’acqua.

I delfini del Rio delle Amazzoni, molti dei quali sorprendentemente rosa, sono una specie d’acqua dolce unica che si trova solo nei fiumi del Sud America e sono una delle poche specie di delfini d’acqua dolce rimaste nel mondo. I cicli riproduttivi lenti rendono le loro popolazioni particolarmente vulnerabili alle minacce.

In mezzo al fetore dei delfini in decomposizione, biologi e altri esperti che indossavano indumenti protettivi bianchi e maschere hanno continuato lunedì a recuperare i mammiferi morti dalla laguna ed eseguire autopsie per determinare la causa della morte.

Gli scienziati non sanno con certezza se la siccità e il caldo siano responsabili dell’aumento della mortalità dei delfini. Stanno lavorando per escludere altre cause, come un’infezione batterica che potrebbe uccidere i delfini in una laguna formata dal fiume Tivi prima che sfoci nel Rio delle Amazzoni.

READ  I leader repubblicani vedono la potenziale rimozione dei critici di Trump dalle alte cariche come un atto di unità

Almeno 70 corpi sono emersi giovedì, quando la temperatura dell’acqua del lago Teifi ha raggiunto i 39 gradi Celsius (102 gradi Fahrenheit), più di 10 gradi in più rispetto alla media di questo periodo dell’anno.

Gli esperti preoccupati hanno affermato che la temperatura dell’acqua è scesa per alcuni giorni, ma domenica è aumentata di nuovo fino a 37 gradi Celsius (99 Fahrenheit).

Gli attivisti ambientali hanno attribuito le condizioni insolite al cambiamento climatico, che rende la siccità e le ondate di caldo più probabili e gravi. Il ruolo del riscaldamento globale nell’attuale siccità in Amazzonia non è chiaro, poiché giocano un ruolo anche altri fattori come El Niño.

“Abbiamo documentato 120 corpi nell’ultima settimana”, ha detto Miriam Marmontel, ricercatrice presso l’Istituto ecologico Mamirawa che si concentra sul bacino centrale del fiume Solimo.

Quasi otto carcasse su dieci sono delfini rosa, chiamati potos in Brasile, che potrebbero rappresentare il 10% del loro numero stimato nel Lago Teifi, ha detto.

Il potoo e il delfino grigio di fiume chiamato tokoxy sono elencati nella Lista rossa delle specie minacciate dell’Unione internazionale per la conservazione della natura.

“Il 10% rappresenta una percentuale molto alta di perdita e la possibilità di aumentarla potrebbe minacciare la sopravvivenza delle specie nel lago Teifi”, ha affermato Marmontel.

L’Istituto Chico Mendes per la Conservazione della Biodiversità in Brasile ha chiamato veterinari ed esperti di mammiferi acquatici per salvare i delfini ancora vivi nella laguna. Non possono essere trasferiti nell’acqua fredda del fiume finché i ricercatori non escludono la causa batteriologica della morte.

Lo riferisce Bruno Kelly. Scritto da Anthony Poudel. Montaggio di Brad Haynes, Jonathan Oatis e Bill Berkrot

READ  Putin si congratula con le forze russe e con Wagner per aver "catturato Bakhmut" | Notizie della guerra tra Russia e Ucraina

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Ottenere i diritti di licenzaapre una nuova scheda