L’italiana Saipem vende le perforazioni onshore a KCA Deutag

Un lavoratore della nave di perforazione Saipem 10000 è visto in acque profonde nel porto di Genova, Italia, 19 novembre 2015. Foto scattata il 19 novembre 2015. REUTERS/Alessandro Garofalo/file foto

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

MILANO (Reuters) – Il gruppo italiano di servizi energetici Saipem (SPMI.MI) ha accettato di vendere la propria attività di perforazione a terra alla britannica KCA Deutag per 550 milioni di dollari, mentre cerca di aumentare le proprie finanze e concentrarsi sulle perforazioni offshore.

La vendita di asset e l’emissione di nuove azioni per un valore di 2 miliardi di euro (2 miliardi di dollari) fanno parte degli sforzi di Saipem per finanziare un piano di turnaround dopo aver tagliato il dividendo di 1 miliardo di euro a gennaio. Leggi di più

L’avviso a sorpresa sugli utili, legato a un forte calo dei margini in alcuni decenni, è arrivato appena tre mesi dopo la presentazione di un nuovo piano industriale da parte di Saipem.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Nell’ambito dell’accordo con KCAD, Saipem acquisirà anche una partecipazione del 10% nella società di perforazione con sede ad Aberdeen, che gestisce circa 110 impianti di perforazione in 20 paesi e impiega 8.300 dipendenti.

“L’accordo Saipem è un altro passo verso un modello di business più mirato e resiliente… concentrando gli sforzi nelle perforazioni offshore”, ha affermato Saipem.

L’attività di perforazione a terra di Saipem è composta da 83 impianti di perforazione terrestre di proprietà in 13 paesi del Medio Oriente e delle Americhe e impiega 4.000 persone.

READ  L'Italia sta indagando su un impiegato dell'ospedale che è stato pagato per anni senza lavoro

L’attività in vendita ha generato ricavi per 347 milioni di euro nel 2021 e si stima rappresenti circa un quinto dell’EBITDA rettificato di Saipem nel 2022.

Ha aggiunto: “I proventi in contanti della transazione miglioreranno la liquidità di Saipem, ridurranno il suo indebitamento netto e sosterranno l’attuazione del suo piano industriale 2022-25”.

Il titolo Saipem è sceso del 2,4% entro le 1008 GMT contro la stabilità del Milan Premier Index (.FTMIB).

KCAD ha affermato che si aspetta che l’attività acquisita fornisca un tasso operativo iniziale (EBITDA) stimato di circa $ 150 milioni se si considerano le riattivazioni in corso di impianti di perforazione di cui i clienti vengono informati.

A seguito della transazione, KCAD genererà oltre il 50% dell’EBITDA dal Medio Oriente con oltre 11.000 dipendenti a livello globale. L’arretrato totale aumenterà di $ 1,6 miliardi a $ 7,2 miliardi.

Barclays era il consulente finanziario di KCAD e Houlihan Lockey lavorava come consulente del debito. Lazard e JPMorgan hanno assistito Saipem.

(1 dollaro = 0,9323 euro)

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

(Reportage di Valentina Za e Maria Pia Quaglia) Montaggio di Edmund Blair

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Melania Cocci

"Pioniera degli zombi. Fan della tv esasperante e umile. Lettore. Creatore. Giocatore professionista."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x