L’Ucraina annuncia l’arresto di un agente russo che pianifica attacchi a Odessa

KIEV (Reuters) – Il servizio di sicurezza ucraino ha dichiarato lunedì di aver arrestato un agente dell’intelligence militare russa che stava pianificando attacchi a Odessa, il più grande porto del Paese nel Mar Nero.

“Il suo compito principale era destabilizzare la situazione politica nella regione di Odessa attraverso atti di sabotaggio e terroristici”, ha affermato la SBU. Ha aggiunto che l’agente è stato arrestato mentre cercava di reclutare una persona per compiere attacchi.

Funzionari dei ministeri degli esteri e della difesa russi non hanno immediatamente risposto a una richiesta di commento sulla dichiarazione ucraina, che non è stata elaborata.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Un uomo, secondo il Servizio di sicurezza dello Stato ucraino, un agente dell’intelligence militare russa che stava pianificando attacchi al più grande porto del Paese sul Mar Nero, Odessa, è stato arrestato in un luogo sconosciuto in Ucraina, in questa foto pubblicata il 10 gennaio 2022 il servizio stampa del Servizio di sicurezza Stato ucraino / Dispensa tramite Reuters

Kiev, Washington e le capitali occidentali hanno sollevato preoccupazioni per un aumento delle forze russe vicino all’Ucraina e una possibile invasione dell’Ucraina. Funzionari americani e russi colloqui lunedì a Ginevra nel tentativo di calmare la crisi. Per saperne di più

Mosca ha negato di aver pianificato un attacco, accusando l’Ucraina e la NATO di fomentare tensioni, e ha chiesto all’alleanza guidata dagli Stati Uniti di assicurarsi che a Kiev non venga concessa l’adesione.

La Russia ha detto il mese scorso che qualcuno ha lanciato una bottiglia molotov al consolato russo nella città dell’Ucraina gruppo Ha protestato formalmente contro l’attacco, che ha descritto come un “atto terroristico”. Per saperne di più

READ  Di nuovo agli occhi del pubblico, Trump si dirigerà al confine tra Stati Uniti e Messico | Notizie su Donald Trump

Le relazioni tra Ucraina e Russia sono crollate nel 2014 dopo che la Russia ha annesso la Crimea e le forze sostenute da Mosca hanno sequestrato territorio nell’Ucraina orientale che Kiev vuole riconquistare. Kiev dice che da allora circa 15.000 persone sono state uccise nei combattimenti.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Reporting di Pavel Politiuk Montaggio di Philippa Fletcher

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x