Mancini: L’Italia non deve dimenticare quello che abbiamo realizzato

Roberto Mancini ha insistito perché l’Italia non dimentichi ciò che ha realizzato di recente Mentre la sua squadra si prepara per una crisi con l’Irlanda del Nord.

I vincitori di Euro 2020 siedono sopra la Svizzera nel Gruppo C di qualificazione ai Mondiali per la sola differenza retiEntrambe le squadre hanno attualmente 15 punti dopo l’1-1 tra le due di venerdì.

Con la squadra che finisce di progredire solo al vertice, Una scivolata al secondo posto condannerebbe l’Italia agli spareggi Dove gli azzurri flirtano con l’assenza del Mondiale per la seconda volta consecutiva.

Mancini aspetta con impazienza l’ultimo successo

L’Italia però si prepara all’ultima partita con l’Irlanda del Nord Chi è al terzo posto con otto punti? Mancini ha supplicato la sua squadra di ricordare ciò che avevano ottenuto finora, Avendo precedentemente eseguito un record di 37 partite imbattute.

“Non dovremmo pensare pensieri negativi”, Lo ha detto Mancini durante la conferenza stampa pre-partita di domenica. “Sappiamo che è una partita importante, andiamo lì con l’obiettivo di vincere e sappiamo che è difficile battere l’Irlanda del Nord qui.

“Se manchiamo, avremo la possibilità di fare un test di trucco a marzo, ma vogliamo finire domani ed è su questo che dovremmo concentrarci.

“Nessuno ci ha creduto quando abbiamo iniziato questo viaggio tre anni fa e sappiamo che ci sono stati momenti difficili lungo la strada. Domani è una partita delicata, Ma i ragazzi non devono dimenticare tutto ciò che hanno già realizzato.

“Non dovrebbero sentirsi troppo ansiosi, dovrebbero giocare liberamente e concentrarsi su ciò che deve essere fatto”.

READ  L'ondata di caldo nell'Europa meridionale genera incendi in Turchia, Italia e Grecia | La voce dell'America

Tuttavia, l’Italia non è affatto sicura di aggirare l’Irlanda del Nord, Come le Azzorre non hanno mai vinto a Belfast.

Viaggio impegnativo al Windsor Park

Infatti, una sconfitta per 2-1 nel 1958 portò l’Italia a perdere la Coppa del Mondo quell’anno e Mancini apprezza il compito impegnativo che attende la sua squadra al Windsor Park.

“Non vado così lontano, ma conosco la storia” Mancini ha risposto quando gli è stato chiesto del precedente record dell’Italia a Belfast.

“Non è questione di fare tanti gol, ma di giocare. L’Irlanda del Nord deve ancora subire un gol al Windsor Park in questo girone e ci deve essere una ragione per questo.

“Dobbiamo vincere e se facciamo tanti gol è ancora meglio. Sicuramente non andremo per gli highball nella scatola, perché l’Irlanda del Nord è piuttosto lunga e questo è pane e burro.

“Dovremmo provare a giocare la palla velocemente con i piedi, quello che abbiamo fatto negli ultimi tre anni, davvero.

“Tutte le squadre sono infortunate al momento, Ma rimaniamo una squadra forte e ci impegneremo per ottenere un risultato positivo”.

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x