Mikel Arteta: L’Arsenal si fida del piano dell’operazione?

L’Arsenal incontrerà il Liverpool sabato e può entrare tra le prime quattro con una vittoria

Fidati del processo.

Questa frase era uno slogan per l’Arsenal durante il mandato di Mikel Arteta come presidente.

Fin dall’inizio, ecco un rispettato ex giocatore, istruito nella gestione dal grande Pep Guardiola, con un piano per guidare una squadra perdente lungo un percorso mirato verso la gloria.

Nei giorni più bui, in particolare le tre sconfitte consecutive e umilianti per iniziare questa stagione di campionato, è diventata la bacchetta con cui i fan scontenti hanno battuto cinicamente lo spagnolo.

Ma la squadra di Arteta è ora imbattuta da otto partite di campionato – di cui 10 di Coppa Carabao – ed è quinta in classifica con una squadra giovane e in gran parte nuova che inizia a legare insieme.

Quindi questa frase ora usata ha riacquistato parte della sua legittimità e il piano ha finalmente iniziato a emergere insieme?

Tira fuori i coltelli

Arteta ha esposto la sua filosofia nella sua prima intervista con Arsenal Media Channel a dicembre 2019.

Sul campo, ha sostenuto la passione, il controllo, l’aggressività e il gioco nell’area avversaria. Al di fuori di esso, c’erano i “non negoziabili”: rispetto, umiltà, responsabilità e unità. Ha parlato anche di fiducia.

È stata una sfida per molti affiliati dell’Arsenal mantenere la fiducia dopo tre partite della stagione della Premier League.

L’Arsenal è stato mansueto a Brentford, il Chelsea li ha facilmente ignorati e sono stati sconfitti al Manchester City lasciandoli in fondo alla classifica senza alcun punto o obiettivo a loro nome.

Era la prima volta dal 1954 che perdevano le prime tre partite di campionato e ognuno di loro mostrava fallimenti familiari: mancanza di un piano tattico chiaro, coerente ed efficace, errori costosi, scarsa lentezza e pochi combattimenti. Tutto questo dopo che le spese per i trasferimenti estivi hanno raggiunto il massimo in campionato, che si dice superi i 150 milioni di sterline.

È arrivato sulla scia di una stagione iniziata bene sulla scia della vittoria della FA Cup 2019-20, ma è andata rapidamente a rotoli, tanto che il boss del West Promichino Sam Allardyce Ha sottolineato che l’Arsenal era tra gli avversari della sua squadra in retrocessione.

Sarebbero saliti all’ottavo posto, ma ciò significherebbe perdere il calcio europeo per la prima volta in 25 anni – un’esibizione inaccettabile per una fan base attesa desiderosa delle solite sfide per il titolo della pompa di Arsene Wenger.

Alcuni dei vacillanti della vecchia guardia sono usciti – David Luiz, Willian, Hector Bellerin e Lucas Torreira – e questo ha prodotto sei giovani talenti indistruttibili, tra cui i nazionali inglesi Ben White e Aaron Ramsdale. È stato il periodo più rivoluzionario finora nel periodo nascente di Arteta.

Ma ogni pacato ottimismo dei tifosi è presto svanito prima della fine di un agosto davvero terribile che ha visto i coltelli affilati e diretti principalmente nella direzione del manager.

sopra…

Mikel Arteta (Centrocampista)
Arteta ha vinto 54 delle sue prime 100 presenze con l’Arsenal. Solo George Graham, con 56 vittorie, ha un record migliore nello stesso periodo con il club

Mentre all’esterno del club veniva emesso un’abbondanza di rumore, la vista all’interno rimaneva unica e focalizzata.

C’era delusione, ma nessun panico o esitazione nella fede nell’uomo che avevano nominato per sostituire Unai Emery. Che ha continuato il suo piano tranquillamente godendo di ciò che ha descritto “I migliori 10 giorni della mia carriera” Nella sosta per le Nazionali dopo la sconfitta al City.

Il contesto è stato fondamentale per ciò che è successo prima.

Avendo impegnato la parte migliore dei 22 anni con il predecessore di Emery Wenger, l’ambizione dell’Arsenal è la pianificazione a lungo termine.

Ciò li ha aiutati a giustificare quei primi risultati alla luce della perdita di giocatori chiave per infortunio e malattia nel prepararsi ad affrontare una squadra di Brentford che scorre forte, dopo la loro promozione, prima di incontrare due dei finalisti della Champions League della stagione precedente.

Sono state apportate modifiche e giocatori chiave sono stati messi da parte. I risultati da allora sono stati una vendetta.

Avversari (partite casalinghe in grassetto) calendario
Norwich V 1-0
Burnley V 1-0
Tottenham V 3-1
Brighton D 0-0
Palazzo di cristallo D 2-2
Aston Villa V 3-1
Lister V 2-0
Watford V 1-0

Praticamente a tratti, a volte grandioso, la gara ha mancato di costanza di prestazioni, ma ha mostrato un’uniformità di intenti in linea con la già citata filosofia di Arteta.

Le statistiche parlano da sole.

Totale rango PL
vince 6 = primo
obiettivi 13 =3°
scatti 125 il quarto
Tiri in porta 45
creare opportunità 89 Quinto
lenzuola pulite 5 = primo
obiettivi accettati 4 Il secondo
Tiri in porta in faccia 29 Quinto

C’è ancora lavoro da fare, ma si sono spostati nella metà superiore della divisione per possesso e passaggi fatti nelle partite. In sei delle ultime otto hanno tentato più passaggi nella metà campo avversaria che nella propria.

Sono anche quarti in classifica per passaggi in terza finale e quinti per tocchi in area di rigore.

Continuano a commettere errori costosi, sette dei quali hanno portato a rimbalzi dall’inizio di settembre, il secondo più alto del campionato.

Tuttavia, tre di questi errori, due dei quali hanno portato a gol, sono arrivati ​​nel 2-2 con Palace – probabilmente la prestazione meno coerente e convincente della gara – e c’è da aspettarsi errori da una squadra molto piccola.

Classifica della Premier League inglese da Santo Stefano 202 in poi

Può sembrare che l’Arsenal abbia brillato solo da settembre, ma in realtà è stato molto competitivo fino allo scorso Natale.

In una classifica dal Boxing Day 2021 in poi, l’Arsenal è terzo per punti, davanti a Liverpool e Manchester United – entrambi qualificati per la Champions League in questa stagione – e solo un punto in meno rispetto al Chelsea.

La costanza è sempre stata una delle sfide più grandi per una squadra giovane che ha visto un turnover di 19 giocatori nelle ultime due stagioni.

In tutto, 17 giocatori hanno iniziato una delle tre sconfitte che hanno dato inizio alla stagione, ma da allora solo 16 giocatori hanno collezionato otto presenze. Sei di loro hanno iniziato tutti e otto, incluso il portiere Ramsdale e tre dei quattro nella parte posteriore: Gabriel, Takehiro Tomiyasu e White.

In futuro, due dei prodotti dell’accademia del club – Bukayo Saka ed Emile Smith Rowe – hanno continuato a evolversi. Sono i ragazzi poster della squadra più giovane del campionato (età media 24,1 anni), con il tecnico più giovane (Arteta 39).

Smith Rowe ha raggiunto nuove vette, segnando i suoi quattro gol e due assist nelle ultime sei partite, che lo hanno visto unirsi alla nuova squadra di Saka per la nazionale inglese. Il 21enne ha coronato il suo esordio assoluto con un gol e un assist nella vittoria per 10-0 delle qualificazioni ai Mondiali contro il San Marino.

Tutto ciò si aggiunge al crescente senso di connessione al club – l’unità che Arteta bramava al suo arrivo.

Lo si evince anche dal modo in cui il club ha approfondito il proprio passato attraverso le immagini del giocatore ed ex allenatore e le citazioni sui muri all’interno degli Emirati. Su una delle pareti c’è spazio per i fan per inviare messaggi di supporto a Saka, che era Abusi razziali dopo la sconfitta dell’Inghilterra nella finale di Euro 2020.

Bacheca di messaggi dei fan per supportare Bukayo Saka all'Emirates Stadium
Un muro negli Emirati Arabi Uniti offre ai fan la possibilità di aggiungere messaggi di supporto a Bukayo Saka

Grandi sfide ti aspettano…

Arteta ha mantenuto l’equilibrio per tutta la stagione. È chiaramente desideroso di garantire che questa nuova positività ed energia non si trasformi in compiacimento.

“Non abbiamo fatto nulla”, ha detto Arteta a BT Sport dopo la vittoria per 2-0 sul Leicester. “Abbiamo vinto due partite e vogliamo migliorare. Ci sono molti aspetti positivi ma ci sono molte cose da migliorare”.

Se i primi tre risultati di questa campagna possono essere contestualizzati, allora devono essere inseriti i successivi otto.

I loro avversari dall’inizio di settembre hanno rappresentato un netto calo della qualità di Chelsea e Manchester City, e sono state le seconde migliori squadre per periodi importanti contro Brighton e Place e il portiere Aaron Ramsdale è stato il miglior giocatore nella vittoria sul Leicester.

Ci aspettano test più grandi. La prima è la partita di sabato contro il Liverpool, che sarà ansioso di tornare al livello impressionante e al punteggio che aveva prima di perdere punti in casa con un pareggio con il Brighton e la prima sconfitta della stagione di campionato al West Ham prima della partita. Pausa internazionale.

I Gunners non vincono il campionato ad Anfield da settembre 2012 e hanno perso in ciascuna delle ultime cinque trasferte, 18-4.

Con un viaggio al Manchester United e uno scontro in casa con il West Ham nella lista, sapremo molto di più su quanto lontano sia arrivato l’Arsenal Arteta prima di Natale. Ma possono trattare queste partite con ottimismo.

Il processo potrebbe essere lungi dall’essere completo, ma almeno hanno avuto una buona ragione per fidarsi di nuovo di loro.

Come seguire l'Arsenal sul banner della BBCPiè di pagina dello striscione dell'Arsenal

READ  Southgate esorta l'Inghilterra a imparare lezioni dal crepacuore dell'euro | The Guardian Nigeria Notizie

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x