Norman Foster lancia la Dichiarazione di San Marino per le Nazioni Unite | Notizia

Norman Foster ha partecipato all’83a sessione della Commissione economica per l’Europa delle Nazioni Unite (UNECE) sullo sviluppo urbano, l’edilizia abitativa e la gestione del territorio a San Marino per lanciare la Dichiarazione di San Marino.

Norman Foster, Fondatore e CEO di Foster + Partners e Presidente della Norman Foster Foundation, ha dichiarato: “In questo momento di crisi, possiamo trovare grande speranza nelle azioni coraggiose intraprese per rendere le città di tutto il mondo climaticamente neutre, più sicure, più inclusivo e resiliente Tuttavia, con l’enormità e l’urgenza delle sfide che dobbiamo affrontare, architetti, architetti, ingegneri e designer – insieme ad altri designer chiave delle nostre città come leader civici, manager e sviluppatori – hanno il dovere unico di portare avanti la trasformazione cambiamenti nella scala necessaria. Invito tutti a mettere a frutto la propria creatività e competenza con l’impegno di mettere in pratica i principi della Dichiarazione San Marino, predisposta dalle Nazioni Unite. ”

La dichiarazione adottata dai governi definisce una serie di “principi per una progettazione e un’architettura urbana sostenibili e inclusive” negoziati sotto gli auspici delle Nazioni Unite e sostenuti dalla visione generale degli Obiettivi di sviluppo sostenibile. Questi principi furono lanciati e simbolicamente firmati da importanti architetti e civili, insieme agli ordini di architetti di San Marino, Rimini e Pesaro in Italia.

La Dichiarazione stabilisce l’obiettivo di ogni città, infrastruttura urbana ed edificio da progettare in linea con l’insieme di principi integrati e indivisibili, con l’obiettivo di garantire:

Centralizzazione delle persone, responsabilità sociale e inclusività, promuovendo e sostenendo la responsabilità sociale e integrando diversità e uguaglianza con la debita considerazione dei bisogni di tutti gli individui e delle famiglie.

Rispettare l’identità culturale, i valori e il patrimonio di luoghi, edifici e comunità.

READ  Recensione hotel di lusso: Baglioni Hotel Luna Venezia, Italia

Efficienza delle risorse e generalizzazione per ridurre l’uso di energia e risorse e, per quanto possibile: l’uso di materiali riciclati; riuso e riabilitazione degli spazi; Utilizzo dell’acqua piovana e riduzione della produzione di acque reflue; Incoraggiare la produzione alimentare attraverso l’agricoltura urbana, i frutteti e le foreste alimentari.

Sicurezza e salute, rispetto di standard di qualità riconosciuti a livello internazionale; Fornire sistemi di trasporto e mobilità sicuri e sostenibili, comprese ferrovie, strade, vie navigabili interne e porti, oltre a garantire l’accesso a luoghi di incontro e pedoni, aree verdi e foreste.

Il rispetto della natura e dei sistemi e processi naturali attraverso un design che rispetta piante, animali, altri organismi viventi e habitat naturali. Ciò significa valutazioni di impatto ambientale preliminari, messa a disposizione di spazi per la biodiversità, l’uso di materiali naturali e processi di produzione, montaggio e smontaggio a basso impatto.

Neutralità climatica attraverso la progettazione e la riabilitazione urbana, l’adozione di soluzioni creative che riducano l’inquinamento e il consumo di energia, l’eliminazione graduale dei sistemi di mobilità non sostenibili e l’integrazione dei sistemi di generazione di energia verde nei progetti e negli edifici delle città.

Persone intelligenti, che sfruttano le nuove tecnologie e la comunicazione per migliorare i mezzi di sussistenza di tutti, compresi i più socialmente svantaggiati, per promuovere la trasparenza e ridurre la corruzione.

resilienza, durabilità, funzionalità e previsione per migliorare la resilienza ai disastri, in particolare nel contesto del cambiamento climatico; e per rendere gli edifici e le infrastrutture durevoli e resilienti incorporando la capacità di adattarsi spazialmente per adattarsi a nuove condizioni e usi nel tempo.

Convenienza e accessibilità per tutti i cittadini.

Cooperazione e comunicazione interdisciplinare per promuovere la convivenza, la partecipazione comunitaria, la solidarietà e la coesione sociale, tenendo conto delle diverse esigenze dei cittadini.

READ  Due uccisi nella notte. Una delle donne ha denunciato e fatto marcia indietro

Partecipazione, attraverso la consultazione e la partecipazione con le comunità locali e le parti interessate, per promuovere la fiducia, garantire la risposta ai bisogni e promuovere la proprietà condivisa del futuro della città.

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x