Questa settimana la Corte internazionale di giustizia deciderà le misure di emergenza nel caso del genocidio tra Israele e Gaza | Notizie della guerra israeliana a Gaza

Questa settimana la Corte internazionale di giustizia deciderà le misure di emergenza nel caso del genocidio tra Israele e Gaza |  Notizie della guerra israeliana a Gaza

La Corte internazionale deciderà se ordinare una sospensione d'emergenza delle operazioni militari israeliane a Gaza.

La Corte internazionale di giustizia ha detto che annuncerà venerdì se ordinare misure di emergenza contro Israele dopo che il Sudafrica ha presentato una causa accusando Israele di genocidio nel suo attacco a Gaza.

Mercoledì la Corte Suprema delle Nazioni Unite ha dichiarato in una dichiarazione che il collegio di 17 giudici annuncerà la sua ordinanza in tribunale il 26 gennaio alle 12:00 GMT.

Un portavoce del governo sudafricano ha annunciato che il ministro degli Esteri sudafricano Naledi Pandor si recherà all'Aia per presenziare all'udienza in tribunale mentre emetterà la sentenza.

Nella sua decisione, la Corte Internazionale di Giustizia non affronterà la questione principale se Israele stia commettendo un genocidio, ma prenderà in considerazione le potenziali misure di emergenza richieste dal Sud Africa per frenare le azioni di Israele.

All'inizio di questo mese, durante due giorni di udienze, il Sudafrica ha chiesto alla Corte internazionale di giustizia, nota anche come Corte mondiale, di ordinare una sospensione d'emergenza della devastante campagna militare israeliana nell'enclave palestinese.

Ha affermato che le misure provvisorie sono necessarie “per proteggere da ulteriori danni gravi e irreparabili ai diritti del popolo palestinese previsti dalla Convenzione sul genocidio, che continuano ad essere violati impunemente”.

Se la Corte internazionale di giustizia decide di emanare misure di emergenza, non è obbligata a ordinare esattamente le misure richieste dal Sudafrica.

Tali misure hanno lo scopo di evitare che la controversia si inasprisca mentre il tribunale esamina l'intero caso, il che potrebbe richiedere diversi anni.

Le deliberazioni dell'ICJ sono un processo arduo, che prevede presentazioni scritte dettagliate seguite da argomentazioni orali e controargomentazioni presentate da un team di consulenti legali senior che rappresentano ciascun paese. Gli esperti dicono che una sentenza in questo caso potrebbe richiedere dai tre ai quattro anni.

Le sentenze della corte sono giuridicamente vincolanti e non sono soggette a ricorso, ma la corte non ha modo di farle rispettare. Se la corte approverà alcune o tutte le otto richieste del Sud Africa per le cosiddette misure provvisorie, non è chiaro se Israele le rispetterà.

Israele ha respinto le accuse di genocidio definendole “grossolanamente distorte” e ha affermato di avere il diritto di difendersi da Hamas, il gruppo palestinese che ha condotto un attacco a sorpresa contro Israele il 7 ottobre, uccidendo almeno 1.139 persone e prendendo in ostaggio circa altre 240 persone. secondo la Reuters. ai funzionari israeliani.

Israele dice che sta prendendo di mira Hamas a Gaza, non i civili palestinesi.

Secondo le autorità palestinesi di Gaza, da ottobre sono state uccise più di 25.700 persone nell'offensiva israeliana, la maggior parte delle quali donne e bambini.

Mentre Israele spesso boicotta i tribunali internazionali e le indagini delle Nazioni Unite, sostenendo che sono ingiuste e parziali, all’inizio di questo mese Israele ha inviato un team legale di alto livello per partecipare a due giorni di udienze.

Qualsiasi ordine del tribunale di sospendere le operazioni sarebbe un duro colpo per la posizione internazionale del Paese. L’Unione Europea è rimasta in silenzio sulla questione, ma Israele ha ricevuto il sostegno del suo principale sostenitore e fornitore di armi, gli Stati Uniti.

READ  Marjorie Taylor Greene si rivolge a Matt Gaetz e lo avverte di non "far saltare le cose" in una rissa di Maja sui raggi

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x