Rapporto Rocket: Angara finalmente torna indietro, i clienti del Falcon 9 accettano il riutilizzo

Rapporto Rocket: Angara finalmente torna indietro, i clienti del Falcon 9 accettano il riutilizzo
Ingrandire / Blue Origin ha rilasciato un nuovo lancio per New Glenn.

Benvenuto in Rocket Report 3.26! Sebbene ci stiamo avvicinando alla fine del 2020, le notizie dal mondo del lancio non stanno rallentando. Cercheremo di stare al passo con questo, anche con l’avvicinarsi delle vacanze. A tal fine, pubblicheremo un’ultima newsletter la prossima settimana, ma uscirà due giorni prima.

Come al solito lo siamo Le offerte dei lettori sono benvenuteE se non vuoi perderti nessun problema, iscriviti utilizzando la casella sottostante (il modulo non apparirà nelle versioni del sito supportate da AMP). Ogni rapporto includerà informazioni sui razzi piccoli, medi e pesanti, nonché un’anteprima dei prossimi tre lanci in calendario.

Astra è quasi in orbita. Il maltempo ha impedito i tentativi di lanciare Astra venerdì e durante il fine settimana, ma martedì i venti di livello superiore erano diminuiti sullo spazioporto di Kodiak, in Alaska, Ars Reports. Così, nonostante il cielo a prova di proiettile, un razzo Rocket 3.2 ha acceso i suoi cinque motori principali e ha iniziato il suo lancio. Ho seguito il percorso di volo pianificato quasi morto. Dopo due minuti di volo, i motori principali si sono fermati e il secondo stadio si è interrotto. Anche il suo motore è acceso. Quindi questo stadio superiore ha bruciato tutto il suo propellente e ha simulato la distribuzione di un carico utile nello spazio.

Sfortunatamente, il razzo 3.2 non ha raggiunto l’orbita … la società non ha corretto la miscela di cherosene in un agente ossidante – che è difficile da testare a terra – e si è conclusa con un eccesso di ossigeno liquido. Se lo stadio superiore avesse bruciato il cherosene per qualche secondo in più, lo stadio superiore avrebbe raggiunto l’orbita. Come nel caso, il booster ha raggiunto il picco a 390 km dal suolo. Questo viaggio segna un enorme successo per Astra, che ora probabilmente troverà più facile attirare contratti di lancio e di capitale. Il prossimo lancio dell’azienda, il Rocket 3.3, sarà probabilmente tra pochi mesi.

L’aereo spaziale Virgin Galactic non riesce ad accendere il motore. Sabato, quasi due anni dopo il suo ultimo volo a motore, Virgin Galactic ha tentato di inviare il suo elegante SpaceShipTwo al suo terzo volo suborbitale di oltre 80 km. Tuttavia, poco dopo il lancio del veicolo spaziale dal suo aereo da trasporto, chiamato White Knight Two, la sequenza di accensione per illuminare il motore dell’aereo spaziale non è stata completata. Ars Reports.

Portalo a casa sano e salvo … di conseguenza, il motore missilistico non si è acceso, ei due piloti a bordo hanno riportato in sicurezza il veicolo su una pista del New Mexico invece di sorvolare l’atmosfera. Il volo è avvenuto quasi due anni dopo il primo volo suborbitale di successo della compagnia aerea nel dicembre 2018 e 22 mesi dal suo secondo volo suborbitale nel febbraio 2019. Prima del tentativo di volo di sabato, Virgin Galactic ha chiuso a 32,04 dollari per azione. Giovedì mattina, il prezzo delle azioni era sceso a poco più di $ 25 per azione. (Inserito da Platecortec)

La NASA assegna il secondo round di piccoli contratti di lancio. Come parte del programma Venture Class Launch Services Demonstration 2, che fornisce piccoli satelliti tra cui CubeSats, microsat o nanosatelliti nello spazio –La NASA ha assegnato premi Per tre aziende. Questi contratti hanno lo scopo di supportare le piccole società di lancio e fornire alla NASA un accesso a basso costo allo spazio per piccoli carichi utili.

Ottieni un sigillo di approvazione … I vincitori del premio a prezzo fisso sono Astra Space ($ 3,9 milioni), Relativity Space ($ 3,0 milioni) e Firefly ($ 9,8 milioni). Sebbene i fondi assegnati da questi premi siano sempre i benvenuti, tali contratti fungono anche da “sigillo di approvazione” della NASA e possono aiutare le società di lancio a trovare ulteriori clienti commerciali. (Presentato da Platecortic e Ken Penn)

L’Agenzia spaziale europea sostiene lo Space Rider. L’Agenzia spaziale europea ha completato un contratto da 200 milioni di dollari con Thales Alenia Space Italy e Aveo per consegnare lo Space Rider – il primo aereo spaziale orbitale automatizzato d’Europa – in tempo per un lancio da metà a fine 2023 a bordo di un razzo consumabile, Rapporti di SpaceNews.

Nuovo aereo, nuovo missile … Thales costruirà l’unità di rientro riutilizzabile dello Space Rider e Avio fornirà un’unità di servizio consumabile e un sistema di trasmissione. Il lancio previsto per il 2023 dello spazioplano, a bordo del missile Vega C di prossima generazione, non è coperto dal contratto del 9 dicembre. Lo spazioplano trascorrerà quasi due mesi in orbita prima di abbandonare il suo modulo di servizio e tornare nell’atmosfera terrestre, tornando alla zona di atterraggio sotto Parafoil. (Inserito da Platecortec)

L’Europa sta valutando un lanciatore per respirare l’aria. Molte notizie sono uscite dall’Europa questa settimana, ma questa parte è tra le più interessanti. Il L’Agenzia spaziale europea ha detto Sta studiando l’uso di un motore missilistico sinergico a respirazione d’aria, o SABRE, sviluppato da Reaction Engines. L’agenzia spaziale ha detto che questo motore potrebbe essere utilizzato per alimentare un veicolo spaziale lanciato orizzontalmente utilizzando un concetto a uno o due stadi in orbita.

Opportunità e sfide … SABRE, che è potenzialmente completamente riutilizzato, è progettato per raggiungere la velocità ipersonica attraverso l’atmosfera terrestre prima di passare alla modalità missilistica per l’ascesa in orbita. “I risultati di questo studio evidenziano le sfide tecniche ed economiche di un veicolo di lancio riutilizzabile basato sull’attuale tecnologia SABRE. Ha coperto il segmento spaziale e terrestre fino al primo volo”, ha affermato Jamila Al Mansoori, Direttore del trasporto spaziale in Beyond Low Earth Orbit presso l’Agenzia spaziale europea. Questo studio potrebbe essere un’introduzione ai finanziamenti ESA per lo sviluppo tecnologico. (Inserito da markmuetz)

Virgin Orbit rinvia il suo lancio a causa della pandemia. La compagnia di lancio della California stava lavorando al secondo volo del suo missile LauncherOne questo fine settimana, ma ha detto che non poteva più supportare quella data a causa del COVID-19. In un threadVirgin Orbit ha affermato che gli “alti” livelli di problemi interni hanno spinto la società a creare un nuovo lotto di quarantene precauzionali.

Non ci sono abbastanza persone … “Di conseguenza, il numero di dipendenti che riteniamo di dover procedere con cautela e sicurezza nelle operazioni pre-lancio è diminuito. La nostra priorità ora è garantire il benessere del nostro team e supportare i pochi che hanno avuto un risultato positivo”, ha twittato l’azienda. Virgin Orbit valuterà ora gli impatti sul suo programma di lancio. La pandemia fa schifo e auguriamo buona fortuna a Virgin Orbit con LauncherOne nel 2021. (Inserito da Ken the Bin)

READ  Lo studio ha rilevato che circa 2,5 miliardi di dinosauri T-rex hanno calpestato la superficie terrestre

Lanciato il secondo missile Angara A5. Il missile Angara A5 è stato lanciato lunedì dal porto russo di Plesetsk e sembra aver effettuato con successo un volo di prova. Rapporti della rete spaziale russa. Sono passati sei anni da quando la Russia ha lanciato questa vettura per la prima volta, e questa missione molto ritardata potrebbe indicare che Angara si sta finalmente preparando per il servizio commerciale.

Sarà un successo commerciale? … Al momento, il booster è costoso da pilotare, ma i funzionari russi dicono che quando ne costruiranno di più, il missile di media portata può essere lanciato per meno di $ 60 milioni. In definitiva, la Russia pianifica un missile Angara per sostituire il booster Proton, ma il paese ha rilasciato pochi dettagli sui contratti per il lancio di Angara. Affronta la dura concorrenza internazionale del Falcon 9 e di altri missili. (Inserito da Ken Bin)

Gli Stati Uniti stabiliscono un record per i lanci commerciali autorizzati. Dipartimento dei trasporti degli Stati Uniti Ha detto questa settimana Finora ha supportato un record di 35 lanci commerciali nel 2020. Il record precedente di 33 lanci commerciali è stato stabilito nel 2018. La Federal Aviation Administration afferma che potrebbe concedere in licenza fino a 50 lanci nel prossimo anno.

Sette luoghi diversi … questi lanci spaziali commerciali coprono una varietà di missioni, tra cui la prima missione con equipaggio autorizzata dalla Federal Aviation Administration alla Stazione Spaziale Internazionale, il rifornimento di sole merci della Stazione Spaziale Internazionale, satelliti speciali e test di capsule spaziali e sistemi missilistici. I lanci sono avvenuti da sette siti nazionali ed esteri: Alaska, California, Florida, New Mexico, Texas, Virginia e Nuova Zelanda. (Inserito da Ken Bin)

Agenzia spaziale europea per modernizzare il porto spaziale della Guyana francese. Alla riunione del consiglio dell’Agenzia spaziale europea di questa settimana, I membri sono d’accordo A un nuovo decennio che porterebbe al mantenimento e alla modernizzazione dello spazioporto europeo nella Guyana francese. La gamma di lancio fornisce servizi per i missili Ariane 5, Vega e Soyuz e viene aggiornata per i prossimi missili Ariane 6 e Vega C (Ecco alcune nuove foto Dalla rampa di lancio di Ariane 6).

Diventa verde nella foresta … secondo l’Agenzia spaziale europea e l’Agenzia spaziale francese, CNES, questi aggiornamenti della gamma di lancio “miglioreranno la disponibilità e l’efficienza dei costi delle strutture e affronteranno le riparazioni a fine vita per alcuni sistemi come l’acqua e l’aria condizionata sotterranea, nonché la rete stradale”. In particolare, lo spazioporto cercherà anche di estrarre il 90% della sua energia da fonti rinnovabili.

Falcon 9 segna un record di riutilizzo commerciale. Domenica, un razzo Falcon 9 ha lanciato in orbita il satellite Sirius XM-7 dalla stazione delle forze spaziali di Cape Canaveral. Lo stadio superiore del missile ha dispiegato il satellite SXM-7 in un’orbita di trasferimento geostazionario 31 minuti dopo il decollo. Il primo stadio del missile è atterrato con successo su una nave senza pilota nell’Oceano Atlantico, Rapporti di SpaceNews.

READ  "È stato un viaggio davvero lungo": i vigili del fuoco COVID si riprendono su lunghe distanze

Sentirsi a proprio agio con il riutilizzo … è interessante notare che il primo stadio del Falcon 9 stava effettuando il suo settimo volo: in precedenza aveva lanciato un volo di prova del Commercial Test Crew 1, la Radarsat Constellation Mission e quattro gruppi di satelliti Starlink. Si tratta di un booster notevolmente ben utilizzato per una missione commerciale, e indica una più ampia accettazione di missili “collaudati” da parte dei clienti SpaceX.

ArianeGroup si aggiudica il contratto di riutilizzo dei manifestanti. Questa settimana, l’Agenzia spaziale europea ha assegnato alla società di lancio con sede in Francia un contratto di sviluppo da 33 milioni di euro per la dimostrazione di Themis nella sua fase di razzo riutilizzabile. Alimentato dal motore Prometheus, la tecnologia dovrebbe servire come base per un razzo riutilizzabile a basso costo simile al Falcon 9 di SpaceX.

ma c’è un problema … secondo ArianeGroup Nuova versione, Questo dimostratore metterà in mostra la capacità “riutilizzabile” dell’Europa entro il 2022. Ciò metterà gli Stati membri dell’ESA nella posizione di portare avanti un lanciatore riutilizzabile “intorno al 2030”. Questo avverrà ben 15 anni dopo che SpaceX ha atterrato il primo razzo Falcon 9, e per noi sembra essere dietro la curva. (Inserito da rodik)

La NASA afferma che New Glen può competere per i contratti di lancio. Agenzia della NASA Ha detto il programma di servizi di lancio Ha sviluppato il colossale razzo New Glen di Blue Origin nella sua gamma di miglioramenti idonei per competere per i contratti di lancio. Questi contratti supportano i programmi dell’agenzia in scienza, esplorazione umana e tecnologia, così come NOAA e altre agenzie federali.

Un nuovo aggiornamento su New Glen, per favore? … questa è la bella prugna di Blue Origin, che ha cercato più contratti governativi per sostenere i progetti. Tuttavia, non è stato detto nulla nelle newsletter sia della NASA che di Blue Origin sull’argomento in quanto è quando New Glenn potrebbe essere pronto per il lancio per la prima volta. L’azienda è rimasta in silenzio sull’argomento per un po ‘, ma molti di noi non vedono l’ora di vedere come procede lo sforzo di sviluppo. (Fornito da EllPeaTea e Ken the Bin)

Delta IV Heavy è tornato in pista. Dopo mesi di ritardo, il più grande razzo della United Launch Alliance è sceso dalla piattaforma e ha consegnato l’NROL-44 in modo sicuro nello spazio per il National Reconnaissance Office. La missione del 10 dicembre è stata seguita da una serie di scrub a causa di problemi alle apparecchiature di servizio a terra presso la piattaforma di lancio dell’azienda in Florida.

Molto tempo sul cuscino I preparativi per questo lancio sono iniziati più di un anno fa. Rapporti di SpaceNews. Delta 4 Heavy è stato introdotto sulla piattaforma a novembre 2019. Il carico utile NROL-44 è stato consegnato a luglio. Il Delta 4 Heavy verrà ritirato dopo il lancio di altre quattro missioni NRO nei prossimi anni. Due proverranno da Cape Canaveral e gli altri due dalla base aeronautica di Vandenberg, in California. (Inserito da Ken Bin)

I prossimi tre lanci

18 dicembre: Soyuz | La missione di OneWeb-4 | Cosmodromo di Vostochny, Russia | 12:26 UTC

18 dicembre: Falcon 9 | NROL-108 | Cape Canaveral, Florida | 14:00 UTC

20 dicembre: Lungo 8 marzo | La missione classificata chiamata XJY 7 | Wenchang, Cina | 04:00 UTC

Giustina Rizzo

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x