San Marino legalizza l’aborto, un focus evangelico

San Marino, la piccola repubblica di 33.500 abitanti al confine con l’Italia, ha votato “sì” alla legalizzazione dell’aborto.

In un referendum del 26 settembre, una maggioranza del 77% ha sostenuto la proposta di legalizzare l’interruzione della gravidanza negli Stati Uniti Le prime 12 settimane Consentire che questo limite venga superato se si verifica una grave malformazione fetale o se la vita della madre è in pericolo.

Tuttavia, l’affluenza alle urne è stata bassa, con solo il 41% degli elettori idonei a votare come una decisione storica.

Capogruppo femminile Unione Donne Sanmarinesiagenzia di stampa Agenzia di stampa Francia Credeva che fosse “una vittoria per tutte le donne sammarinesi sui conservatori e sui reazionari che credono che le donne non abbiano diritti”.

membri campagna per la vita “Le donne meritano di meglio di un aborto”, ha detto, aggiungendo che “tutti i bambini che nascono dovrebbero avere l’opportunità di nascere, crescere e diventare adulti”.

storicamente, Chiesa cattolica romana È stato uno dei più accesi oppositori della legalizzazione dell’aborto nel Paese.

Finora alcune donne sammarinesi si sono recate in un paese vicino L’Italia abortisce nelle cliniche private. Le donne che subiscono aborti illegali a San Marino rischiano fino a 3 anni di carcere.

Circa il 90% dei sammarinesi aderisce al cattolicesimo romano. Gli evangelici costituiscono una piccola minoranza di circa lo 0,7%, secondo The Joshua Project.

READ  La pallavolo femminile cinese difende il suo onore nella competizione italiana nonostante l'uscita dalla fase a gironi

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x