Silk Faw costruisce uno stabilimento di auto sportive nella Motor Valley in Italia

Il logo di China FAW Group Corp è stato fotografato durante l’Auto China Auto Show 2016 a Pechino, Cina, il 26 aprile 2016. REUTERS / Kim Kyung-Hoon

Silk-FAW, un progetto tra la casa automobilistica cinese FAW (000800.SZ) e la statunitense Silk EV Engineering and Design Corporation, ha dichiarato di aver scelto Reggio Emilia, nella Motor Valley italiana, per costruire le sue lussuose auto sportive elettriche e ibride. .

La joint venture si è impegnata a investire più di 1 miliardo di euro (1,2 miliardi di dollari) in tre anni, ma deve ancora fornire ulteriori dettagli finanziari.

Sta sviluppando auto con il marchio Hongqi, che produrrà in Italia e in Cina. Il suo primo modello, l’ibrido Hongqi S9, è stato presentato il mese scorso al Salone dell’Auto di Shanghai.

“Questa è un’area privilegiata per l’intera rete automobilistica e una posizione ideale per le nostre esigenze logistiche e di produzione per la serie Hongqi S”, ha dichiarato lunedì Jonathan Crane, presidente di Silk-FAW.

La Motor Valley in Italia ospita alcune delle case automobilistiche di lusso più famose del paese, tra cui Ferrari (RACE.MI), Lamborghini e Pagani, nonché la casa motociclistica Ducati.

La produzione dovrebbe iniziare nella sede di Reggio Emilia all’inizio del 2023, secondo Silk-FAW, che la scorsa settimana ha nominato l’ex amministratore delegato della Ferrari Amedeo Felisa come consigliere speciale.

($ 1 = € 0,8293)

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

READ  Partite Euro 2020: Turchia e Italia si affrontano nella partita inaugurale e finale a Wembley

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x