― Advertisement ―

spot_img
HomesportTomizawa ucciso al Gran Premio di San Marino | gli sport

Tomizawa ucciso al Gran Premio di San Marino | gli sport

Un pilota giapponese di Moto2 di 19 anni è stato investito da due moto dopo essere crollato nella gara di San Marino prima che Pedrosa vincesse il Gran Premio.

Shoya Tomizawa con i fan al Campionato catalano MotoGP a luglio [GALLO/GETTY]

Il pilota giapponese Shoya Tomizawa è morto scendendo dalla moto e si è scontrato con altre due moto nella gara Moto2 del Gran Premio di San Marino.

Il 19enne pilota del Technomag-CIP è caduto dalla sua moto Suter domenica quando è stato messo sotto pressione dall'italiano Alex de Angelis.

Né De Angelis né il pilota britannico Scott Redding sono riusciti a evitare una collisione con Tomizawa, che è stato spinto fuori pista per oltre 40 metri e finito nella ghiaia.

Tomizawa è stato portato all'ospedale di Riccione, a 30 chilometri di distanza, ma è stato poi dichiarato morto.

Gli organizzatori della gara hanno detto che ha riportato gravi ferite al cranio, al torace e all'addome.

Gli organizzatori della gara hanno dichiarato in un comunicato ufficiale: “Domenica 5 settembre, durante la gara della Moto 2, il pilota diciannovenne Shoya Tomizawa ha subito un grave incidente e un conseguente trauma al cranio, al torace e all'addome”.

“Tomizawa è stato portato all'ospedale di Riccione per cure immediate ma è morto per le ferite riportate alle 14.20 (12.20 GMT).”

“L’intera famiglia della MotoGP vuole esprimere le sue più sentite condoglianze alla sua famiglia e ai suoi amici”.

La sua morte è stata la prima nei Gran Premi da quella del 24enne connazionale Daijiro Kato, morto nell'aprile 2003 al Gran Premio motociclistico del Giappone a Suzuka.

READ  Derek Peterson, South Pasadena - Tribuna della San Gabriel Valley

Tomizawa era alla sua prima stagione nella classe Moto2, che quest'anno ha sostituito la vecchia classe 250cc, e ha iniziato in grande stile con una vittoria inaugurale in Qatar.

Ha poi ottenuto il secondo posto nella seconda gara della stagione in Spagna, ma da allora il suo livello è sceso ed è arrivato settimo nella classifica generale con 82 punti.

I vincitori sono sotto shock

I tre classificati sul podio nella successiva gara della MotoGP sono rimasti scioccati dalla notizia.

Il vincitore della gara Dani Pedrosa ha detto alla BBC: “Mi sento molto strano, sento come se ci fosse un grosso buco dentro di me”.

“Ero così felice e poi mi è stato detto questo e questo grande buco si è aperto dentro di me.”

Valentino Rossi, pluricampione italiano e vincitore di questa gara nelle ultime due stagioni, era sull'orlo delle lacrime.

“Quando succede così, nient'altro conta”, ha detto Rossi alla BBC.

“Ho visto l'incidente in TV ed è stato terrificante. Pensavo fosse morto. Mi dispiace tanto ma dovevamo correre e cercare di concentrarci. Shoya era un ragazzo molto divertente e anche simpatico.”

Jorge Lorenzo, il leader della serie MotoGP che è arrivato secondo in campionato, era sotto shock.

“Sì, è molto triste, molto triste”, ha detto alla BBC. “Meglio non dire nulla della gara”.