Twitch annuncia nuovi strumenti di sicurezza per combattere i raid di odio

Twitch sta aggiungendo nuovi strumenti per combattere le molestie sulla piattaforma. Twitch ha annunciato che aggiungerà controlli di chat per la verifica del telefono che consentiranno agli streamer di richiedere a uno spettatore di avere un numero di telefono verificato per poter chattare. Inoltre, Twitch sta modificando le impostazioni di verifica e-mail esistenti per offrire ai creatori un maggiore controllo su chi può chattare.

Con questi nuovi strumenti, i creatori di contenuti possono impostare requisiti di verifica via e-mail o telefono per gli account che rientrano in determinati limiti di età o lunghezze successive. Ad esempio, un promotore può creare account che hanno meno di una settimana o che seguono da meno di pochi minuti solo per avere un numero di telefono verificato per poter chattare. I banner possono anche aggiungere esenzioni per determinati tipi di spettatori come VIP, abbonati o mod. Limitando chi può chattare in base al numero di telefono verificato, Twitch mira a ridurre gli episodi di incursione di odio perché è meno probabile che i bot abbiano numeri di telefono associati ai loro account.

Twitch ha anche creato una protezione contro l’evasione dei ban nei suoi validatori. Gli utenti possono collegare fino a cinque account a un numero di telefono. Se un account associato a un numero di telefono viene sospeso, verranno sospesi anche tutti gli altri account collegati a quel numero a livello di sito e canale.

READ  Samsung ha ricevuto il Consumer Technology Association Award - Samsung Newsroom Italy

Questi strumenti e aggiornamenti arrivano mentre i creatori di contenuti lottano per stare al sicuro di fronte a un’esplosione di abusi sulla piattaforma. Da agosto, gli streamer emarginati sono stati l’obiettivo delle brigate di molestie note come “incursioni di odio” in cui la conversazione di uno spettatore viene improvvisamente inondata da messaggi razzisti, odio transgender e altri messaggi di odio generati da centinaia di account bot contemporaneamente. Per combattere questo, I banner si affidano sempre più a strumenti della community migliorati e risorse come il software del pulsante antipanico e gli strumenti di blocco dei robot.

I creatori di contenuti si sono anche rivolti ai social media per chiamare Twitch per quella che consideravano la risposta lenta o inadeguata della piattaforma ai raid di odio. In coordinamento con gli hashtag #twitchdobetter e #adayofftwitch, gli streamer si sono organizzati staccarsi per me Attira l’attenzione sul problema. Contrazione Ho riconosciuto l’improvviso aumento dei raid di odioe ha promesso di fornire più strumenti per aiutare i creatori di contenuti a proteggersi. Ora questi strumenti sono qui.

La verifica telefonica è il risultato di mesi di lavoro secondo Angela Hesson, vicepresidente di fiducia e sicurezza di Twitch.

“Questo strumento è stato ispirato dal feedback della community diversi mesi fa”, afferma Hessen. il bordo. Hession comprende che l’implementazione di questi nuovi strumenti sembra interattiva, ma che ci vuole tempo per svilupparli perché Twitch deve tenere conto di tutti i suoi utenti in diverse regioni su molti diversi tipi di dispositivi. Hession è anche consapevole della frustrazione che gli spettatori provano con la piattaforma.

“Dobbiamo fare un lavoro migliore nell’articolare le nostre priorità di sicurezza e i progressi che stiamo facendo in modo che la comunità sappia su cosa stiamo lavorando e perché”, afferma Hesion. Tuttavia, ci sono ragioni per cui Twitch sembra così a denti stretti.

READ  Rift Apart è una buona introduzione a una vecchia serie

“Penso che il luogo in cui lottiamo fosse [striking] Quel giusto equilibrio perché gran parte del nostro lavoro sulla sicurezza è in realtà dietro le quinte perché non vogliamo che i cattivi attori sappiano della tecnologia su cui stiamo lavorando”, afferma Hesion.

Hession afferma che questi strumenti sono solo una parte di un approccio su più fronti per combattere le molestie sulla piattaforma. all’inizio di questo mese, Twitch ha presentato una denuncia alla Corte Federale degli Stati Uniti contro due presunti razziatori. La causa mira a identificare gli utenti conosciuti solo dai loro handle, CruzzControl e CreatineOverdose, fungendo da deterrente per altri attori potenzialmente dannosi.

“Speriamo che intraprendere un’azione legale impedisca ai malintenzionati di farlo altrove su Internet”, afferma Hessen. “Lavoriamo costantemente su filtri di rilevamento proattivo, abbiamo bloccato migliaia di bot mentre miglioriamo i nostri filtri di rilevamento proattivo e continueremo a cambiare e modificare quando vediamo che questi cattivi attori sono altamente motivati ​​e creativi nel tentativo di aggirare i nostri filtri”.

La verifica telefonica è disponibile oggi e le emittenti possono seguire le istruzioni Qui Se vogliono abilitarlo per il loro canale. Hession vuole che gli utenti sappiano che la sicurezza è la priorità numero uno di Twitch e che è un viaggio, non uno stato finale.

“Chiunque subisca molestie o odio sui nostri servizi è uno di troppo. E dobbiamo fare un lavoro migliore per comunicarlo”.

Fino Neri

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x