Un uomo con il vaiolo delle scimmie in California esorta gli altri a farsi vaccinare


Matt Ford monta video per mestiere, quindi non è stato facile per lui mettere insieme video per TikTok. Ma il suo ultimo post non era un ballo pazzo o un video su come sbucciare una banana nel modo giusto.

Si basa sulla sua esperienza con il vaiolo delle scimmie. per lui video È stato visto circa 250.000 volte a partire da venerdì pomeriggio. Lo ha pubblicato per aiutare a educare le persone sull’epidemia del virus, per incoraggiare le persone a vaccinarsi e per chiarire: “Non lo vuoi”.

Chiunque può contrarre il vaiolo delle scimmie, ma a “parte notevole” dei casi nell’epidemia globale sono tra uomini gay e bisessuali, secondo i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie.

“Me ne sono appena accorto per la prima volta e ho notato i sintomi venerdì 17 giugno”, ha detto Ford alla Galileus Web dall’isolamento ordinato dalla contea nella sua casa di Los Angeles, dove dovrà rimanere per alcune settimane fino a quando non sarà non più contagioso.

Sperava di andare al Pride a New York la scorsa settimana. “Ma non era nelle carte”, ha detto.

Nel video, Ford parla di come si diffonde il virus e mostra alcuni dei parassiti che ha infettato.

Il vaiolo delle scimmie si diffonde quando qualcuno ha un contatto diretto con un’eruzione cutanea, croste o fluidi corporei infettivi. Può diffondersi anche attraverso le secrezioni respiratorie durante il contatto prolungato faccia a faccia o toccando oggetti che sono entrati in contatto in precedenza con i fluidi corporei di una persona infetta. Secondo il Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie.

Ford ha detto di essere vagamente consapevole dell’epidemia di vaiolo delle scimmie tramite Twitter, ma non sapeva quanto fosse vicino all’epidemia fino a quando un amico non lo ha contattato per dirgli che Ford potrebbe essere stata esposta al virus.

READ  La NASA sospende la passeggiata spaziale di routine a causa del casco spaziale trapelato

Ford ha detto di aver immediatamente iniziato una scansione completa del corpo.

“Ho notato alcuni punti che non avevo notato prima”, ha detto Ford, 30 anni. Ha detto che le macchie sembravano brufoli o peli incarniti, quindi è andato in una clinica a West Hollywood per un test.

Ford ha detto che un medico ha fatto un tampone e pochi giorni dopo il risultato del test è risultato positivo per il vaiolo delle scimmie.

In effetti, ha detto Ford, i test hanno solo confermato ciò che era veramente nuovo. I punti che ha trovato non sembravano più brufoli.

“Sono cresciuti molto velocemente e si sono sazi”, ha detto, ed erano doloranti, specialmente i punti nelle aree più sensibili.

Ha detto che si sentiva anche come se avesse l’influenza.

Le persone con vaiolo delle scimmie possono avere febbre, mal di testa, dolori muscolari, brividi, linfonodi ingrossati e sentirsi stanchi. Ha detto che aveva anche sudorazioni notturne, mal di gola e tosse.

Alcune lesioni erano così dolorose che tornò dal medico che gli diede degli antidolorifici

“Si è rivelato davvero utile perché finalmente sono riuscito a dormire tutta la notte”, ha detto Ford. “Ma anche gli antidolorifici non l’hanno completamente intorpidita. L’hanno resa abbastanza sopportabile da farmi tornare a dormire”.

Nel video, Ford parla chiaramente mentre guarda direttamente nella telecamera e avverte gli altri.

“Ciao, mi chiamo Matt. Ho il vaiolo delle scimmie, è un peccato e tu non lo vuoi”, ha detto Ford ai suoi telespettatori.

Ha fatto un tour di alcune delle 25 lesioni che aveva, notando il suo viso, le sue braccia e le macchie sui muscoli dello stomaco.

READ  Pioggia di meteoriti dei Draconidi e degli Orionidi

“Questo non è davvero bello”, dice per sottolineare.

Sebbene la malattia sia più comune nell’Africa centrale e occidentale, questo focolaio attuale ha colpito paesi con pochi casi, se non nessuno, in passato.

A partire da venerdì, c’erano 460 casi probabili o confermati nei soli Stati Uniti, secondo i Centers for Disease Control and Prevention. Monkeypox del Dipartimento della Salute della Contea di Los Angeles Pannello Ha detto che aveva 35 casi.

Giovedì la contea ha confermato in un’e-mail alla CNN che sta inviando ordini di isolamento per le persone che sono risultate positive al vaiolo delle scimmie. Ford ha detto di aver ricevuto la sua notifica via e-mail dalla contea il 24 giugno.

Venerdì scorso, la contea di Los Angeles ha confermato che alcuni casi riguardavano uomini gay e bisessuali. Alcuni dei ragazzi hanno partecipato a una manciata di grandi eventi. La contea ha affermato che sta lavorando con gli organizzatori per notificare ai partecipanti una potenziale esposizione.

La contea stava già offrendo il vaccino Jynneos contro il vaiolo delle scimmie a persone che erano state esposte ad altri che avevano il vaiolo delle scimmie. questa settimana , Lo ha annunciato l’amministrazione Biden misure per migliorare la sua risposta all’epidemia, Dettagli dei piani Per offrire più vaccini e test alle persone più a rischio.

I vaccini sono in quantità limitata, ma l’amministrazione ha affermato che amplierà l’accesso ad essi aree di maggiore trasmissione. Ha detto che saranno immediatamente disponibili 56.000 dosi, con 296.000 dosi di vaccino nelle prossime settimane e altre 750.000 durante l’estate. Venerdì, il dipartimento ha ordinato altre 2,5 milioni di dosi.

READ  Una linea dalla Spagna allo spazio profondo

Dal momento che Ford ha detto per la prima volta ai suoi amici che aveva il vaiolo delle scimmie, altri gli hanno detto che anche loro avevano la malattia.

Preoccupato che non abbastanza persone lo sapessero, Ford ha avuto l’idea di realizzare e condividere un video TikTok.

“Mi è diventato chiaro da quando ho capito che si sta diffondendo rapidamente”, ha detto Ford. “Questo è un grande motivo per cui sto cercando di parlare e aumentare la consapevolezza su questo”.

Ha detto che la reazione al video è stata “fantastica”. È stato incoraggiato perché diverse persone gli hanno detto che non lo sapevano prima e lo hanno ringraziato per aver sparso la voce.

Ford spera anche che il video aiuti a porre fine allo stigma associato alla malattia.

“Non dovrebbe esserci alcun stigma”, ha detto Ford. “È solo una brutta svolta degli eventi.”

“Molte volte penso che il silenzio sia il nemico”, ha aggiunto Ford. “Sono felice di poter informare le persone e spero che più persone siano al sicuro”.

Giustina Rizzo

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x