1,5 milioni di nigeriani in Italia hanno bisogno del passaporto – Organizzazione della diaspora

George Omo-Edohon, presidente dell’Organizzazione dei nigeriani nella diaspora europea (NIDOE), Italia Chapter, ha affermato che oltre 1,5 milioni di nigeriani registrati hanno un disperato bisogno del passaporto nigeriano.

Il sig. Omo-Iduhon ha dichiarato questo sabato in un’intervista con l’agenzia di stampa della Nigeria (NAN) a Lagos mentre stava considerando le attività di NIDOE in Europa.

NAN riferisce che NIDOE è il braccio europeo del Global Nigerian Diaspora Network, fondato nel 2000 dall’ex presidente Olusegun Obasanjo.

NIDOE ha sede a Londra e serve 21 filiali regionali.

Omo Idohon ha affermato che su circa tre milioni di nigeriani registrati in Italia, 1,5 milioni di loro hanno bisogno del passaporto, che ha impedito loro di tornare a casa o di trovare lavoro.

“Uno dei problemi che affrontiamo come nigeriani che vivono in Italia è la grave carenza di passaporti nigeriani. La maggior parte delle volte, andiamo all’ambasciata per affrontare il problema.

“Quello che di solito otteniamo in risposta è una mancanza di opuscoli e un arretrato. Il governo dovrebbe aiutare a risolvere questo problema perché l’Italia funge da gateway per altri paesi in Europa, in particolare per i nigeriani.

La maggior parte dei nigeriani preferisce ottenere asilo politico in Italia. In Italia abbiamo più nigeriani che in altri paesi europei; I nigeriani registrati secondo il database sono tre milioni esclusi i non documentati.

“Circa 1,5 milioni di nigeriani in Italia non hanno passaporti, anche ad alcuni di quelli accettati dal governo italiano non è stato rilasciato il passaporto, rendendo loro difficile lavorare”, ha detto.

Leggi anche: Confisca del passaporto: il tribunale ordina al servizio immigrazione di pagare una multa di 1 milione Peter O’Delly N2

Il presidente ha affermato che la fornitura di 500 libretti di passaporto all’ambasciata nigeriana in Italia è stata gravemente insufficiente per servire il numero di cittadini che ne hanno bisogno.

READ  La Pecora Bianca, un ristorante italiano a Manhattan, si espande nell'Upper East Side

“Il numero di opuscoli per l’Ambasciata in Italia, 500 opuscoli, è insignificante rispetto al numero di richiedenti, anche dare all’Italia 20.000 opuscoli in un mese potrebbe non durare.

“Utilizzare la stessa formula di partecipazione per tutti i Paesi europei non può funzionare in Italia dove abbiamo una popolazione nigeriana più numerosa, non possiamo essere paragonati alla Svezia con meno nigeriani residenti.

Facciamo appello alle agenzie governative competenti e al nostro amico ministro degli Interni, Haji Raouf Argypisola, per aiutarci ad affrontare questo problema.

“Anche il presidente del NIDCOM, la signora Abik Dabiri, ha tentato per nostro conto”, ha detto.

Omo Idohon ha affermato che l’autorità ha cambiato leadership nel luglio 2021, dopo le elezioni, aggiungendo che la nuova amministrazione si sta preparando a migliorare il benessere dei nigeriani.

“Abbiamo appena avuto le nostre elezioni nel luglio di quest’anno e la prima cosa che abbiamo messo insieme come squadra è stata migliorare il benessere dei nigeriani in Italia. Questo è di fondamentale importanza per noi.

Stiamo anche contattando l’Ambasciata nigeriana in Italia per fare la cosa giusta al momento giusto e, soprattutto, la nostra missione è portare investitori dall’Italia alla Nigeria.

“Abbiamo bisogno di far crescere l’economia della Nigeria, una missione in cui abbiamo istituito l’ex presidente Obasanjo per aiutare con la spinta allo sviluppo”, ha aggiunto.

NIDOE è riconosciuto come la piattaforma ufficiale attraverso la quale gli individui nigeriani della diaspora, la loro comunità, organizzazioni ed enti possono dirigere i loro sforzi di sviluppo in Nigeria.

L’organizzazione collabora con la comunità nigeriana, organizzazioni professionali e aziende pubbliche e private in aree mirate come investimenti diretti esteri, networking professionale, patrocinio delle parti interessate, missioni mediche, supporto educativo e trasferimento di competenze in Nigeria. (Nan)

READ  I paesi UE-Mediterraneo chiedono un'azione globale sulla crisi climatica

Sostieni PREMIUM TIMES onesto e credibile

Una buona stampa costa un sacco di soldi. Tuttavia, solo un buon giornalismo può garantire la possibilità di una buona società, una democrazia responsabile e un governo trasparente.

Per un accesso continuo e gratuito al miglior giornalismo investigativo del paese, ti chiediamo di considerare di offrire un modesto sostegno a questa nobile impresa.

Contribuendo a PREMIUM TIMES, contribuisci a mantenere un giornalismo pertinente e a garantire che rimanga gratuito e disponibile per tutti.

dona


Annuncio di testo: per fare pubblicità qui . Chiama Willie +2347088095401…






Melania Cocci

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x