4 astronauti delle stazioni prendono un passaggio con SpaceX a casa – Smithers Indoor News

Quattro astronauti in orbita dalla primavera sono tornati sulla Terra lunedì, con l’obiettivo di un lancio a tarda notte al largo della costa della Florida.

Lo smantellamento della capsula SpaceX dalla Stazione Spaziale Internazionale ha anche aperto la strada al lancio delle sue quattro varianti mercoledì sera presto.

I nuovi arrivati ​​dovevano essere lanciati per primi, ma la NASA ha cambiato la disposizione a causa del maltempo e delle condizioni mediche non dichiarate dell’astronauta. I compiti di accoglienza spettano ora all’americano solitario e ai due russi rimasti sulla stazione spaziale.

Gli astronauti della NASA Shane Kimbrough e Megan MacArthur, il giapponese Akihiko Hoshed e il francese Thomas Bisquet avrebbero dovuto tornare lunedì mattina, ma i forti venti nell’area di recupero hanno ritardato il loro ritorno a casa. Il loro flusso è stato pianificato nel Golfo del Messico al largo di Pensacola.

“Un’altra notte con questa vista incantevole. Chi può lamentarsi? Mi mancherà la nostra astronave! Pesquet ha twittato insieme a un breve video clip che mostra la stazione spaziale illuminata contro l’oscurità dello spazio e le luci della città che brillano sul lato notturno della Terra.

Dalla stazione spaziale, l’astronauta della NASA Mark Vandy è – nel bel mezzo di un viaggio di un anno – che saluta ciascuno dei suoi amici in partenza, dicendo a Mac Arthur “Mi mancherà sentire la tua risata nelle unità vicine”.

Prima di lasciare il quartiere, i quattro hanno fatto il giro della stazione spaziale per scattare delle foto. Questa era la prima volta che SpaceX tentava un tour del genere; Le navette della NASA lo facevano sempre prima di ritirarsi dieci anni fa.

READ  I gelatieri su piccola scala si leccano secondo le regole del caseificio dell'Ontario

Non è stato il viaggio di ritorno più comodo. Il water nella loro capsula era rotto, quindi gli astronauti hanno dovuto fare affidamento sui pannolini per il volo di ritorno di otto ore. Lo hanno ignorato alla fine della scorsa settimana come una sfida in più nella loro missione.

Il primo problema è sorto poco dopo il decollo ad aprile; Il controllore della missione ha avvertito che un pezzo di spazzatura spaziale stava minacciando di scontrarsi con la sua capsula. Si è rivelato un falso allarme. Poi, a luglio, le difese hanno inavvertitamente sparato contro un impianto russo appena arrivato e l’hanno mandato in tilt. I quattro astronauti si sono rifugiati in una capsula SpaceX ancorata, preparandosi a partire in fretta se necessario.

Tra i risultati positivi: quattro passeggiate nello spazio per aumentare l’energia solare della stazione, una visita cinematografica di una troupe televisiva russa e il primo raccolto spaziale cileno. La loro missione di 200 giorni è iniziata lo scorso aprile.

Marcia Dunn, The Associated Press

come noi Sito di social network Facebook e seguici Twitter.

Vuoi supportare la stampa locale? Donazione Qui.

NASA

Giustina Rizzo

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x