Con Mesh for Teams, Microsoft prevede di fornire spazi di lavoro 3D per i lavoratori remoti nel 2022

Ingrandisci / Mesh per l’area di lavoro virtuale e l’interfaccia di Teams.

Microsoft ha annunciato l’intenzione di creare una piattaforma 3D immersiva chiamata “Mesh for Teams” per riunioni virtuali. Come suggerisce il nome, Mesh for Teams si basa sulla piattaforma di collaborazione Teams esistente dell’azienda e implementa le funzionalità di realtà mista di Microsoft Mesh.

Annunciato all’inizio di quest’anno, Mesh è una piattaforma per riunioni virtuali e altri incontri collaborativi in ​​realtà mista (un termine generico per realtà virtuale, realtà aumentata o qualsiasi combinazione dei due) utilizzando una varietà di dispositivi come i prodotti HoloLens dell’azienda e Windows Realtà mista, tra gli altri. Gli utenti avranno avatar statici che riflettono accuratamente il loro linguaggio del corpo e le espressioni facciali e saranno in grado di camminare in un luogo di lavoro virtuale.

I luoghi di lavoro possono utilizzare Mesh for Teams per invitare i dipendenti ad accedere a spazi di lavoro collaborativi 3D o 2D. Sedendosi attorno a un tavolo da conferenza virtuale, i lavoratori saranno in grado di fare alcune cose che non sono possibili nel mondo reale. Ad esempio, un presentatore può vedere i suoi appunti nello spazio 3D vicino a una lavagna virtuale mentre coloro che guardano la presentazione vedono solo ciò che scrivi sulla lavagna.

Il servizio verrà fornito con alcuni spazi di lavoro predefiniti, ma le aziende saranno in grado di creare e personalizzare i propri spazi di lavoro, proprio come i dipendenti possono creare avatar. Niente di tutto questo inizialmente richiederà un visore VR; I lavoratori potranno unire smartphone e laptop e vedere gli spazi sui loro schermi.

Secondo Microsoft Post sul blog su questo argomentoLa piattaforma inizialmente animerà i volti degli avatar in base a segnali audio quando gli utenti parlano. Ma tra non molto, Microsoft prevede di offrire un mirroring di base delle espressioni facciali degli utenti a quegli avatar attraverso l’uso di webcam.

READ  Le prime informazioni sulla patch 1.2 di Cyberpunk 2077 rivelano l'intelligenza artificiale della polizia, il cambio di guida e altro ancora

Abbiamo visto una tecnologia come questa nelle Animoji di Apple per iPhone, nella periferica Kinect per Xbox 360 e Xbox One e persino nei giochi multiplayer online anni fa, come EverQuest II. La tecnologia ha anche avuto un ruolo di primo piano sulla piattaforma di streaming Twitch di Amazon, come in VTuber Movimento e innovativo come striscioni Codice Miko.

Gli avatar 3D possono apparire accanto a volti reali anche nelle normali videochiamate.
Ingrandisci / Gli avatar 3D possono apparire accanto a volti reali anche nelle normali videochiamate.

L’annuncio di Microsoft è pieno di riferimenti al “metaverso”, recentemente ripubblicato con dichiarazioni di intenti da Facebook è morto L’amministratore delegato Mark Zuckerberg. Il termine deriva da un romanzo di fantascienza chiamato incidente di neve, sebbene il romanzo descriva la caratteristica in termini distopici, in contrasto con il tono ottimista colpito da Meta, Microsoft e altre società tecnologiche che guidano l’ondata.

Sebbene Zuckerberg possa aver recentemente annunciato l’hub per il cosiddetto metaverse per Distrae dai profondi e pericolosi problemi di Meta/Facebook Con il suo core business, il concetto che ha scelto di supportare (e che Microsoft sta spingendo anche qui) precede questa mossa. Il capitale di rischio si sta riversando nelle start-up nei luoghi di lavoro della realtà mista in quantità senza precedenti due anni fa.

È tutt’altro che una nuova idea ed è stato visto su piattaforme come Second Life (che esiste ancora). Ma gli investitori e i leader aziendali ritengono che una combinazione degli impatti sociali e culturali della pandemia, i prossimi miglioramenti nella tecnologia e nell’accessibilità della realtà virtuale e aumentata, processori mobili sempre più efficienti, l’espansione del lavoro a distanza e nuove applicazioni di apprendimento automatico stiano aprendo la strada a uno strato 3D alternativo, immersivo, continuo e interconnesso di un luogo di lavoro che sarà abbastanza naturale da essere attraente sia per i lavoratori che per i datori di lavoro.

READ  Apple sta promuovendo Apple Fitness + con più inclusività, allenamenti e allenatori

Oggi, tuttavia, esistono ancora importanti barriere tecnologiche per realizzare effettivamente questa visione.

Mesh for Teams è ben diverso da ciò che Zuckerberg e altri descrivono per il lontano futuro, che potrebbe comportare la tecnologia dell’ologramma e la realtà aumentata al posto o in aggiunta alla realtà virtuale per esperienze più naturali e rilassanti. Ma è il tentativo iniziale di Microsoft di cavalcare l’ondata di investitori e media intorno al cosiddetto concetto di “metaverso”.

La prima versione dovrebbe diventare disponibile per gli utenti di Teams nel 2022.

Fino Neri

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x