Djokovic è sopravvissuto alla paura iniziale di avanzare agli US Open

Novak Djokovic è stato nuovamente costretto a combattere duramente quando ha battuto la wildcard americana Jenson Broxby per raggiungere i quarti di finale degli US Open e mantenere vive le sue speranze del Grande Slam.

Novak Djokovic avanza ai quarti di finale degli US Open.
Foto: riprese

La testa di serie numero uno al mondo ha superato il debole primo set vincendo una partita dolorosa 1-6, 6-3, 6-2, 6-2.

È stato spinto fino in fondo da Brooksby, che è stato ben supportato dalla folla piena all’Arthur Ashe Stadium.

Djokovic affronterà Matteo Berrettini per un posto in semifinale.

Djokovic è a tre vittorie dal suo 21° titolo del Grande Slam, che sarebbe un record maschile.

Si è trovato coinvolto in un’impressionante resa dei conti con il numero 99 del mondo Broxby, con lo slancio che si spostava avanti e indietro in due ore e 58 minuti.

I due giocatori si sono trovati coinvolti in scambi punitivi, con il pubblico che spesso si alzava dalle loro sedie per esprimere la propria copertura sul campo e sui colpi.

Si sono scambiati una calorosa stretta di mano in rete, mentre Djokovic ha offerto alcune parole di incoraggiamento al 20enne.

“Ha giocato un primo set perfetto ed è molto intelligente – ha detto Djokovic -. Non ho potuto fare nulla”.

“Mi è piaciuto, mi è piaciuto molto. Tu [the crowd] Entrambi i giocatori hanno dato un’energia incredibile per mostrare cosa possiamo fare”.

Broxby potrebbe rimpiangere le occasioni perse – ha trasformato solo tre dei suoi 11 break point – ma è la prova della forma fisica e della resistenza di Djokovic che è stato in grado di mantenere il comando in quasi tutti i set.

READ  UNC assume Hubert Davis come allenatore di basket

Djokovic, che ha battuto l’italiano Berrettini nella finale di Wimbledon il mese scorso, a New York non ha fatto una prestazione del tutto clinica.

Ha perso un set in tutte le sue partite tranne una e ha ricominciato lentamente, commettendo 11 falli non compulsivi per un solo fallo di Brooksby nella partita di apertura.

Broxby ha eguagliato Djokovic per aver gestito la maggior parte della partita, tenendolo in lunghi sprint e facendo sembrare il suo avversario a disagio.

La partita di 20 minuti su Djokovic ha messo in evidenza la sua competitività: conteneva 24 punti, nove pareggi e sei break point, con Broxby che alla fine si è trasformato in un fallo di rovescio del serbo.

Mentre Brooksby ha fatto del suo meglio, ha esaurito le energie più velocemente di Djokovic, che è l’atleta di punta del tour maschile.

La pausa ha perso quasi subito e Djokovic ha chiuso il gruppo, ed entrambi i giocatori hanno preso le medicine nella pausa.

Anche Broxby ha ricevuto un trattamento alla coscia e respirava pesantemente tra i punti mentre cercava di tenere il passo con Djokovic, che alla fine sembrava adattarsi al suo gioco negli ultimi due set.

Djokovic ha chiuso la partita con 41 errori non forzati, qualcosa che sa che dovrà tagliare prima di affrontare Pretini.

La sesta testa di serie ha battuto in precedenza il qualificato tedesco Oscar Otti 6-4, 3-6, 6-3, 6-2.

Berrettini, che ha raggiunto le semifinali degli US Open nel 2019, è stato a suo agio nonostante abbia perso una volta nel terzo set.

È stato raggiunto nei quarti di finale dal quarto seme Alexander Zverev, che ha sconfitto Yannick Sener.

READ  Il pattinatore artistico irlandese Maloney Westgard ottiene il miglior risultato della sua carriera

Il tedesco, che ha perso contro Dominic Thiem nella finale dello scorso anno, ha battuto l’italiano Sener 6-4, 6-4, 7-6 (9-7).

Affronterà Lloyd Harris in semifinale dopo che il sudafricano ha sconfitto Riley Opelka in quattro set.

Zverev ha collezionato una striscia di 15 vittorie consecutive, avendo vinto il Cincinnati Open in vista degli US Open e l’oro olimpico a Tokyo.

-BBC

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x