Dove e quando guardiamo l’evento celeste oggi? controlla qui

L’osservatore di stelle sarà trattato per un nuovo evento celeste poiché la pioggia di meteoriti Lyrid illuminerà il cielo venerdì sera e sabato mattina. A partire dal 15 aprile, la pioggia di meteoriti durerà fino al 29 aprile, ma raggiungerà il picco il 22 aprile e gli spettatori potranno avvistare fino a 20 meteore ogni ora. Tuttavia, va notato che la luna potrebbe ridurre la visibilità degli acquazzoni di meteoriti poiché stasera sarà piena per due terzi.

Pioggia di meteoriti liridi: una storia

Gli sciami meteorici si verificano generalmente quando la Terra si scontra con una nuvola di detriti di asteroidi rotti. Ogni anno, il nostro pianeta orbita attraverso queste nuvole di detriti creando frammenti per interagire con l’atmosfera terrestre. Quando i detriti colpiscono l’atmosfera, si disintegra e crea strisce di luce infuocate e colorate nel cielo.

Per quanto riguarda le Liridi, sono i resti della cometa C/1861 G1 o “Thatcher”, dal nome del suo scopritore AE Thatcher che la scoprì per la prima volta il 5 aprile 1861. Le liridi furono osservate 2700 anni fa poiché le prime date di avvistamento record risalgono a al 687 aC prima dei cinesi. Sebbene le Liridi non siano conosciute in abbondanza, sono meteore veloci e luminose e possono persino sorprendere fino a 100 meteore all’ora. Secondo gli astronomi, le meteore di Laird hanno un periodo orbitale di 415 anni e torneranno nel sistema solare interno nel 2276.

Dove e quando assistiamo all’evento celeste?

Secondo la NASA, le Liridi saranno meglio visibili durante le ore buie nell’emisfero settentrionale, il che significa che anche gli osservatori delle stelle dall’India possono individuarle. L’evento celeste dovrebbe raggiungere il suo picco dopo le 20:00 (IST), anche se la visibilità dipenderà dalla luminosità della luna. L’inquinamento luminoso causato dalla luce artificiale è un fattore enorme che può compromettere la vista. Si consiglia agli spettatori di trovare un luogo buio privo di luce artificiale per compensare la luminosità della luna. La NASA consiglia inoltre di concedere ai tuoi occhi 30 minuti di tempo per adattarsi all’oscurità, il che rende le visite turistiche più confortevoli.

READ  Guarda come il rover persistente si muove autonomamente su Marte

Giustina Rizzo

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x