Ericsson Italia classificata tra i migliori datori di lavoro 2021-22

La salute dei dipendenti è sempre una priorità assoluta

La pandemia di coronavirus ha colpito le nostre vite e ha lasciato molti in uno stato di allarme. Questa situazione inaspettata ha richiesto enormi sforzi di flessibilità, flessibilità e regolamentazione – non solo a livello personale e professionale, ma anche nella sfera aziendale.

Ora più che mai, è importante che le aziende si concentrino sul supporto dei dipendenti come uno degli aspetti chiave per il futuro. In tali momenti di incertezza, i dipendenti hanno bisogno di risposte e aggiornamenti da parte dell’azienda sulla loro situazione lavorativa, beneficiando anche di un buon equilibrio tra lavoro e vita privata e di una crescita professionale.

La gestione della pandemia da parte di Ericsson ha portato l’azienda a essere classificata tra le prime 400 nelle classifiche dei migliori datori di lavoro italiani 2021 e 2022, insieme a una posizione di prestigio nella categoria “Internet e ICT”. Il Corriere della Sera ha pubblicato i risultati dell’indagine, in cui sono stati intervistati oltre 12.000 dipendenti tramite il pannello di accesso online e Statista, piattaforma digitale tedesca che ha raccolto e analizzato dati provenienti da diversi settori di attività. Il sondaggio indipendente ha chiesto ai dipendenti di classificare su una scala da uno a dieci il loro posto di lavoro in più categorie.

Dall’inizio dell’emergenza pandemica, Ericsson ha costantemente posto la salute dei propri dipendenti come priorità assoluta. È stato istituito un Comitato di crisi interno per affrontare le esigenze nuove e in evoluzione e prendere decisioni su base giornaliera. Nel periodo del fine settimana e prima del lockdown nazionale, Ericsson Italia ha permesso a tutti i suoi dipendenti di lavorare da casa.

READ  La crisi dell'Unione Europea: Italexit teme la rabbia dell'Italia per i suoi "oppositori" Germania | Il mondo | notizia

Già prima della pandemia eravamo preparati. Il lavoro intelligente è già stato implementato e la tecnologia è già una parte sempre più importante della forza lavoro. In questo modo, l’azienda è stata in grado di garantire la continuità della propria attività, mantenere solidi rapporti con i clienti e svolgere il lavoro con la massima professionalità, tutto grazie alla capacità di adattamento e alle competenze dei nostri dipendenti.

Processo di installazione: la nuova normalità

Nonostante fossimo preparati, non è stato facile. Abbiamo dovuto adattare tutte le attività lavorative a una nuova situazione di lavoro a distanza a tempo pieno, e questo includeva il processo di reclutamento e onboarding.

Un’introduzione efficace ai nuovi colleghi è spesso un buon punto di partenza perché i sentimenti e l’atmosfera sviluppati durante i primi giorni sono vitali per favorire l’impegno e la motivazione. Siamo un’azienda basata sulla conoscenza in cui l’esperienza dei nostri dipendenti è il nostro bene più prezioso. Pertanto, per garantire il mantenimento della nostra posizione di leadership, dobbiamo attrarre, sviluppare e trattenere i migliori talenti del settore.

I colloqui virtuali e il reclutamento a distanza sono diventati i nuovi metodi utilizzati per conoscere i candidati e ora sono qui per restare insieme a video di formazione e moduli di apprendimento online. È inoltre fondamentale accogliere i nuovi assunti con il giusto approccio; Introducili alla cultura dell’azienda, al loro team e alle priorità e agli obiettivi aziendali generali.

Abbiamo anche iniziato a programmare tavole rotonde informali chiamate “Meet Emanuele”. Ciò include incontri tra il nostro Country Director e piccoli gruppi di nuove reclute. Non è stato facile abituarsi a questa nuova situazione per chiunque fosse coinvolto, ma è stato senza dubbio più difficile per chi doveva ricominciare da zero in una nuova azienda. Comprendiamo perfettamente che adattarsi alle nuove tecnologie, ai nuovi dispositivi e ai nuovi modi di lavorare, il tutto senza un supporto immediato da parte dei colleghi che saranno disponibili alla scrivania accanto a te in ufficio, non è facile. Anche ottenere una buona comprensione del quadro più ampio può essere una sfida. Per questo abbiamo pensato che una videochat di 30 minuti al mattino, con una tazza di caffè con il nostro country manager e qualche altro giovane collega, potesse essere un modo semplice ma efficace per raggiungere questo obiettivo.

READ  La tedesca BASF completa un impianto di produzione di additivi plastici in Italia

In generale, il lavoro a distanza non è privo di sfide. Molti dipendenti che lavorano da casa affermano di lavorare più a lungo, affrontare sfide con l’equilibrio tra lavoro e vita privata e impiegare meno tempo per fare pause rispetto a quanto farebbero in ufficio. Per aiutare a superare queste sfide durante questo periodo straordinario, abbiamo fornito attrezzature confortevoli per i nostri dipendenti che lavorano da casa e incoraggiarli a prendersi del tempo per condividere online, non solo momenti di lavoro, ma anche momenti divertenti insieme. Abbiamo anche introdotto un’app di supporto per i dipendenti per incoraggiare il rilassamento mentale, alcune altre attività messe in atto in questo periodo straordinario.

Ericsson ha sempre dato la priorità ai suoi dipendenti e al loro benessere e fa tutto ciò che è in suo potere per garantire il giusto equilibrio tra lavoro e vita privata.

Se abbiamo imparato qualcosa nell’ultimo anno, è che la flessibilità, l’adattabilità e la risoluzione indipendente dei problemi sono più importanti che mai. Non avevamo guide pratiche, ma ognuno di noi ha contribuito a questo premio, tutto grazie alle nostre competenze, al nostro impegno e ai valori fondamentali della nostra azienda.

Melania Cocci

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x