Fissare una relazione: “Pensava che l’intero Paese odiasse gli italiani”

Ron ha detto che suo padre conosce il motivo del suo arresto e della sua detenzione. Vivendo sul sentiero, Fred era visto come uno straniero potenzialmente pericoloso con legami fascisti, poiché sosteneva il movimento fascista in Italia e abbracciava Benito Mussolini, all’epoca il primo ministro del paese. Fred ha anche inviato articoli a Italo canadese Eco Giornale in lingua italiana che pubblica contenuti filo-fascisti.

Tuttavia, l’approvazione di Fred per Mussolini svanì dopo l’alleanza dell’Italia con la Germania nazista nella seconda guerra mondiale.

Ron ha detto: “A causa del suo coinvolgimento, hanno cercato di arruolarlo nell’esercito canadese”. CFJC oggi. Ha detto: mi arruolerò nell’esercito. Finché non devo combattere contro i miei connazionali. Se mi dai questa garanzia, mi unirò. Hanno detto che non avrebbe funzionato in quel modo, quindi è stato arrestato “.

Secondo Ron, suo padre ha parlato positivamente del suo tempo nei campi di concentramento. Fred ha detto che gli italocanadesi ei tedeschi non erano né crudeli né hanno mostrato ostilità, e sono stati adeguatamente nutriti.

“Poiché era tentato dalla musica, ha finito per formare un coro nel campo. Ad un certo punto, sono stati molto bravi, e hanno cantato di fronte al Primo Ministro (William Lyon Mackenzie King)”, ha riso Ron.

Una volta che Farid fu rilasciato dal campo, tornò a Trail e sposò sua moglie Emilia (Emily) nel 1945. Avevano 10 figli.

Farid non ha più avuto cicatrici esterne dal suo arresto. Psicologicamente, tuttavia, Ron ha detto che il punto di vista di suo padre sull’abbracciare la sua cultura italiana è cambiato drasticamente poco dopo il suo rilascio.

READ  6,4 terremoto di magnitudo in Croazia. La distruzione del centro Petringa, il crollo dell'ospedale e del manicomio: "È morta una ragazzina di dodici anni". Centrale nucleare chiusa in Slovenia - diretta

“Si è rifiutato di parlare italiano”, ha detto Ron. “Voleva imparare [English] Così completamente che si è sbarazzato del suo accento in modo che la gente non lo associasse all’essere uno di quegli immigrati italiani che non gli piacevano.

“Lo ha influenzato così tanto che pensava che l’intero paese odiasse gli italiani. Doveva fare quello che pensava che il paese gli avrebbe fatto fare per essere desiderato o accettabile”.

Ron ha aggiunto che lui ei suoi fratelli non avevano imparato a parlare l’italiano.

Nonostante le sfide dopo l’arresto, Ron ha detto che suo padre prosperava e viveva bene allevando la sua famiglia e lavorando come capo lavoro a rotazione presso una fonderia locale in the Trail.

Alla fine, Fred e Tennessee si ricollegano alla loro eredità italiana.

“È diventato il leader degli italiani nel Trail in un buon modo”, ha detto Ron. L’agente è diventato il consigliere del governo italiano a West Kootenays. Fare passaporti. Portare le persone avanti e indietro dal vecchio paese. Ha conservato tutte le sue questioni culturali perché era stato con gli italiani tutto il tempo. Apparteneva al Colombo Trail Inn … Andavamo ai banchetti. “

Farid morì il 16 aprile 1980.

Sentimenti riguardo a scuse formali

Ron ha detto che lui e uno dei suoi fratelli – entrambi settantenni – hanno discusso di come si sarebbero sentiti riguardo alle scuse ufficiali degli italocanadesi per il trattamento ricevuto durante la seconda guerra mondiale.

Mentre diceva che non era necessario, Ron pensava che fosse la cosa migliore che il governo potesse fare.

“Non correggerà un mucchio di errori. Ma non lo consideriamo un errore in quel momento.” Eravamo in guerra e gli italiani stavano combattendo contro il nostro Paese. Stiamo bene con quello che è successo. non posso parlare a nome delle altre famiglie perché non conoscevo le persone che si trovavano in questa situazione perché ero solo un ragazzino “.

READ  Malaysia e San Marino hanno ratificato Kigali, che ha spinto la certificazione a 109

Ron crede che il Canada e l’Italia abbiano fatto molta strada dalla seconda guerra mondiale, aggiungendo che era comune per la famiglia del Tennessee e altre famiglie italo-canadesi visitare la loro casa durante l’estate.

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x