Greenpeace afferma che i documenti trapelati mostrano che i paesi hanno cercato di moderare il rapporto sul clima delle Nazioni Unite

Giovedì il capo dell’organizzazione ambientale Greenpeace ha messo in guardia contro gli sforzi di paesi e aziende ai prossimi colloqui sul clima delle Nazioni Unite a Glasgow per “verdare” l’inquinamento persistente del pianeta.

Il vertice ospitato dalla Gran Bretagna è stato descritto come “l’ultima migliore opportunità al mondo” per evitare che il riscaldamento globale raggiunga livelli pericolosi e dovrebbe vedere una serie di nuovi impegni da parte di governi e aziende per ridurre le emissioni di gas serra.

Ma gli attivisti per il clima affermano che la pressione dietro le quinte prima del vertice potrebbe ostacolare gli sforzi per raggiungere un accordo ambizioso che garantisca al mondo la possibilità di porre fine al riscaldamento globale a 1,5°C, come concordato a Parigi nel 2015.

“Questo incontro di Glasgow è davvero un momento vitale in cui i governi devono essere coraggiosi”, ha affermato Jennifer Morgan, direttore esecutivo di Greenpeace International.

“Devono dimostrare di comprendere la scienza, ascoltare la loro gente e andare oltre ciò che hanno affermato finora, e dare quel tipo di speranza e fiducia alla loro gente che hanno ottenuto questo e che sono disposti a fare le cose che i loro interessi aziendali non vogliono che facciano “, ha detto all’Associated Press in un’intervista. “.

Tentativi di ostacolare il progresso

Morgan Ha fatto riferimento a documenti trapelati Mostra come paesi come l’Australia, il Brasile e l’Arabia Saudita abbiano cercato di mitigare un recente rapporto della Commissione per la scienza delle Nazioni Unite sul riscaldamento globale come prova del modo in cui il sostegno pubblico di alcuni governi all’azione per il clima viene minato dal loro dietro-chiuso- sforzi di porte.

“Lavorare dietro le quinte per cercare di eliminare la letteratura scientifica per me mostra solo fino a che punto cercheranno di fermare tutti i progressi o qualsiasi possibile progresso nella risoluzione della crisi climatica”, ha detto Morgan.

Ha detto che gran parte della pressione è guidata dalle aziende, alcune delle quali saranno nei cosiddetti colloqui COP26, anche come parte delle delegazioni governative.

“Cercheranno di usare questo COP per dimostrare che gli importa, che fanno davvero molto”, ha detto Morgan. “Ci saranno grandi sforzi per lavare le verdi acque di Glasgow che dovranno essere richiamate e riconosciute”.

READ  California e Nevada stanno affrontando possibili record di temperatura di tutti i tempi questo fine settimana

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x