Hubble cattura dettagli accattivanti di due galassie in rotta di collisione

A circa 100 milioni di anni luce di distanza, due galassie stanno fornendo agli astronomi una rapida anteprima del destino della Via Lattea.

Così vicine da essere classificate sotto un unico nome, Arp 91, le galassie a spirale NGC 5953 e NGC 5954 sono in procinto di fondersi, con materiale proveniente da quest’ultimo che si estende verso e all’interno della prima. I dettagli di questa fusione appaiono in un file Nuova immagine dal telescopio spaziale Hubble.

Gradualmente, le due galassie si incontreranno, diventando una grande galassia ellittica, secondo i nostri modelli per queste massicce interazioni cosmiche. È così che ci aspettiamo che finisca anche la Via Lattea, quando alla fine si fonderà con il nostro vicino più prossimo, la galassia a spirale Andromeda.

Arp 91. (ESA/Hubble & NASA, J. Dalcanton; Ringraziamenti: J. Schmidt)

In effetti, le fusioni galattiche non sono rare nell’universo. Lo spazio è grande e potresti pensare che le cose non si scontreranno con altre cose terribilmente spesso, ma le galassie non si perdono in un mare di nulla. Sono spesso collegati da enormi filamenti di gas intergalattico, che possono fungere da autostrade della materia mediante le quali le galassie vengono tirate insieme attraverso il vuoto.

Abbiamo individuato molte di queste collisioni galattiche, ma avvengono su una scala temporale di circa un miliardo di anni, quindi ogni singola collisione isolata non rivelerà l’intero processo. Tuttavia, ognuno è un’istantanea di un momento del processo; Studiando collettivamente le collisioni, possiamo mettere insieme la sequenza degli eventi, come mostrato nella simulazione del 2016 di seguito.

Arp 91 è in un punto in cui le due galassie non si sono ancora disgregate in modo significativo; Le loro strutture elicoidali sono ancora in gran parte intatte. Tuttavia, la loro interazione ha innescato un’esplosione nella formazione stellare in entrambe le galassie, come flusso di gas Nato shock In nubi di gas molecolare che formano stelle, costringendole in ammassi più densi che collassano sotto la loro stessa massa per formare piccole stelle.

READ  Confermata la peste delle pulci in Colorado

Inoltre, entrambe le galassie contengono nuclei galattici attivi; Questo è tutto, enorme buchi neri Nei loro centri divoravano attivamente il materiale. Questo processo genera potenti venti di buchi neri che si precipitano nel gas circostante, che – hai indovinato – genera shock che portano alla formazione stellare. Quindi le due galassie sono posti davvero molto affollati.

Alla fine, i due si fonderanno e le loro strutture a spirale decadranno in un tipo di galassia luminosa e anonima chiamata galassia ellittica. Questo, tuttavia, ha almeno alcune centinaia di milioni di anni. Se l’umanità sarà lì per vederlo è una questione aperta.

La fusione tra la Via Lattea e Andromeda è ancora più lontana. Gli scienziati si aspettano che comincerà ad accadere Circa 4,5 miliardi di anni da oggi. Tuttavia, non abbiamo molto di cui preoccuparci; A quel punto, l’umanità sarà sicuramente morta, scomparsa o irriconoscibile.

Ma non sarebbe bello sapere cosa succede al posto dopo che ce ne saremo andati?

Puoi scaricare l’immagine Arp 91 di Hubble a piena risoluzione o copiare lo sfondo Dal sito web dell’ESA Hubble.

Giustina Rizzo

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x