I controlli contro le frodi e gli errori rallentano i prestiti agevolati alle piccole imprese

Ciò ha causato – o rivelato – una serie di problemi. Il coordinamento delle applicazioni in modi che aggirano la scansione automatizzata dell’agenzia è stata una sfida per alcuni istituti di credito e molti di loro hanno dovuto rivedere i propri sistemi tecnologici quasi quotidianamente per tenere il passo con le modifiche al sistema dell’agenzia. I falsi segni rossi, che richiederebbero l’intervento umano e richiederebbero molto tempo per essere risolti, rimangono un problema costante.

numerabileDan O’Malley, amministratore delegato della società, ha affermato che la società tecnologica che elabora prestiti a più di 100 istituti di credito aveva ancora circa il 10% delle sue app bloccate nei codici di errore, rispetto a un picco di oltre il 25%.

I problemi possono essere ancora più complessi per i richiedenti in cerca di un secondo prestito che hanno attraversato il processo la prima volta nonostante solo errori che sono stati scoperti solo ora.

L’agenzia ha rivelato il mese scorso che quasi il 5 per cento dei 5,2 milioni di prestiti concessi nell’ultimo anno presentava “anomalie”, che vanno da errori minori come errori di battitura a errori maggiori come squalifiche. Anche piccoli errori possono trasformarsi in disastri burocratici.

A giugno, Shelley Ross si è assicurata un prestito di $ 67.500 tramite il programma da PayPal per Kitty TalesLa sua attività di cura dei gatti a San Francisco. Il mese scorso ha chiesto un secondo prestito, ma la sua domanda è rimasta bloccata in una coda di bug per più di una settimana. I suoi tentativi di contattare qualcuno sulla linea telefonica occupata del servizio clienti di PayPal non sono andati da nessuna parte.

READ  Progressi per uomini e donne 2021: Maria de Felipe conferma la notizia

Impaziente, la signora Ross ha chiesto ad altri tre istituti di credito, ma tutti sono stati rifiutati o lasciati nel limbo. Alla fine, PayPal è tornato ad esso con una spiegazione: il suo prestito è stato emesso a giugno con un EID errato. La società ha corretto l’errore e la signora Ross ha pensato che il suo prestito fosse imminente, fino a quando non è emerso un nuovo problema.

Prima di contrarre un prestito PayPal a giugno, la signora Ross ha accettato e poi restituito un prestito concesso da un altro prestatore ad aprile. Questo prestito sembra essere ancora attivo nel sistema di gestione delle piccole imprese, il che fa sembrare che sia scivolato nell’ultimo anno, il che è un no-no.

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x