― Advertisement ―

spot_img

HashiCorp rilascia Consul 1.19 con una migliore integrazione con Kubernetes e Nomad

Hashi Corp È stato annunciato Disponibilità generale del Console 1.19Microsoft ha lanciato diversi miglioramenti alla sua piattaforma di servizi di rete. L'ultima versione...
HomeTechI funzionari di Microsoft 365 hanno messo in guardia sulle nuove regole...

I funzionari di Microsoft 365 hanno messo in guardia sulle nuove regole anti-spam di Google

Questa settimana Microsoft ha messo in guardia i mittenti di posta elettronica Microsoft 365 dall’autenticazione dei messaggi in uscita, una mossa suggerita dal recente annuncio di Google di regole anti-spam più severe per i mittenti di massa.

“Impostando l’autenticazione e-mail per il tuo dominio, puoi garantire che i tuoi messaggi abbiano meno probabilità di essere rifiutati o contrassegnati come spam da provider di posta elettronica come Gmail, Yahoo, AOL e Outlook.com”, ha affermato il team di Microsoft Defender per Office 365 .

“Ciò è particolarmente importante quando si inviano e-mail di massa (e-mail di massa), perché aiuta a mantenere la consegna e la reputazione delle tue campagne e-mail.”

Il mancato rispetto degli standard di autenticazione e-mail recentemente annunciati potrebbe comportare il rifiuto o la contrassegnazione delle e-mail come spam.

Microsoft ha inoltre messo in guardia dall’utilizzare Microsoft 365 per inviare e-mail in blocco, poiché le e-mail non vengono tracciate. Limiti di trasmissione Verrà bloccato o inviato in privato Pool di consegna ad alto rischio Attraverso i controlli della posta indesiderata in uscita integrati in Exchange Online Protection (EOP).

Coloro che desiderano inviare e-mail in blocco devono utilizzare i propri server di posta elettronica locali o fornitori di posta in blocco di terze parti, che contribuiranno a garantire buone pratiche di invio di e-mail.

Le organizzazioni che desiderano inviare messaggi di posta elettronica in blocco tramite EOP dovranno conformarsi a tale norma Protezione dallo spam in uscita guida:

  • Prestare attenzione a non superare i limiti di invio del Servizio inviando e-mail a una velocità o a un volume elevato. Ciò include l’astensione dall’inviare e-mail a un ampio elenco di destinatari BCC.
  • Evita di utilizzare indirizzi nel tuo dominio email principale come mittenti per email collettive, poiché ciò potrebbe influire sulla consegna di email regolari da mittenti all’interno del dominio. Considera invece l’utilizzo di un sottodominio dedicato esclusivamente all’e-mail in blocco.
  • Assicurati che tutti i sottodomini personalizzati siano configurati utilizzando i record di autenticazione e-mail DNS, inclusi SPF, DKIM e DMARC.
READ  Il prodotto Overwatch 2 sta finalmente rispondendo alle esigenze dei ritorni 6v6

Tuttavia, Microsoft ha avvertito che anche “il rispetto di questi consigli non garantisce la consegna. Se la tua email viene rifiutata in massa, inviala invece tramite un provider locale o tramite una terza parte”.

L’avvertimento di Redmond è arrivato a seguito dell’annuncio di Google sull’introduzione di nuove linee guida anti-spam rivolte ai mittenti di oltre 5.000 email giornaliere agli utenti Gmail.

A partire dal 1° febbraio 2024, Google richiederà ai mittenti che superano questo limite di implementare l’autenticazione email SPF/DKIM e DMARC per i propri domini. Questa misura mira a rafforzare le difese contro lo spoofing della posta elettronica e i tentativi di phishing.

Inoltre, i mittenti in blocco devono fornire ai destinatari Gmail un’opzione con un clic per annullare l’iscrizione alle e-mail commerciali ed elaborare tempestivamente le richieste di annullamento dell’iscrizione entro due giorni.

Nell’ambito di questi sforzi anti-spam, Google ha affermato che monitorerà attentamente i limiti dello spam e, nei casi in cui vengono identificati spammer abusivi, contrassegnerà le loro e-mail come spam per proteggere gli utenti da spam e spam. Potrebbe essere dannoso.

“Se non soddisfi i requisiti [..]Google ha avvertito che la tua email potrebbe non essere recapitata come previsto o potrebbe essere contrassegnata come spam.