Il rivenditore di abbigliamento OVS gestisce tutti gli 11 negozi Gap in Italia

Un cartello per un negozio Gap sulla Fifth Avenue a Midtown Manhattan a New York il 16 giugno 2015. REUTERS/Brendan McDermid/File Photo

MILANO (Reuters) – Il rivenditore italiano di abbigliamento OVS (OVS.MI) ha concordato con Gap Inc (GPS.N) di rilevare e gestire tutti gli 11 negozi di proprietà del gruppo di abbigliamento americano in Italia, aggiungendo che prevede di ampliare il punto vendita. Rete a 20 in pochi anni.

L’accordo segue la revisione strategica di Gap dell’anno scorso della sua attività europea per tagliare i costi, pur mantenendo la sua presenza.

A settembre, Gap ha stretto un accordo con il rivenditore di abbigliamento britannico Next (NXT.L), che gestirà le attività del gruppo americano nel Regno Unito e in Irlanda. Per saperne di più

Il rivenditore ha anche raggiunto un accordo per gestire i negozi Hermione People & Brands in Francia. Per saperne di più

“Il trasferimento di tutti gli 11 negozi Gap in Italia a OVS consentirà a Gap di gestire la propria attività attraverso un modello di partner più efficiente in termini di capitale e beneficiare dell’esperienza di OVS”, hanno affermato le due società in una dichiarazione congiunta.

Hanno aggiunto che l’accordo dovrebbe scadere a febbraio.

Nicolas Perrin, Chief Financial Officer di OVS, ha dichiarato in una teleconferenza che OVS prevede di espandere la rete GAP a 20 negozi entro i prossimi 3-4 anni.

“La decisione di trasferire la nostra attività a Gap è un esempio di come possiamo collaborare per amplificare e far crescere il nostro marchio nei mercati internazionali”, ha affermato nella nota Mark Breitbard, Presidente e CEO di Gap Global.

OVS ha iniziato a vendere abbigliamento Gap in alcuni dei suoi negozi e online nel 2020.

READ  La settimana in immagini - The Drinks Business

Stefano Peraldo, amministratore delegato del rivenditore italiano, ha dichiarato in una teleconferenza che l’accordo di franchising annunciato mercoledì è per sette anni e non richiederà alcun investimento da parte di OVS.

(Segnalazione di Elisa Anzulin). Montaggio di Barbara Lewis e Alexander Smith

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Melania Cocci

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x