― Advertisement ―

spot_img
HomeWorldIvan Gershkovitch: l'ambasciatore degli Stati Uniti in Russia incontra il reporter imprigionato

Ivan Gershkovitch: l’ambasciatore degli Stati Uniti in Russia incontra il reporter imprigionato

L’ambasciatore statunitense in Russia ha avuto il permesso di incontrare il giornalista statunitense imprigionato Ivan Gershkovich per la seconda volta dalla sua prigionia.

L’ambasciatore Lynn Tracy ha detto che il giornalista del WSJ sta andando bene e rimane forte.

Con l’accusa di spionaggio, è stato arrestato il 29 marzo, primo giornalista occidentale ad essere arrestato in Russia dall’epoca sovietica.

Gli Stati Uniti, il Wall Street Journal e Gershkovitch hanno negato le accuse.

La Russia ha ignorato le richieste statunitensi di ulteriori visite sin dal primo incontro dell’ambasciatore con un giornalista ad aprile.

“L’ambasciatore Tracy ha riferito che il signor Gershkovitch è in buona salute e rimane forte nonostante le sue circostanze”, ha detto un portavoce del Dipartimento di Stato dopo la visita di lunedì.

Il 31enne è detenuto nella prigione Lefortovo di Mosca, ex prigione del KGB.

La visita arriva dopo che un tribunale di Mosca ha respinto un appello per il rilascio di Gershkovitch il 22 giugno, una mossa che gli Stati Uniti hanno definito all’epoca profondamente deludente.

Fino all’incontro di lunedì, il segretario di Stato Antony Blinken aveva fatto pressioni sulla Russia “quasi ogni giorno” per consentire l’accesso al consolato.

Questo è stato un punto di contesa con i due paesi, con gli Stati Uniti che accusano la Russia di ignorare il diritto internazionale bloccando l’accesso ai diplomatici statunitensi detenuti.

Il ministero degli Esteri russo ha descritto la decisione di rifiutare la concessione dei visti come un atto di “sabotaggio”.

Lavrov ha detto che la Russia non perdonerà né dimenticherà la decisione.

Insieme a Gershkovitch, gli Stati Uniti hanno anche chiesto il rilascio di Paul Whelan, un ex marine statunitense che è stato in prigione per più di quattro anni.

Il signor Whelan si trova in Mordovia, una remota regione a sud-est di Mosca nota per le dure condizioni nei campi di concentramento.

“Entrambi gli uomini meritano di essere restituiti alle loro famiglie ora”, ha dichiarato il Dipartimento di Stato in una nota.

Dopo essere stata incarcerata per 10 mesi, la star del basket Brittney Griner è stata rilasciata a dicembre dopo che gli Stati Uniti hanno mediato uno scambio di prigione e rilascio per il russo Viktor Bout, che era stato imprigionato negli Stati Uniti con l’accusa di contrabbando di armi.

Blinken ha affermato che gli Stati Uniti stanno esplorando modi per restituire “i molti altri americani che sono detenuti in varie parti del mondo in modo arbitrario”.