― Advertisement ―

spot_img
HomesportJohnny Sexton stabilisce un nuovo traguardo battendo la Romania 82-8 nella gara...

Johnny Sexton stabilisce un nuovo traguardo battendo la Romania 82-8 nella gara di apertura della Coppa del Mondo

BORDEAUX – L’età è solo un numero per il 38enne capitano dell’Irlanda Johnny Sexton, che ha segnato 24 punti al suo ritorno dopo quasi sei mesi di assenza per infortunio mentre la sua squadra ha battuto la Romania 82-8 nella Coppa del mondo di rugby sabato.

Gli irlandesi hanno iniziato la loro stagione nel girone B in grande stile a Bordeaux, correndo in 12 tentativi per vincere un punto bonus nonostante il caldo soffocante mentre il rientrante Sexton tirava le fila e il centro Bondi Aki si scatenava.

Il conteggio dello skipper – che includeva due mete – lo ha portato a 102 punti e ha superato il suo predecessore Ronan O’Gara come miglior marcatore irlandese di tutti i tempi nella Coppa del Mondo.

“Ovviamente sono contento del risultato: i punti vincono”, ha detto Sexton.

“Sono felice di avere tanti minuti al mio attivo. Ci sono molte cose individuali che devo sistemare. Finché non sei nel vivo della lotta, puoi allenarti quanto vuoi, ma finché non sei in una fase adeguata corrispondenza, non verrai testato adeguatamente.”

Ha aggiunto: “C’è una prova più difficile contro Tonga, poi contro il Sud Africa.

“L’età è solo un numero. Sono felice di essere tornato.”

Non solo è stata un’impressionante vittoria d’esordio, ma l’enorme risultato ne ha fatto anche una vittoria record per l’Irlanda in una fase finale della Coppa del Mondo, superando l’umiliante sconfitta per 64-7 contro la Namibia nel 2003.

Ma la Romania è passata brevemente in vantaggio contro la squadra numero 1 al mondo, dopo che il centrocampista Gabriel Rubano ha corso in modo pulito per segnare al secondo minuto.

Tuttavia, le cose sono andate bene, con l’Irlanda che ha preso il controllo del gioco e ha collezionato tentativi di Jamieson Gibson-Park, Hugo Keenan, Tadhg Byrne (due), Bandy Ake (due), Sexton (due) e Rupp. Herring, Peter O’Mahony (due) e Joe McCarthy.

Quando Sexton arrivò ad una standing ovation a metà del secondo tempo, la partita era finita da tempo come una gara, e il margine di vittoria alla fine superò il precedente record di 60-0 da quando le due squadre si affrontarono nel 1986.

“Dopo aver ottenuto 80 punti, dobbiamo esserne contenti”, ha detto il Ct dell’Irlanda Andy Farrell.

“Penso anche che la cosa più importante per noi sia che lui (Sexton) abbia giocato più di 60 minuti e abbia giocato bene. In salute, pronto a ripartire la prossima settimana.

Nel Gruppo A, l’Italia ha registrato una vittoria per 52-8 con sette mete sui pesciolini africani della Namibia allo Stade Geoffroy-Guichard di Saint-Etienne, che le è valso anche un punto bonus per superare la Francia ospitante.

La nazionale francese ha sconfitto venerdì la squadra degli All Blacks per 27-13 nella partita di apertura del torneo.

La stella Ange Capuzzo è stata tra i marcatori dell’Italia, con Lorenzo Canone, Paolo Garbisi, Dino Lamb, Ebalaham Faiva, Manuel Zuliani e Paolo Odugu, mentre Gerswin Moton ha risposto per la Namibia.

L’allenatore dell’Italia Kieran Crawley ha detto: “Se mi avessero dato 50 punti prima della partita, li avrei presi”.

“Ma abbiamo consegnato circa 22 palloni e non puoi permetterti di farlo. Faceva molto caldo là fuori e i ragazzi erano molto gasati, quindi li prenderemo e andremo avanti.

READ  SoCal State Champions | gli sport

È stata la 23esima sconfitta consecutiva in altrettante partite di Coppa del Mondo per la Namibia, i cui unici gol nel torneo del 2019 sono stati anche contro l’Italia quando ha perso 47-22.
Agenzia France-Presse, Reuters