La comunità ebraica dell’Isola del Principe Edoardo celebra Hanukkah con un candeliere elettrico di 3 metri

È stato un momento storico per la comunità ebraica dell’Isola del Principe Edoardo, quando hanno acceso la loro prima menorah pubblica nel giardino del parlamento provinciale per celebrare i 120 anni come parte della provincia e per celebrare il primo giorno di Hanukkah.

Più di 60 membri della comunità si sono riuniti domenica sera a Charlottetown per vedere la prima luce su un candelabro elettrico di quasi tre metri.

“È storico”, ha detto Martin Rutte, un membro della comunità ebraica, “è, in un certo senso, una festa pubblica in ascesa per gli ebrei dell’isola del Principe Edoardo”.

“Non posso dirti quanto ero eccitato.”

Hanukkah commemora la ridedicazione del Secondo Tempio Ebraico a Gerusalemme e la restaurazione di Gerusalemme dall’Impero Seleucide nel II secolo a.C. La menorah contiene otto candele elettriche e una lampada di servizio. Ogni notte verrà accesa un’altra luce al tramonto fino a quando la menorah non sarà completamente illuminata l’ultimo giorno di Hanukkah.

“Al termine degli otto giorni, aumentiamo la quantità di luce emessa nel mondo”, afferma Martin Rutte. “Che simbolismo meraviglioso, non solo per la comunità ebraica, ma per il mondo intero, per illuminare il mondo”. (Tony Davis/CBC)

“Nel 1898 c’era un negozio ebraico dall’altra parte della strada a Grafton”, ha detto Rutte. “E pensava che dal 1898 al 2021 ci sarebbe stata davvero una menorah pubblica che si sarebbe illuminata sulle basi legislative della legislatura nell’isola del Principe Edoardo, è incredibile.””.

Roti ha detto che la festa è radicata nella storia che gli ebrei finirono l’olio mestruale e trovarono solo ciò che pensavano fosse sufficiente per un giorno, ma durò otto giorni che si trasformarono in una celebrazione della festa delle luci.

“Alla fine degli otto giorni aumentiamo la quantità di luce che esce nel mondo”, ha detto.

“Che simbolismo meraviglioso, non solo per la comunità ebraica, ma per il mondo intero, per illuminare il mondo”.

Rutte ha detto di aver ottenuto il supporto per l’evento da Green MLA Hannah Bell, che ha aiutato a organizzare la partecipazione del primo ministro Dennis King. King ha parlato all’evento, incoraggiando la comunità ebraica a mangiare di più della tradizionale torta di patate, data l’attuale sospensione del commercio di patate fresche con gli Stati Uniti.

Non c’è sinagoga nell’Isola del Principe Edoardo

Il membro della comunità Joseph Glass sta lavorando a un libro sulla storia ebraica nell’Isola del Principe Edoardo. La comunità è cresciuta fino a raggiungere più di 200 persone, ha affermato.

“La comunità ebraica ha sempre attraversato problemi diversi. Da un lato c’è stata una recrudescenza dell’antisemitismo, e potrebbe essercene ancora un po’, ma allo stesso tempo la comunità ebraica si è sviluppata e cresciuta”, ha affermato. disse.

“Costruiremo lentamente e forse un giorno costruiremo una sinagoga e un cimitero”, afferma Joseph Glass, che sta scrivendo un libro sulla storia ebraica sull’isola del Principe Edoardo. (Tony Davis/CBC)

Gli ebrei sull’isola del Principe Edoardo ora si sentono più a loro agio nel mostrare la loro religione, e Glass ha affermato che l’illuminazione pubblica della menorah ne è il culmine.

“La cosa davvero bella è che i genitori tirano fuori i loro figli”, ha detto.

“I bambini corrono in giro, sono tutti in grado di vedere questo meraviglioso evento e speriamo di tornare ogni anno e far parte della festa delle luci”.

Sebbene la comunità ebraica stia ancora trovando il modo di pregare insieme, non c’è una sinagoga sull’isola del Principe Edoardo, qualcosa che Glass ha detto che richiederebbe molto lavoro per creare.

“Costruiremo lentamente e forse un giorno costruiremo una sinagoga e un cimitero, ma per ora i nostri piani sono solo di continuare a crescere e vedere dove possiamo andare con questo”.

La menorah resterà fino al 6 dicembre, ultimo giorno di festa.

READ  Il presidente israeliano chiede aiuto al leader dell'opposizione Lapid per formare un nuovo governo | Notizie di Benjamin Netanyahu

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x