La difesa di Trump rilascia una dichiarazione di apertura nel processo sul “denaro silenzioso”. Novità su Donald Trump

La difesa di Trump rilascia una dichiarazione di apertura nel processo sul “denaro silenzioso”.  Novità su Donald Trump

L'accusa e la difesa presentano argomentazioni di ampio respiro in un processo senza precedenti contro un ex presidente.

Gli avvocati e i pubblici ministeri dell'ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump hanno rilasciato le loro dichiarazioni di apertura nel processo contro l'uomo d'affari diventato politico su presunti pagamenti finanziari a una star del cinema per adulti.

Questa è la prima volta che l’accusa presenta davanti a una giuria un procedimento penale contro un ex presidente, e il processo si svolge mesi prima delle elezioni presidenziali americane di novembre, nelle quali Trump dovrebbe affrontare l’attuale presidente Joe Biden.

Il procedimento di lunedì ha visto entrambe le parti esporre le proprie argomentazioni a grandi linee, indicando allo stesso tempo le strategie legali che intendono adottare in quello che dovrebbe essere un processo che dovrebbe durare sei settimane.

I pubblici ministeri hanno fatto molto affidamento sulle accuse secondo cui Trump avrebbe pagato “soldi del silenzio” a Stormy Daniels per comprare il suo silenzio prima delle ultime settimane dell'accesa corsa tra Trump, un repubblicano, e la candidata democratica Hillary Rodham Clinton. Daniels ha affermato di aver avuto un incontro sessuale con Trump, cosa che ha negato.

La difesa ha affermato che Trump era innocente e stava semplicemente cercando di proteggere la sua famiglia da una campagna diffamatoria.

Trump deve affrontare 34 accuse penali relative alla falsificazione di documenti aziendali. I pubblici ministeri hanno affermato che i crimini sono stati commessi in concomitanza con un secondo reato – influenzare illegalmente le elezioni presidenziali del 2016 – elevando quelle che normalmente sarebbero violazioni di reati minori a crimini più gravi.

READ  Le autorità hanno arrestato una donna che secondo l'FBI potrebbe aver tentato di vendere il computer rubato di Nancy Pelosi

Parlando per la prima volta lunedì, il procuratore generale Matthew Colangelo ha affermato che Trump “ha orchestrato un piano criminale per corrompere le elezioni presidenziali del 2016”. Ha aggiunto che Trump ha poi “nascosto” il piano nei documenti aziendali “mentendo ripetutamente”.

Ha spiegato dettagliatamente il contesto in cui sono avvenuti i presunti pagamenti, poco dopo la fuga di un nastro di Access Hollywood che mostrava Trump che si vantava di aver afferrato le donne per i genitali.

Colangelo ha osservato che la fuga di notizie ha danneggiato la posizione di Trump tra gli elettori donne e ha affermato che i pagamenti a Daniels erano un tentativo di fermare ulteriori emorragie politiche.

“Si è trattato di una frode elettorale pura e semplice”, ha detto Colangelo.

L’avvocato di Trump Todd Blanche ha quindi iniziato il suo intervento con un semplice messaggio: “Il presidente Trump non ha commesso alcun crimine”. Ha aggiunto che i pubblici ministeri non avrebbero mai dovuto intentare una causa contro Trump, affermando che la storia che hanno raccontato “non era vera”.

L'avvocato si è concentrato in gran parte sull'avvocato di Trump Michael Cohen, che secondo lui ha facilitato i pagamenti a Daniels. Si prevede che sarà il testimone chiave dell'accusa. Ha descritto Cohen come un “criminale” e “ossessionato” da Trump e in cerca di vendetta personale.

Ha poi accusato Daniels di cercare di trarre vantaggio da Trump, dicendo che “ha costruito la sua vita con queste connessioni”.

Le discussioni di apertura avvengono una settimana dopo la selezione della giuria, che comprendeva 12 giurati e sei sostituti. Il procedimento si è concluso venerdì con una scena orribile fuori dal tribunale, quando un uomo si è dato fuoco in un parco dall'altra parte della strada. In seguito morì di ustioni.

READ  Il funzionario afferma che i missili russi prendono di mira una base militare nell'Ucraina occidentale

Lunedì pomeriggio l'accusa ha chiamato il suo primo testimone, David Pecker, ex editore del National Enquirer, un tabloid americano.

I pubblici ministeri hanno affermato che Trump ha stipulato un accordo “catch and kill” con Baker, in cui l’editore ha comprato e sepolto storie negative su Trump. Hanno descritto l’accordo come parte di uno sforzo più ampio da parte di Trump per influenzare le elezioni.

Anche Daniels e Cohen dovrebbero testimoniare, ha detto Christine Salome di Al Jazeera fuori dall'aula lunedì mattina.

“La domanda chiave, ovviamente, è se lo stesso Donald Trump prenderà posizione o meno in propria difesa. “Ha detto che l'avrebbe fatto, ma resta da vedere.”

“La maggior parte degli avvocati e degli studiosi di diritto dicono che questa è una cattiva idea perché dovrà rispondere a molte domande e potrebbe mettersi nei guai.”

Trump è salito sulla sua piattaforma Truth Social lunedì mattina prima di arrivare in tribunale. Ha invitato i suoi sostenitori a uscire e protestare pacificamente.

“Ai manifestanti amanti dell’America dovrebbe essere consentito di protestare sui gradini dei tribunali”, ha detto. Durante i primi giorni del processo erano presenti solo pochi sostenitori e manifestanti di Trump.

Trump deve affrontare altri tre procedimenti penali, anche se il processo di New York è l’unico che dovrebbe concludersi prima delle elezioni di novembre. In Georgia, deve affrontare accuse statali relative a una presunta campagna di pressione per modificare il conteggio dei voti statali nelle elezioni generali del 2020.

Affronta anche un caso federale in Florida relativo a documenti segreti che avrebbe rimosso dalla Casa Bianca, e un caso federale separato a Washington, D.C., relativo alla sua campagna pubblica per ribaltare i risultati delle elezioni del 2020.

READ  Un uomo di colore viene ucciso da un vice sceriffo della polizia del North Carolina | Carolina del Nord

Prima delle accuse di New York, annunciate nell’aprile 2023, nessun attuale o ex presidente degli Stati Uniti era stato accusato penalmente.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x