La Ferrari giocherà una supercar per la vittoria a tutto campo a Le Mans

La new entry segnerà il primo tipico sforzo Ferrari in 22 anni, dalla 333 SP.

La new entry segnerà il primo tipico sforzo Ferrari in 22 anni, dalla 333 SP.
Foto: Ferrari

Ebbene, eccone uno che nessuno si aspettava: la Ferrari lotterà per una vittoria totale a Le Mans con un programma completo di hypercar a partire dal 2023. La casa automobilistica italiana Confermata la notizia Questa mattina.

Alla Ferrari Si dice che flirta con l’idea da noi Il programma di corse automobilistiche in Prima Classe per un tempo molto lungo, tornando anche alla specifica ibrida prototipo Le Mans in uscita in cui Toyota, Porsche e Audi hanno gareggiato in precedenza. Ma le voci si sono diffuse a lungo ed è diventato difficile prenderle sul serio. Sebbene la Ferrari abbia detto l’anno scorso che stava attivamente valutando l’introduzione di un prototipo in futuro, molti pensavano che sarebbe andata sulla rotta LMDh più economica, come Porsche E il Audi Lo stanno già facendo.

Ma no: la Ferrari segue il piano LMH costoso e più elaborato, come Toyota, Peugeot, ByKolles e Scuderia Cameron Glickenhaus. Lo ha detto lo scorso agosto Antonello Coletta a un pilota della Ferrari Sport motoristici Che era necessario che il marchio entrasse davvero con un’auto propria. Coletta ha detto all’epoca: “Possedere il nostro telaio è un must, e vedremo in futuro se sarà possibile ottenere una nuova supercar”.

Questo chiaramente non sarebbe stato possibile se la Ferrari avesse deciso di utilizzare l’LMDh, poiché queste regole richiedono l’uso di un telaio standard Oreca, Ligier, Dallara o Multimatic. Inoltre, mentre l’LMDh non richiede un “collegamento” levigante per un’auto stradale, l’LMH lo fa in qualche modo. La Ferrari non dovrebbe costruire un a-la per levigare Toyota In caso contrario, Peugeot è stata chiaramente in grado di armonizzarsi con il suo schema elettrico in auto come la 508 Peugeot Sport Engineered. Tuttavia, dovrà creare un percorso per le sue offerte di produzione.

Suppongo che la Ferrari potrebbe far girare questo sui suoi concorrenti tedeschi se lo volesse. “Certo che lo siamo Lui può Abbiamo scelto una via d’uscita facile e abbiamo speso molti meno soldi, ma abbiamo deciso di fare qualcosa di originale “, afferma Scuderia. Non abbiamo ancora raggiunto quella fase di interazione sui social media tra i creatori; Porsche è ancora nella fase di benvenuto.

Il prossimo prototipo della Ferrari sarà il primo dal 1999, l’ultimo anno di competizione per la 333 lire siriane, In associazione con Dallara. Ma in termini di software completamente supportato dalla fabbrica, questo sarebbe lo sforzo del Primo Cavallo dal 1973.

Il futuro delle gare di resistenza di prima classe sembra quindi buono. Sebbene le auto LMH come la Ferrari non siano idonee a competere nell’IMSA SportsCar qui negli Stati Uniti, affronteranno le auto LMDh incentrate sull’IMSA nelle corse del Campionato mondiale di endurance, inclusa la 24 Ore di Le Mans. E quando valuti tutti i marchi attualmente esistenti – Toyota, Peugeot, ByKolles, Glickenhaus, Porsche, Audi, Acura e ora Ferrari – la battaglia per la gloria pubblica sembra eccitante per la prima volta da secoli.

READ  La funivia italiana è caduta a terra, uccidendo almeno 9 persone

Melania Cocci

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x