La NASA dice che un satellite in pensione sta arrivando sulla Terra, ma niente panico

La NASA dice che un satellite in pensione sta arrivando sulla Terra, ma niente panico

L’Agenzia spaziale americana e il Dipartimento della difesa degli Stati Uniti hanno affermato che un satellite che non esiste più si tufferà nell’atmosfera e cadrà sulla Terra non appena mercoledì.

Questo annuncio non è stato ancora caricato, ma il tuo articolo continua di seguito.

distribuzione

Ma è improbabile che rappresenti un pericolo per chiunque sulla Terra, affermano coloro che seguono le immersioni del satellite.

La maggior parte dei veicoli spaziali è destinata a bruciare durante il loro viaggio attraverso l’atmosfera, ha affermato la NASA in una dichiarazione, “ma alcuni componenti dovrebbero sopravvivere al rientro”. Ha detto che “il rischio di danni a chiunque sulla Terra è basso”, o circa 1 su 2.467.

Filmato consigliato

Ci scusiamo, ma questo video non è stato caricato.

L’imager solare spettroscopico ad alta energia Reuven Ramaty da 660 libbre – o RHESSI – è stato nello spazio per più di 20 anni. È stato schierato per monitorare i brillamenti solari e le nuvole di plasma emesse dal Sole ed è rimasto in orbita dopo la sua disattivazione nel 2018.

Il Dipartimento della Difesa si aspetta che RHESSI rientri nell’atmosfera terrestre intorno alle 21:30 ET di mercoledì, più o meno 16 ore, anche se il luogo esatto dell’incidente rimane poco chiaro.

Questo annuncio non è stato ancora caricato, ma il tuo articolo continua di seguito.

Prima di spegnerlo, il satellite ha registrato più di 100.000 eventi solari, acquisendo alcune delle prime immagini in raggi X ad alta energia e raggi gamma di brillamenti solari.

READ  La missione di turismo spaziale Ax-1 ha bisogno di bel tempo per essere lanciata

Le sue osservazioni “hanno aiutato gli scienziati a comprendere la fisica di base di come vengono create tali potenti esplosioni di energia”, fino a quando non si è ritirata a causa di problemi di comunicazione, secondo la NASA. Ha anche contribuito a migliorare le misurazioni della forma del sole, tra le altre scoperte.

Il satellite in pensione ha orbitato attorno al nostro pianeta insieme a decine di migliaia di pezzi di detriti spaziali, inclusi altri satelliti non funzionanti.

Gli Stati Uniti richiedono agli operatori di “deorbitare” i satelliti entro cinque anni dal completamento delle loro missioni.

Questo annuncio non è stato ancora caricato, ma il tuo articolo continua di seguito.

Filmato consigliato

Ci scusiamo, ma questo video non è stato caricato.

I satelliti possono funzionare male o esaurire il carburante e diventare spazzatura spaziale in orbita attorno alla Terra o bruciare nella sua atmosfera quando affondano, anche in una parte remota del Pacifico meridionale nota come “cimitero di veicoli spaziali”.

Alcuni satelliti sono stati anche fatti saltare in aria nello spazio in devastanti test anti-satellite, ai quali gli Stati Uniti hanno chiesto di porre fine.

La NASA stima che ci siano circa 500.000 oggetti di diametro compreso tra 1 e 10 centimetri in orbita attorno alla Terra e che ci siano più di 100 milioni di particelle più grandi di 1 millimetro.

La scala ha spinto a chiedere maggiori risorse per ripulire lo spazio mentre l’orbita inferiore della Terra è ingombra di cose come satelliti, stadi di razzi esauriti e detriti da attacchi missilistici e collisioni.

Giustina Rizzo

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x