La NASA testa le rocce della Terra per aiutare a perseverare nella raccolta di campioni marziani duri

Per saperne di più su rocce come il Roubion, i ricercatori della NASA hanno visitato la Riserva Ecologica di Santa Margherita in California. Lì hanno trovato una roccia piuttosto dura, come il Roubion, ma potrebbe anche sgretolarsi, e hanno raccolto una mezza dozzina di campioni da riportare in laboratorio per ulteriori ricerche.

“È stato un lavoro molto fisico”, ha affermato Louise Gandora, ingegnere capo per il campionamento e il buffering. “Stavamo tagliando con martelli da roccia e leve. Un paio di rocce erano abbastanza grandi da costringerci tutti a tenere uno straccio elastico per metterle nel cassone del nostro camion”.

Le rocce sono state restituite al Jet Propulsion Laboratory della NASA, dove è stato costruito e utilizzato il perseverante rover, per essere testate con trapani. Il team ha scoperto che queste rocce difficili devono essere maneggiate con cura, poiché piccoli cambiamenti nella forza o nella velocità di percussione del trapano possono causare il collasso delle rocce. Tuttavia, sono stati in grado di raccogliere informazioni preziose su come ricercare questi obiettivi impegnativi.

Finora, la perseveranza ha raccolto sei campioni e il processo di campionamento è andato per lo più senza intoppi. Ma avere quell’esperienza di perforazione in tipi di roccia difficili dovrebbe significare che il team è pronto per campioni più difficili in futuro.

READ  La meteora illumina il cielo notturno del Cile

Giustina Rizzo

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x