La Russia colpisce Odessa per la terza volta questa settimana – DW – 02/05/2024

La Russia colpisce Odessa per la terza volta questa settimana – DW – 02/05/2024

Le forze russe continuano ad avanzare lentamente verso Chasiv Yar, minacciando di circondare la principale città collinare, a soli 10 chilometri a ovest di Bakhmut, che i comandanti militari ucraini ritengono che alle loro controparti russe sia stato ordinato di conquistare entro il 9 maggio, quando la Russia celebrerà la vittoria nella guerra. Secondo Mondo.

Secondo l’Istituto per lo studio della guerra (ISW), mercoledì i soldati russi si sono spinti attraverso le aree boschive appena ad est della città, il cui confine orientale è difeso da un canale di epoca sovietica largo 30 metri con solo due punti di attraversamento.

Secondo quanto riferito, le riprese aeree viste dall’agenzia di stampa Associated Press mostrano una “scena orribile” con “quasi nessun edificio rimasto intatto”.

Lo ha detto un portavoce della 26esima brigata di artiglieria ucraina dispiegata in città Financial Times Ogni giorno l’aeronautica russa lancia sulla città più di 30 potenti bombe plananti.

Secondo il governatore regionale Vadim Velashkin, della popolazione prebellica della città assediata di circa 12.500 abitanti, solo circa 680 civili rimangono nella città assediata, vivendo in “condizioni estremamente difficili” senza elettricità e acqua corrente.

Prendere il controllo di Chasiv Yar sarebbe un grande successo strategico per l’esercito russo, consentendogli di controllare le alture e prendere di mira le principali linee di rifornimento ucraine che sono vitali per la difesa di parti delle regioni di Donetsk e Luhansk che rimangono sotto il controllo di Kiev.

Mercoledì l’Istituto per lo studio della guerra ha calcolato che le forze russe hanno preso il controllo di oltre 75 chilometri quadrati di territorio nella regione di Donetsk in aprile.

READ  Cambridge è stata vista fare crack alla festa del platino (e adoriamo l'espressione scioccante di Charlotte)

Ha anche affermato che elementi della 76a e 7a divisione aviotrasportata russa sarebbero stati ridistribuiti nell’Ucraina orientale da Zaporizhia nel sud, “probabilmente potenziando e intensificando le operazioni offensive in corso” e “approfittando dell’attuale finestra di vulnerabilità prima che inizi l’assistenza militare statunitense”. Raggiungere la prima linea su vasta scala.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x