La tua guida alla scelta del miglior provider di hosting in pochi passaggi

La tua guida alla scelta del miglior provider di hosting in pochi passaggi

Se possiedi un’attività di qualsiasi dimensione, il web hosting è una necessità, non un lusso. Un mondo connesso a Internet richiede che le aziende dispongano di siti Web, anche se le pagine descrivono semplicemente luoghi e orari di apertura.

Se vuoi che le persone visitino il tuo sito, deve essere ospitato su Internet. Un provider di web hosting lo farà per te.

Poiché diventa il loro lavoro mettere online il tuo sito web, la scelta di un buon provider di web hosting è estremamente importante.

Quando non hai un indirizzo web condivisibile, anche le tue possibilità di coinvolgimento sui tuoi social network precipitano. In altre parole, niente siti web, niente scoperte e niente soldi.

Naturalmente, il web hosting non è solo per le aziende, puoi anche ospitare un sito Web o un blog personale, ad esempio.

Il compito principale di un provider di web hosting è mettere il tuo sito web su Internet in modo che le persone possano accedervi. Per questo, un provider di web hosting fornirà tre cose principali:

  • Dominio

Il dominio è l’indirizzo del tuo sito web che le persone digitano nel browser per accedere al tuo sito web. Il tuo provider di hosting ti permetterà di scegliere un nome di dominio per il tuo sito web e ti farà sapere se è già stato utilizzato. 

  • Server

Il server è la macchina che ospita il tuo sito web live su Internet. È anche responsabile del supporto del traffico che entra nel tuo sito. Il tuo provider di hosting “ospiterà” il tuo sito Web su uno dei suoi server in modo che le persone possano accedervi tramite Internet.

  • Spazio di archiviazione

Il tuo sito web avrà testo, immagini, video e altri file multimediali insieme al codice. Il tuo provider di hosting ti offrirà uno spazio dedicato dove potrai archiviare tutto il codice del tuo sito web e i file multimediali.

Questa è la funzionalità di base che offre ogni provider di hosting web. Oltre a queste tre funzionalità di base, i provider di web hosting offrono anche funzionalità aggiuntive.

Dovresti anche familiarizzare con i vari livelli di web hosting disponibili. Ogni livello offre specifiche e caratteristiche diverse che dovresti dedicare del tempo a rivedere.

L’hosting condiviso è un web hosting in cui il provider ospita più siti Web su un singolo server. Ad esempio, il sito A condivide lo stesso server con il sito B, il sito C, il sito D e il sito E.

Il vantaggio è che i vari siti condividono il costo del server, quindi l’hosting web condiviso è solitamente molto economico. In effetti, puoi trovare opzioni per meno di $ 10 al mese.

Puoi pensare ai siti che condividono il tuo server come i tuoi coinquilini: non c’è davvero molto che ti separa da loro. Certo, puoi chiudere la porta della camera da letto, ma possono comunque causare incubi in cucina e in bagno.

Tutti i siti condividono le risorse di un singolo server, quindi picchi di traffico elevati nel sito A possono influire sulle prestazioni dei siti vicini. È anche possibile che un altro sito possa disattivare completamente il server condiviso se si arresta in modo abbastanza grave.

L’hosting VPS è simile all’hosting condiviso in quanto più siti Web condividono lo stesso server, ma le somiglianze finiscono qui. In termini di alloggio, VPS è come affittare il proprio appartamento in un edificio più grande.

Sei molto più isolato rispetto alla situazione del compagno di stanza sopra menzionata; è ancora possibile che un appartamento vicino ti dia fastidio, ma è molto meno probabile.

READ  Le app di terze parti non potranno sfruttare lo schermo ProMotion di iPhone 13 Pro che è 120Hz per impostazione predefinita

In termini di web hosting, l’aumento del traffico dal sito A non avrà lo stesso impatto sul sito B o sul sito C. Come ci si aspetterebbe, l’hosting VPS costa più dell’hosting condiviso. Pagherai da 6 a 25 al mese.

L’hosting dedicato, d’altra parte, è potente, costoso e più consigliato per grandi siti come Bet20. È riservato ai siti Web che richiedono un’incredibile quantità di risorse del server. A differenza dell’hosting condiviso o VPS, l’hosting dedicato rende il tuo sito Web l’unico tenant su un server.

Per estendere la metafora dell’hosting, avere un server dedicato è come avere la propria casa. Ciò significa che il tuo sito web utilizza tutta la potenza del server e paga per il privilegio. Se stai cercando un sito Web potente, l’hosting dedicato è la strada da percorrere.

Detto questo, molti servizi di web hosting dedicati ti addebitano la gestione di problemi tecnici e di back-end, proprio come i proprietari fanno la manutenzione che gli inquilini di solito lasciano ai loro proprietari.

Per quanto riguarda l’hosting dedicato, molti servizi di web hosting offrono anche hosting gestito. Questo tipo di hosting fa sì che l’host agisca come il tuo reparto IT, occupandosi della manutenzione e della manutenzione del server.

Questa opzione di hosting è qualcosa che di solito trovi su server dedicati, quindi è un’aggiunta incentrata sul business. Ovviamente, questo aggiunge qualche dollaro al costo dell’hosting, ma niente che possa rompere il tuo budget se hai le risorse per un server dedicato.

L’hosting WordPress è per le persone che desiderano creare i propri siti Web basati sul popolare WordPress Content Management System (CMS) di WordPress.org. Esistono diversi modi per aprire un sito Web utilizzando questa piattaforma di blog gratuita e la creazione di siti Web open source.

Ottieni la maggior parte delle funzionalità di web building se crei un sito web self-hosted. Ciò comporta in genere il caricamento del CMS WordPress gratuito sul server o l’iscrizione a un piano WordPress ottimizzato da un host web.

Con un piano ottimizzato, l’host gestisce automaticamente il backend, quindi non devi preoccuparti di aggiornare plug-in e CMS e abilitare i backup automatici. In questi casi, l’ambiente WordPress è solitamente preinstallato sul server.

Se non sei sicuro del tipo di hosting di cui la tua azienda ha bisogno, inizia in piccolo con l’hosting web condiviso. Puoi sempre passare a un pacchetto più robusto e ricco di funzionalità, ad esempio, hosting VPS o persino hosting dedicato in futuro.

Sfortunatamente, alcuni host non offrono tutti i tipi di hosting. Considera quanto ti aspetti che cresca il tuo sito e per quanto tempo, prima di impegnarti in qualcosa che vada oltre un piano di un anno.

Vale la pena dedicare del tempo in anticipo per assicurarsi che l’host che hai selezionato sia in grado di fornire la crescita che immagini per il tuo sito, poiché cambiare provider di hosting web lungo il percorso non è un compito banale.

Dopo aver deciso la fascia di prezzo, devi considerare per quanto tempo avrai bisogno di web hosting. Se si tratta di un progetto a breve termine, diciamo meno di un mese o due, di solito puoi ottenere un rimborso se annulli il soggiorno entro 60 giorni.

Alcune aziende offrono garanzie di rimborso di 30 giorni, altre offrono garanzie di rimborso di 90 giorni. Pertanto, si consiglia di fare molte ricerche e prendere in considerazione questi problemi prima di contrarre i servizi di un fornitore.

READ  Apple dovrebbe presentare nuovi iPhone come parte della sua spinta al 5G

Fino Neri

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x