L’amministrazione Biden apre una nuova revisione dei documenti dell’11 settembre | Notizie su Al Qaeda

Le famiglie delle vittime che credono che l’Arabia Saudita abbia aiutato gli attentatori di al-Qaeda a fare pressione su Biden perché agisse.

Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti sta dando una nuova occhiata ai documenti riservati del governo degli Stati Uniti sugli attacchi dell’11 settembre 2001 ad al-Qaeda con l’obiettivo di rendere pubbliche maggiori informazioni.

La mossa, che il presidente Joe Biden ha accolto con favore in una dichiarazione della Casa Bianca, arriva quando i familiari di quasi 3.000 vittime degli attacchi del 2001 hanno invitato Biden ad agire.

“Come promesso durante la mia campagna, la mia amministrazione si impegna a garantire il massimo grado di trasparenza per legge, aderendo alle rigide linee guida emesse durante le amministrazioni Obama e Biden sull’invocazione del privilegio del segreto di Stato”, ha affermato Biden. Un comunicato diffuso lunedì dalla Casa Bianca.

“In questo contesto, accolgo con favore il deposito odierno del Dipartimento di Giustizia, che si impegna a condurre una nuova revisione dei documenti in cui il governo ha precedentemente confermato le concessioni e a farlo il più rapidamente possibile”, ha affermato Biden.

In vista del ventesimo anniversario degli attacchi dell’11 settembre, i familiari delle vittime hanno cercato di fare pressione su Biden per declassificare i documenti del governo che secondo loro avrebbero mostrato che i leader dell’Arabia Saudita hanno sostenuto gli attacchi.

I familiari delle vittime, insieme ai primi soccorritori e ai sopravvissuti all’attacco, hanno diffuso un messaggio venerdì all’avvicinarsi del 20° anniversario dell’attacco, invitando Biden a saltare gli eventi commemorativi di quest’anno a meno che non rilasci i documenti.

“Dalla conclusione della Commissione sull’11 settembre, sono state scoperte molte delle prove investigative che implicavano funzionari del governo saudita nel sostenere gli attacchi”, affermava la lettera.

READ  Sikh e indù si rifugiano a Kabul Gurdwara poiché la presa del potere da parte dei talebani ha causato incertezza

“Attraverso più dipartimenti, il Dipartimento di Giustizia e l’FBI hanno attivamente cercato di mantenere riservate queste informazioni e impedire al popolo americano di conoscere tutta la verità sugli attacchi dell’11 settembre”, si legge nella lettera.

In totale, circa 1.700 persone direttamente colpite dagli attacchi dell’11 settembre hanno firmato la lettera la scorsa settimana. L’Arabia Saudita ha insistito sul fatto che non aveva alcun ruolo negli attacchi.

I familiari delle vittime dell’11 settembre hanno cercato a lungo i documenti del governo degli Stati Uniti riguardo al fatto che l’Arabia Saudita abbia aiutato o finanziato qualcuno dei 19 individui legati ad al-Qaeda che hanno effettuato il devastante attacco.

“Apprezziamo il riconoscimento da parte del presidente Biden delle nostre famiglie oggi mentre cerchiamo giustizia e responsabilità contro il Regno dell’Arabia Saudita”, ha dichiarato Brett Eggelson, il cui padre, Bruce Eagleson, è stato ucciso, in una dichiarazione all’agenzia di stampa Reuters. “Ma sfortunatamente, abbiamo già sentito molte promesse vuote prima”.

Gli agenti di Al-Qaeda hanno fatto schiantare tre aerei di linea commerciali contro le torri del World Trade Center a New York e il Pentagono fuori Washington, DC. Un quarto aereo dirottato che si credeva avesse di mira il Campidoglio degli Stati Uniti si è schiantato in un campo della Pennsylvania. Morirono quasi 3000 persone.

Il segretario stampa della Casa Bianca Jen Psaki ha detto il 6 agosto che nelle ultime settimane i funzionari della Casa Bianca hanno avuto diversi incontri con i gruppi che rappresentano le famiglie dell’11 settembre sulle loro richieste di documenti.

Nel 2020, un giudice statunitense ha ordinato al governo dell’Arabia Saudita di rendere disponibili 24 funzionari attuali ed ex, tra cui un ex ambasciatore negli Stati Uniti, per essere interrogati in una causa intentata da famiglie che sostenevano che i sauditi avessero aiutato gli attentatori dell’11 settembre.

READ  Biden: Il Pentagono sta rivedendo la posizione degli Stati Uniti sulla Cina, China News

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x