L’Europa sollecita il risparmio energetico nel mezzo della crisi del gas della guerra Russia-Ucraina

Smirne

L’Unione Europea mette il risparmio energetico al centro delle misure per frenare la domanda di gas dopo le sanzioni economiche imposte a Mosca a causa della guerra tra Russia e Ucraina.

Questa decisione arriva dopo che il colosso energetico russo Gazprom ha dichiarato, lunedì, che ridurrà il flusso di gas attraverso il Nord Stream 1, uno dei gasdotti più importanti che trasportano il gas russo in Europa.

La società ha citato la manutenzione di un importante motore a turbina Siemens presso la stazione di compressione di Portovaya come motivo della riduzione del flusso di gas sul gasdotto, fondamentale per il trasporto del gas russo in Europa attraverso la Germania.

La società ha confermato che le esportazioni attraverso il gasdotto, che trasporta 167 milioni di metri cubi di gas al giorno, scenderanno dal 40% della scorsa settimana al 20% a causa di problemi alla turbina.

In risposta, la Germania, la più grande economia europea e il più grande importatore di gas russo, ha preso l’iniziativa di attuare misure di risparmio energetico.

Tutti possiamo contribuire”, ha affermato Robert Habeck, ministro dell’Economia tedesco, esortando cittadini e imprese a mostrare una forza straordinaria insieme di fronte alla crisi del gas.

Habek, che un mese fa ha consigliato ai cittadini di “fare il bagno in breve tempo”, ha osservato che i “passaggi spiacevoli” saranno evitati se si ridurrà il consumo di gas e si risparmierà energia.

Il ministero ha sollecitato il riempimento dei serbatoi di gas al massimo della loro capacità e ha avviato un pacchetto di sicurezza energetica in preparazione per la stagione invernale. Il pacchetto prevede la riattivazione delle centrali a carbone per risparmiare gas, l’utilizzo di più fonti rinnovabili per la produzione di energia elettrica ed evitando zone di riscaldamento non utilizzate regolarmente, come grandi atri, corridoi, locali tecnici di edifici pubblici, scuole, ecc.

READ  La sponsorizzazione sportiva di Cazoo sotto esame durante la riorganizzazione aziendale

I proprietari di abitazione con impianto di riscaldamento a gas dovranno regolare il controllo della temperatura, mentre sarà vietato il riscaldamento a gas delle piscine. Inoltre, lo stato sta discutendo di estendere le operazioni alle centrali nucleari, che in precedenza erano state concordate per essere temporaneamente chiuse.

Il ministro delle finanze tedesco Christian Lindner ha anche suggerito di migliorare le impostazioni per i sistemi di riscaldamento a gas e di passare al lavoro da casa nel settore pubblico durante il periodo natalizio per evitare di riscaldare gli edifici pubblici durante questo periodo.

Alcuni comuni hanno già iniziato ad adottare misure per risparmiare energia. Berlino non illuminerà più circa 200 edifici di notte e il comune di Hannover ha accettato di interrompere le piscine con riscaldamento a gas, mantenere la temperatura nelle palestre a 15°C, scoraggiare le docce calde e chiudere fontane e irrigatori.

Anche altri stati e comuni si stanno preparando ad adottare misure simili.

Il ministro croato dell’Economia e dello Sviluppo Sostenibile, Davor Filipovic, ha anche sottolineato che poiché il 40% del consumo energetico del Paese è destinato agli edifici, ha esortato a risparmiare energia nel riscaldamento, nell’illuminazione e negli elettrodomestici per rendere gli edifici sostenibili dal punto di vista energetico.

Ha proposto di ridurre la temperatura di riscaldamento nelle case di 1 grado Celsius durante la stagione invernale per ottenere un risparmio energetico annuo del 5%.

Ha anche raccomandato luci a LED per l’illuminazione domestica e un uso più ampio dei trasporti pubblici per evitare viaggi in auto costosi e dispendiosi in termini di energia.

La Slovenia riduce l’imposta sul valore aggiunto sull’energia per il riscaldamento

READ  Shanghai guida l'economia duty-free cinese, promuovendo il consumo interno di lusso

Il ministro dell’Economia sloveno, Klimen Bostancik, ha annunciato riduzioni dell’imposta sul valore aggiunto su tutti i tipi di energia per il riscaldamento, compresi elettricità e gas naturale.

Ha dichiarato che l’attuale aliquota dell’imposta sul valore aggiunto del 22% sarà ridotta al 9,5% durante l’alta stagione di riscaldamento tra il 1 settembre di quest’anno e il 31 maggio del prossimo anno.

Italia e Spagna limitano l’uso dell’aria condizionata

Anche l’Italia sta adottando misure per far fronte agli alti prezzi dell’energia causati dalla guerra. Il governo ha deciso ad aprile di vietare l’uso dei condizionatori d’aria dal funzionamento al di sotto dei 25-27 gradi Celsius negli uffici pubblici dal 1 maggio. Il governo imporrà una sanzione anche a coloro che non si attengono a questa decisione negli edifici pubblici.

Il governo spagnolo ha anche deciso a maggio di vietare ai condizionatori d’aria negli edifici pubblici di funzionare a temperature inferiori a 27 gradi Celsius come parte delle misure per combattere l’aumento dei costi energetici.

L’illuminazione sarà vietata a determinate ore in Francia e ai negozi che utilizzano condizionatori d’aria sarà vietato tenere aperte le porte e verrà inflitta una multa di 750 euro per non conformità.

Il ministro della Trasformazione ambientale del Paese, Agnes Pannier-Runacher, ha affermato che il divieto di illuminazione notturna, attualmente in vigore nelle aree con una popolazione inferiore a 800.000 abitanti, esclusi aeroporti e stazioni, si applicherà anche in tutto il Paese tra le 0100 GMT e 0600 hrs GMT, e una multa di 1.500 euro verrà applicata per la non conformità.

Il sito web dell’Agenzia Anadolu contiene solo una parte delle notizie fornite agli abbonati dell’AA News Broadcasting System (HAS) e in sintesi. Si prega di contattarci per le opzioni di abbonamento.

READ  Il Ministro Haryana Banwari Lal in visita in Italia e Germania; Per tenere riunioni di lavoro

Melania Cocci

"Pioniera degli zombi. Fan della tv esasperante e umile. Lettore. Creatore. Giocatore professionista."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x