― Advertisement ―

spot_img
HomeTop NewsLicenza del Gruppo Intesi per il rilascio di un'identità digitale in Italia

Licenza del Gruppo Intesi per il rilascio di un’identità digitale in Italia

Il sistema di identità digitale italiano ottiene un nuovo fornitore e gestore di servizi, un’autorità di certificazione Gruppo Intesi.

Il sistema di Identità Digitale Pubblica (SPID) consente ai cittadini italiani di accedere a servizi pubblici e privati ​​via Internet. La registrazione è gestita da provider di identità digitali autorizzati e vigilati dall’Agenzia Italia Digitale (AgID) e coinvolge aziende private, alcune delle quali applicano un canone per l’attivazione dell’identità.

L’agenzia ha annunciato martedì di aver autorizzato Intesi Group a rilasciare SPID come gestore dell’identità digitale. L’azienda milanese offre firme elettroniche, gestione dell’identità digitale e soluzioni di autenticazione. Secondo il suo sito web, la società è accreditata come fornitore di servizi fiduciari qualificati (QTSP) ai sensi del regolamento europeo eIDAS per l’identificazione elettronica e i servizi fiduciari.

SPID ha finora fornito 35,4 milioni di identità, secondo Per le statistiche ufficiali. Il sistema è attualmente in fase di integrazione con il CIE, l’identificatore digitale e fisico ufficiale dell’Italia, previsto nei prossimi due anni. Il governo italiano ha stanziato 40 milioni di euro (43,4 milioni di dollari) per integrare i due programmi di identificazione digitale del Paese.

A maggio anche SPID accolto Inserimento di InfoCamere, la società informatica delle Camere di Commercio Italiane, per ampliare la gamma di strumenti di identità digitale a disposizione degli imprenditori.

Argomenti dell’articolo

identificatore digitale | identità digitale | Gruppo Intisy | Italia | SPID

READ  Il pattinatore italiano Gogia perde il mondo dopo essersi rotto l'osso del ginocchio