L’Irlanda rimuove l’Italia e l’Austria dall’elenco di quarantena degli hotel

L’Irlanda ha rimosso l’Italia e l’Austria dall’elenco dei paesi in cui gli arrivi sono soggetti alla quarantena alberghiera obbligatoria, ma ha mantenuto le procedure in atto per altri tre Stati membri dell’Unione europea nonostante le preoccupazioni del ramo esecutivo dell’Unione europea. L’Irlanda ha alcune delle restrizioni di viaggio più severe in Europa ed è l’unico dei 27 paesi dell’UE che costringe gli arrivi da alcuni paesi a pagare quasi 2.000 euro ciascuno per la quarantena fino a 14 giorni in un hotel sicuro.

Il mese scorso, la Commissione europea ha esortato Dublino ad adottare misure meno restrittive e ha chiesto chiarimenti sul motivo per cui alcuni Stati membri erano vincolati dalle regole e altri no. Belgio, Francia e Lussemburgo sono ancora nell’elenco. Il ministro irlandese della Salute Stephen Donnelly ha dichiarato in una dichiarazione che gli arrivi da Armenia, Europa, Bosnia ed Erzegovina, Curaçao, Giordania, Kosovo, Libano, Macedonia del Nord e Ucraina non dovranno più essere messi in quarantena in un hotel.

Il governo irlandese ha detto che spera di allentare le restrizioni una volta che l’Unione Europea avrà rilasciato i permessi sanitari digitali che consentiranno ai cittadini vaccinati di viaggiare.

(Questa storia non è stata modificata dallo staff di Devdiscourse e generata automaticamente da un feed condiviso.)

READ  La Russia considera il G20 una piattaforma importante per sconfiggere la pandemia, afferma un inviato in Italia - Affari ed Economia

Melania Cocci

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x