― Advertisement ―

spot_img
HomeTop NewsL’Italia avverte le persone di evitare l’esposizione al sole dalle 10:00 alle...

L’Italia avverte le persone di evitare l’esposizione al sole dalle 10:00 alle 18:00 poiché questa settimana è prevista un’ondata di caldo.

Le autorità italiane hanno avvertito le persone di non esporsi al sole dalle 10:00 alle 18:00, quando le temperature possono superare i 40 gradi Celsius.

In 17 città è stata emessa l’allerta rossa nel corso della terza grave ondata di caldo in soli due mesi e si prevede che le temperature aumenteranno mercoledì.

Questo è l’allarme più grave: anche i giovani sani corrono il rischio degli effetti dannosi del caldo estremo.

Molte delle principali città italiane come Roma e Firenze hanno registrato temperature fino a 38 gradi Celsius oggi, e si prevede che la temperatura raggiunga i 40 gradi Celsius giovedì. Ciò ha spinto le autorità ad avvertire le persone di evitare il sole. Lo ha riferito l’agenzia Anadolu.

Mentre la Gran Bretagna è stata esposta a forti piogge e condizioni ventose per gran parte dell’estate, l’Europa è stata colpita da ondate di caldo record, con temperature che hanno raggiunto i 48 gradi Celsius nel sud Italia.

Il caldo era così intenso che il mese scorso diverse città hanno subito interruzioni di corrente a causa dei danni termici ai cavi sotterranei.

Tra le 200.000 e le 300.000 persone rimasero senza elettricità né acqua corrente nella città di Catania.

Anche l’Italia e altre parti dell’Europa meridionale hanno dovuto fare i conti con gli incendi.

Lunedì sono scoppiati grandi incendi in Grecia e nelle Isole Canarie della Spagna, poiché le condizioni calde, secche e ventose hanno ostacolato gli sforzi di centinaia di vigili del fuoco per combattere le fiamme. Due degli incendi erano accesi da diversi giorni.

READ  Il ministero degli Esteri italiano esorta gli italiani a lasciare l'Ucraina

Le persone camminano vicino al Colosseo durante la nuova ondata di caldo poiché si prevede che le temperature raggiungeranno i 40 gradi Celsius in alcune città

(Reuters)

I funzionari dell’Unione europea hanno incolpato il cambiamento climatico per l’aumento della frequenza e dell’intensità degli incendi in Europa, osservando che il 2022 è stato il secondo anno peggiore per danni da incendi registrati dopo il 2017.

In Grecia, le autorità hanno riferito che il corpo di un uomo è stato recuperato da un ovile in un’area della regione centrale della Beozia che è stata evacuata a causa dell’avvicinarsi di un incendio boschivo. I media locali hanno riferito che l’uomo sarebbe morto per inalazione di fumo mentre cercava di salvare il suo bestiame.

E il mese scorso, un incendio boschivo nella località turistica dell’isola di Rodi ha portato all’evacuazione di circa 20.000 turisti. Giorni dopo, due piloti dell’aeronautica militare rimasero uccisi quando il loro idrovolante si schiantò mentre stavano effettuando una picchiata a bassa quota per domare un incendio a Eubea. Quest’estate sono stati registrati altri tre decessi correlati agli incendi.

E nelle Isole Canarie spagnole, al largo delle coste dell’Africa occidentale, un incendio boschivo, che secondo la polizia è stato appiccato deliberatamente martedì scorso a Tenerife, continua a sfuggire al controllo. Più di 12.000 persone sono state evacuate e circa 13.400 ettari (33.000 acri) di foreste di pini e praterie sono bruciati.

Prospettiva europea

L’alta pressione soprannominata “cupola di calore” si è spostata attraverso l’Europa continentale e si è estesa nel Mar Mediterraneo, e dovrebbe continuare fino a giovedì, quando si prevede che le temperature raggiungeranno i livelli più alti.

READ  Caratteristica: lo Starlight Stadium ospiterà la prova femminile

Le temperature in alcune parti della penisola iberica possono raggiungere quasi i 45°C, mentre la Francia meridionale e l’Italia settentrionale vedranno temperature nell’intervallo 30-40°C.

Questa settimana è stata emessa l’allerta meteo anche in Francia, con temperature nel sud e nell’est che hanno già raggiunto i 40 gradi Celsius.

Allerta temperature elevate anche in Svizzera, Germania, Polonia, Italia, Croazia, Grecia, Ungheria, Austria e Lituania.

Domenica la Spagna ha dichiarato un’ondata di caldo, che dovrebbe durare almeno fino a giovedì. Ma Spagna e Francia devono evitare il peggior caldo entro la fine della settimana.