L’Italia non ha bisogno del piano Ue per tagliare il gas del 15% – Italgas

MILANO (Reuters) – L’Italia non dovrà ridurre del 15% i propri consumi di gas in inverno come proposto dalla Commissione europea, ha affermato lunedì l’ad della società di distribuzione gas Italgas (IG.MI).

“Grazie all’attività del governo… il prossimo inverno non dovrebbe essere così critico per l’Italia”, ha detto Paolo Gallo, aggiungendo che non dovrebbe essere richiesto un taglio del 15% del gas utilizzato nel Paese.

L’Italia ha ridotto la sua dipendenza dal gas russo dall’invasione dell’Ucraina e punta a riempire i suoi impianti di stoccaggio in tempo per l’inverno.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Gallo ha aggiunto che spettava ai politici italiani prendere una decisione finale sul piano di Bruxelles.

La Commissione Europea ha proposto la scorsa settimana che i 27 stati membri dell’Unione Europea riducano il consumo di gas del 15% da agosto a marzo. L’obiettivo sarebbe volontario, ma la commissione potrebbe renderlo vincolante in caso di emergenza legata alle forniture di gas. Leggi di più

Bruxelles ha esortato i paesi a ridurre l’uso del gas ora per aiutare a riempire lo stoccaggio prima dell’inverno, ma il piano dell’UE ha incontrato resistenze da parte di numerosi governi.

L’ultima proposta, elaborata dalla Repubblica Ceca, offre una serie di eccezioni all’obiettivo vincolante di utilizzare meno gas.

Lo ha affermato l’amministratore delegato di Italgas durante una conference call dopo che il distributore di gas ha registrato un aumento del 6,3% su base annua dei ricavi del primo semestre a 707 milioni di euro (723 milioni di dollari), trainato anche dall’espansione del business che aiuta le imprese e le famiglie a potenziare l’energia efficienza. .

READ  Resti di un pilota della seconda guerra mondiale ritrovati in Europa, da seppellire nel Maine

Italgas è sulla buona strada per soddisfare la previsione per l’intero anno per il suo utile core rettificato compreso tra 1 miliardo e 1,03 miliardi di euro e non vede rischi per la propria attività in caso di interruzione prolungata delle forniture di gas dall’estero.

I dirigenti senior hanno affermato che il gruppo prevede di finalizzare l’acquisizione dell’infrastruttura greca DEPA all’inizio di settembre e ha già elaborato un pacchetto di finanziamento per l’accordo.

(1 dollaro = 0,9783 euro)

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Montaggio di Giulia Sgretti

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Melania Cocci

"Pioniera degli zombi. Fan della tv esasperante e umile. Lettore. Creatore. Giocatore professionista."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x