Mamma mia! L’Italia è la ‘madre’ di tutte le riforme economiche | Affari ed economia

Il Governo italiano ha approvato misure per semplificare la legislazione per una serie di settori per aiutare l’economia colpita dal Coronavirus.

Il governo italiano ha approvato una serie di misure volte a ridurre la complessa burocrazia che è stata a lungo accusata di ostacolare la crescita nella terza economia della zona euro.

Il premier Giuseppe Conte ha definito il “decreto di semplificazione”, approvato martedì dopo settimane di aspre trattative politiche, come la “madre di tutte le riforme” per rilanciare un’economia inginocchiata a causa del coronavirus.

È stato approvato in una versione preliminare in una riunione di gabinetto a tarda notte, lasciando alcuni dettagli finali ancora da definire. La normativa, che corre a 174 pagine in una bozza visionata da Reuters, copre una serie di settori come gli appalti pubblici, la digitalizzazione, le norme sugli aumenti di capitale aziendale e la responsabilità penale dei funzionari pubblici.

Ci sono stati numerosi tentativi da parte dei precedenti governi italiani di ridurre la burocrazia. Nel 2010, l’ex ministro della Semplificazione Roberto Calderoli era famoso per aver appiccato il fuoco a 375.000 norme che affermava di aver cancellato dai libri degli statuti. Tuttavia, molti italiani e aziende vedono pochi progressi.

Il sondaggio Ease of Doing Business 2020 della Banca Mondiale, che tiene conto degli ostacoli burocratici per cose come avviare un’impresa, pagare le tasse e far rispettare i contratti, ha classificato l’Italia al 58 ° posto, molto indietro rispetto alla maggior parte dei paesi europei e in calo per il secondo anno consecutivo.

Il decreto Conte consente agli enti pubblici di designare progetti di piccole imprese senza ricorrere alla sinuosa procedura di gara pubblica, inoltre semplifica notevolmente le procedure richieste anche per i progetti più grandi del valore di 5,2 milioni di euro (5,9 milioni di dollari). Le modifiche sono inizialmente valide solo per i prossimi 12 mesi. Rafforza anche la definizione di abuso di posizione, rendendo difficile indagare sui funzionari governativi in ​​uno dei crimini dei colletti bianchi più comuni in Italia.

READ  Legal Officer, HR Officer Unisciti a Ingredion

I funzionari a volte bloccano i progetti invece di rischiare un’indagine firmando qualcosa che potrebbe successivamente essere in violazione della legge. “Vogliamo superare la cosiddetta paura di firmare”, ha detto Conte questo mese ai politici. Queste riforme hanno suscitato l’opposizione, con il Movimento Cinque Stelle anti-establishment preoccupato che potesse favorire la corruzione.

Desideroso di migliorare la digitalizzazione dell’Italia, il decreto semplifica le procedure per il lancio di nuove reti a banda larga veloci e limita gli attuali poteri dei sindaci di opporsi all’installazione di un’infrastruttura mobile 5G, afferma la bozza. Per quanto riguarda la corporate governance, ha annullato fino alla fine di quest’anno il requisito che i due terzi dei soci debbano votare per l’approvazione dell’aumento di capitale.

Melania Cocci

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x