― Advertisement ―

spot_img
HomeWorldMitsotakis ed Erdogan lodano il “clima positivo” nelle relazioni greco-turche | ...

Mitsotakis ed Erdogan lodano il “clima positivo” nelle relazioni greco-turche | Notizie di politica

Dopo decenni di discussioni sulle risorse energetiche, i due leader recentemente rieletti si sono trovati d’accordo su una nota positiva.

I leader di Grecia e Turchia hanno concordato di riprendere i colloqui e le misure di rafforzamento della fiducia mentre salutavano la nuova “atmosfera positiva” nelle loro relazioni spesso tese.

I due paesi confinanti sono stati in disaccordo per decenni su molte questioni, comprese le risorse energetiche, i sorvoli sul Mar Egeo e la divisione etnica di Cipro.

Mercoledì, il primo ministro greco Kyriakos Mitsotakis e il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, entrambi recentemente rieletti, si sono incontrati a margine di un vertice della NATO nella capitale lituana, Vilnius.

“È nell’interesse di entrambi i Paesi che il clima positivo che si è sviluppato nelle relazioni bilaterali negli ultimi mesi sia continuato e coerente”, hanno affermato gli uffici dei due leader in dichiarazioni identiche ma separate.

“Le due parti hanno concordato di sfruttare lo slancio positivo e attivare molteplici canali di comunicazione tra i due paesi nel prossimo periodo”, ha aggiunto la dichiarazione, osservando che i due leader non vedono l’ora di “maggiore comunicazione a tutti i livelli”.

I leader di Grecia e Turchia hanno concordato di attivare molteplici canali di comunicazione [Dimitris Papamitsos/Greek Prime Minister’s Office/Handout via Reuters]

Mitsotakis ha affermato che i ministri del governo di entrambe le parti si incontreranno dopo l’estate nella città greca settentrionale di Salonicco.

“I nostri problemi non si risolvono magicamente”, ha detto il primo ministro greco ai giornalisti dopo i colloqui.

Ma l’incontro di oggi ha confermato la mia intenzione e la determinazione del presidente Erdogan di ristabilire le relazioni greco-turche.

L’anno scorso, Erdogan ha interrotto i colloqui bilaterali per violazioni dello spazio aereo e ha accusato Mitsotakis di fare pressioni sugli Stati Uniti per bloccare la vendita di aerei da combattimento F-16 ad Ankara.

READ  Altri 4 paesi bandiscono Russian Airlines dal loro spazio aereo

Ma le relazioni tra i due paesi sono migliorate quando la Grecia è diventata uno dei primi paesi a inviare soccorritori in Turchia dopo i devastanti terremoti di febbraio che hanno causato 50.000 morti.

L’allora ministro degli Esteri greco Nikos Dendias è stato il primo ministro europeo a visitare la Turchia dopo il terremoto.

“Non abbiamo alcun interesse strategico ad avere una spaccatura tra la Turchia e l’Occidente, l’Unione Europea e gli Stati Uniti”, ha detto mercoledì Mitsotakis.

Ha ammesso che la cooperazione sismica “ha portato molti cambiamenti nella psicologia” delle relazioni greco-turche.

La cosiddetta diplomazia dei terremoti è entrata in gioco anche nel 1999, quando due terribili terremoti hanno colpito la Turchia e la Grecia a un mese di distanza l’uno dall’altro.