Si uccide un migrante africano che rischia l’espulsione dall’Italia

ROMA – Il suo avvocato ha detto lunedì che un immigrato clandestino dalla Guinea è sopravvissuto a un brutale attacco all’inizio di questo mese ma è stato espulso dall’Italia, uccidendosi.

Moussa Baldi, 23 anni, è stato aggredito da tre uomini il 9 maggio a Ventimiglia, una città costiera vicino al confine francese, mentre chiedeva l’elemosina vicino a un supermercato.

L’incidente ha causato il panico in tutto il paese, poiché il filmato del pestaggio è stato pubblicato online e diffuso ampiamente sui social media.

Il giorno successivo, la polizia ha identificato i tre aggressori e li ha denunciati per il processo, ma non è arrivata al punto di arrestarli e si è mossa anche contro Baldi.

Dopo aver ricevuto le cure ospedaliere, è stato emesso un ordine di espulsione per l’immigrato e trasferito in un centro di detenzione a Torino, dove è stato accertato che non aveva il permesso di soggiorno legale.

“Tutto questo è successo in meno di 24 ore”, ha detto all’Afp il suo avvocato, Gianluca Vitali.

Vitali ha detto che Baldi, che era in isolamento per non specificati “motivi medici”, è stato trovato morto nella sua stanza domenica mattina, aggiungendo che si era suicidato.

Vitaly ha detto che il migrante era un richiedente asilo che era stato respinto perché aveva vissuto in Italia vicino al confine francese per un po ‘di tempo e aveva anche trascorso del tempo in Francia in passato.

L’avvocato, che lo ha incontrato per l’ultima volta venerdì, ha detto che stava cercando di scoprire se c’erano motivi per fermare l’ordine di espulsione e aiutarlo a presentare nuovamente domanda di asilo.

READ  Maradona è morta prima pagina

“Sfortunatamente, non abbiamo avuto il tempo di farlo”, ha detto.

L’Italia è spesso il primo porto di ingresso per i migranti africani in cerca di una vita migliore nell’Unione europea. Molti di loro cercano di viaggiare nei paesi più ricchi del Nord Europa.


leggi quanto segue

Non perdere mai le ultime notizie e informazioni.

partecipazione a Richiedi di più Per accedere a The Philippine Daily Inquirer e oltre 70 titoli, condividere fino a 5 gadget, ascoltare notizie, scaricare presto alle 4 del mattino e condividere articoli sui social media. Chiama 896 6000.

Per feedback, reclami e richieste, chiamaci.

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x