Uno scorcio di Eurovision 2022 a San Marino: “Striper” di Achille Lauro


San Marino all’Eurovision

Relativamente nuovo arrivato in Eurovision, il minuscolo paese di San Marino ha debuttato nel 2008 e ha partecipato undici volte. È stata una corsa accidentata sulla strada per la Grand Final, con otto partite non qualificanti, una competizione annullata e tre esibizioni della Grand Final cancellate.

La registrazione di gran lunga di maggior incasso di San Marino è stata Serhat con la sua deliziosa performance di “Sai Na Na Na” che si dice sia stata scritta per le strade di Copenaghen per tutti i cinque minuti. Serhat è arrivato 19° a San Marino nel 2019. In precedenza non era riuscito a qualificarsi per San Marino nel 2016, tuttavia non è l’unico artista ad aver rappresentato San Marino più di una volta. Valentina Moneta ha rappresentato San Marino nel 2012, 2013, 2014 e 2017.

Nel 2021 ha rappresentato San Marino Sinnhat e il rapper americano Flo Rida con la loro potente canzone “Adrenalina”. Sinnhit e Flo Rida hanno concluso nono in semifinale e 22esimo in Grand Final, con 50 punti.

Entrando nel 2022: Achille Lauro – ‘Stripper’

  • Semifinali: Achille gareggerà per il numero 7 nelle semifinali 2

  • La mia classifica nel tabellone dell’Eurovision: 31°

  • Probabilità di vincita in classifica: 20

(Classifica al 9 aprile 2022)


A proposito di Akil Lauro

Il rapper italiano Achille Lauro, all’anagrafe Lauro De Marinis, non è estraneo a un po’ di polemiche, e il suo stesso nome d’arte è preso da una nave killer italiana che è stata rubata negli anni ’80. Achille ha gareggiato ai Campionati di San Marino 2022 dopo essersi esibito al Teatro di San Remo dove ha gareggiato con il brano “Dominica” con l’Harlem American Evangelical Choir.

READ  Il programma di prevenzione incendi di USAG Italia vince il premio regionale, premiato il capo dei vigili del fuoco | Articolo

Achille è emerso sulla scena musicale italiana nel 2014 e da allora ha pubblicato otto album. È passato dall’essere un rapper a un fenomeno che piega i generi da quando il suo fantastico singolo “Rolls Royce” ha debuttato a Sanremo 2019. Achille non è solo un cantante, è un vero artista e performer. Onestamente, è impossibile trasformare Achille in un tipo di musica perché porta il suo talento in un’ampia gamma di stili musicali tra cui rap, pop, punk, rock, grunge ed elettronica. Achille ha molti idoli e influenze musicali, tra cui Elvis, Kurt Cobain, The Beatles, Travis Scott e Young Thug. Mette in scena tutte le sue emozioni con la sua musica diversificata e lo stile assolutamente unico.


Sulla canzone

Achille ha dato un brutale spettacolo di fuoco a San Marino e sembrava impressionare il Teatro di Torino.

“Stripper” è un numero punk rock ad alta energia cantato con una miscela di italiano e inglese. Le parole attraenti si basano sulla dualità di un uomo e una donna. Achille descrive “Stripper” come un “inno femminista” che costringe il pubblico a uscire dalla propria zona di comfort, a smettere di preoccuparsi dei giudizi degli altri e ad essere davvero se stessi.

Come è stato scelto Achille per l’Eurovision?

La selezione dei brani sammarinesi ha subito negli anni numerose iterazioni, dalla selezione interna alla finale nazionale televisiva. Nel 2022, SMRTV utilizza un concorso canoro “Una Voce Per San Marino” per selezionare la sua voce. “Una Voce Per San Marino” è stato un concorso a più turni con artisti emergenti preselezionati, artisti sammarinesi e artisti famosi.

La votazione nella fase finale di “Una Voce Per San Marino” è stata al 100% della giuria che comprendeva Mogul (Presidente di Giuria), Dino Stewart (Amministratore delegato di BMG Italia), Susan Georgi (Cantante all’Eurovision 2009 per Andorra) , Simon Lee (Leader of Orchestra, compositore e arrangiatore) e Clarissa Martinelli (conduttrice a Radio Bruno). Achille Lauro ha vinto il voto di un punto guadagnandosi il posto a Torino.

READ  Streaming live gratuito tra Inghilterra e San Marino (21/03/25): guarda online le qualificazioni ai Mondiali 2022 | Ora, USATV

differenze

Durante l’esibizione a Sanremo 2022, Achille ha suscitato piccole polemiche simulando il sacramento del battesimo davanti a una folla in cantilenante, inginocchiato alla fine del suo canto in preghiera e usando il suo guscio battesimale per versarsi dell’acqua sul viso. Non sorprende che ciò abbia causato alcuni livelli di rabbia nella maggioranza cattolica italiana. Il vescovo locale, Antonio Suita, ha affermato che il battesimo fittizio di Lauro era offensivo sia per la religione che per la dignità umana.

Andrea Munda, caporedattore del quotidiano vaticano L’Osservatore Romano, ha fatto un commento più sfumato dicendo che usare metafore cattoliche per prendere di mira la chiesa non è una novità, e sorprendentemente altri lo hanno fatto meglio.

Questa è solo una delle tante “controversie” del confronto visivo e (per alcuni) di Achille Lauro. Non rimpicciolisce Violet e ci aspetteremmo che si esibisca in una performance piena, e forse controversa, a Torino!

Recensione australiana e classifica degli episodi del podcast

Mela

spotify

O ovunque tu abbia il tuo podcast.

Il San Marino disputerà la seconda semifinale il 12 maggio (ora europea) a Torino.

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x