Una capsula cinese che ritorna sulla Terra carica di rocce lunari

Una capsula cinese che ritorna sulla Terra carica di rocce lunari

Una capsula lunare cinese è tornata sulla Terra giovedì con i primi nuovi campioni di roccia e detriti dalla luna in più di 40 anni.

La capsula della sonda Chang’e 5 è atterrata nel distretto di Siziwang della Mongolia interna, secondo quanto riportato dai media statali dopo le 2:00 (1800 GMT).

La capsula si è precedentemente separata dal suo modulo orbitale e ha innescato un rimbalzo dall’atmosfera terrestre per rallentare prima di attraversarla e galleggiare a terra sui paracadute.

Due delle quattro unità Chang’e 5 sono state posizionate sulla superficie lunare il 1 ° dicembre e hanno raccolto circa 2 kg (4,4 libbre) di campioni estraendoli dalla superficie e perforando 2 metri (circa 6 piedi) nella crosta lunare.

I campioni sono stati depositati in un contenitore sigillato e trasportati all’unità di restituzione dal veicolo di imbarco.

Il successo della missione è stato l’ultimo risultato di un programma spaziale cinese sempre più ambizioso che include una missione robotica su Marte e piani per una stazione spaziale permanente in orbita.

Le squadre di soccorso hanno preparato elicotteri e fuoristrada per tornare a casa in base ai segnali emessi dalla navicella spaziale lunare e localizzarli nell’oscurità che avvolge la vasta regione innevata nell’estremo nord della Cina, che è stata a lungo utilizzata come sito di atterraggio per le astronavi cinesi Shenzhou. .

Il ritorno della navicella ha segnato la prima volta che gli scienziati hanno ottenuto nuovi campioni di rocce lunari dalla sonda robotica dell’ex Unione Sovietica Luna 24 nel 1976.

Si pensa che le rocce appena raccolte siano miliardi di anni più giovani di quelle ottenute nei primi Stati Uniti e nell’ex Unione Sovietica, fornendo nuove informazioni sulla storia della luna e di altri corpi nel sistema solare. Proviene da una parte della luna conosciuta come Oceanus Procellarum, o Oceano delle Tempeste, vicino a un sito chiamato Mons Rumker che si ritiene fosse vulcanico nei tempi antichi.

READ  Uno studio ha scoperto che la solitudine può aiutare lo sviluppo di parti del cervello associate all'immaginazione

Come per i 382 chilogrammi (842 libbre) di campioni lunari restituiti dagli astronauti statunitensi dal 1969 al 1972, saranno analizzati in termini di età e composizione e dovrebbero essere condivisi con altre nazioni.

L’età dei campioni contribuirà a colmare una lacuna nella conoscenza della storia della Luna tra circa un miliardo e tre miliardi di anni fa, ha affermato Brad Golliffe, direttore del McDonnell Center for Space Sciences presso l’Università di Washington a St. Lewis ha detto in una e-mail. Golleve ha affermato che potrebbero anche fornire prove della disponibilità di risorse economicamente vantaggiose sulla luna come l’idrogeno e l’ossigeno concentrato.

“Questi esemplari saranno un tesoro!” Ha detto Jolliff. “Il mio cappello è rivolto ai nostri colleghi cinesi per aver portato a termine un compito molto difficile; la scienza che emergerà dall’analisi dei campioni restituiti sarà un’eredità che durerà per molti anni e speriamo includerà la comunità internazionale di scienziati”.

Chang’e 5 è decollato dalla base di lancio nella provincia insulare cinese meridionale di Hainan il 23 novembre e sembra aver completato tecnicamente la sua missione altamente complessa senza intoppi.

Questo è il terzo atterraggio riuscito della Cina sulla luna, ma l’unico mai lanciato dalla luna. Il suo predecessore, Chang’e 4, è diventata la prima sonda ad atterrare sul lato più lontano della luna che non è stato esplorato molto e continua a inviare dati sulle condizioni che potrebbero influenzare la futura lunga permanenza degli umani sulla luna.

La luna è stata al centro dell’attenzione del programma spaziale cinese, che dice che prevede di far atterrare gli umani lì e possibilmente costruire una base permanente. Nessuna cronologia o altri dettagli sono stati annunciati.

READ  Attraverso la Terra oggi - Cos'è e cosa significa per te? | Scienza | notizia

Anche la Cina ha aderito allo sforzo di esplorazione di Marte. A luglio, ha lanciato la sonda Tianwen 1, che trasportava un mezzo da sbarco e un rover robot alla ricerca dell’acqua.

Nel 2003, la Cina è diventata il terzo paese a inviare un astronauta in orbita da sola dopo l’Unione Sovietica e gli Stati Uniti, e il suo programma spaziale è proceduto con maggiore cautela rispetto alla corsa spaziale USA-Unione Sovietica degli anni ’60, caratterizzata da morti e vittime. Lancio fallito. Facendo passi incrementali, la Cina si sta muovendo verso la costruzione di un programma che possa mantenere un progresso costante.

“Hanno letto il libro dell’Apollo (Programma lunare degli Stati Uniti) e gli è piaciuto, ma hanno imparato anche il coordinamento”, ha detto Joan Johnson-Frieze, esperta di programmi spaziali cinesi presso l’US Naval War College. “È meglio andare piano e costruire l’infrastruttura per il futuro che farlo rapidamente e ritrovarsi con meno per andare avanti”.

L’ultimo volo include la cooperazione con l’Agenzia spaziale europea, che aiuta a monitorare la missione. Tra le preoccupazioni per la segretezza del programma spaziale cinese e gli stretti legami militari, gli Stati Uniti vietano la cooperazione tra la NASA e la CNSA a meno che non siano approvati dal Congresso. Ciò ha impedito alla Cina di partecipare alla Stazione Spaziale Internazionale, qualcosa che ha cercato di compensare lanciando una stazione spaziale sperimentale e progettando di completare un sito orbitale permanente entro i prossimi due anni.

Giustina Rizzo

<div id="tw-container" class="YQaNob" data-cp="1" data-nnttsvi="1" data-sm="1" data-sugg-time="500" data-sugg-url="https://clients1.google.com/complete/search" data-uilc="en"> <div> <div class="jhH5U"> <div id="tw-ob" class="tw-src-ltr"> <div class="oSioSc"> <div id="tw-target"> <div id="kAz1tf" class="g9WsWb"> <div id="tw-target-text-container" class="tw-ta-container hide-focus-ring tw-nfl"> <pre id="tw-target-text" class="tw-data-text tw-text-large XcVN5d tw-ta" data-placeholder="Translation"><span lang="it">"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."</span></pre> </div> <div id="tw-target-rmn-container" class="tw-ta-container hide-focus-ring tw-nfl"> <pre id="tw-target-rmn" class="tw-data-placeholder tw-text-small tw-ta" data-placeholder=""></pre> </div> <div class="iYB33c"> <div class="dlJLJe"> <div data-cviv="false" data-ved="2ahUKEwiOx_KV_9ntAhXSh-YKHWflBCAQz_AEMAB6BAgBEA8"> <div class="U9URNb"><img id="dimg_9" class="rISBZc M4dUYb" src="image/png;base64,iVBORw0KGgoAAAANSUhEUgAAABQAAAAUCAQAAAAngNWGAAAA/0lEQVR4AYXNMSiEcRyA4cfmGHQbCZIipkuxnJgMStlMNmeyD2dwmc8+sZgxYJd9ErIZFHUyYYD7fkr6l4/rnvmtl7+KitrqV/fq2Y5eLY3Z9S48eRLe7BmVZ9qhTLhQ0algzZWQOVKSsCF8OjAnwbxDTWFDUhPK/jMr1H6HE/IqRky2DyvCefuwItwZzodVoYRiLqMkVCXrwpJ9twZ+sgfDYEFYl8wIWxZ9uFf7zkallxlJh4YrLGsKjZRx7VGHhLqwgFUN45DGdb8MeXGpgB4ABZdeDcpZEY51A+hyLKz4S1W4MQWm3AibWtgWmk6dyISa1pSdyWTOlLXVp0+eL9D/ZPfBTNanAAAAAElFTkSuQmCC" alt="Community-verified icon" width="16" height="16" data-atf="0" /></div> </div> </div> <div id="tw-tmenu" class="tw-menu"></div> </div> </div> </div> </div> </div> <div id="tw-images"></div> <div class="dURPtb"></div> <div> <div></div> </div> </div> </div> </div> <div class="KFFQ0c"></div>

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x