Assapora la pittoresca bellezza occidentale e orientale in mezzo al rumore del sondaggio

Rondo Retreat Center all’interno della foresta di Kakamega. [Benjamin Sakwa, Standard]

In questa alta stagione politica, è terapeutico staccarsi dalla retorica politica partigiana e celebrare le cose che ci collegano, soprattutto la nostra diversità e bellezza.

Per questo motivo, vorrei condividere la mia deliziosa esperienza quando guidavo attraverso le autostrade nelle parti orientali e occidentali del Kenya il mese scorso e sono rimasto stupito da come si è sviluppato il Kenya. Il mio primo fine settimana mi ha portato a Kitui via Matuu e Mwingi. Se non sei su questa strada, salva tutte le foto che hai di città polverose dimenticate e miserabili e preparati per le vivaci metropolitane sveglie per almeno 18 ore al giorno.

Ci sono molti lounge fuoristrada, ristoranti e B&B che servono prelibatezze locali dai raffinati Ndala a Matuu ai piccoli locali di nyama dove la musica Kamba prende vita e le serate sono promettenti.

La strada tra Thika-Garissa Road e Kitui è ben tenuta. Dalla svolta verso Kitui, percorri la nuovissima Migwani Kibwezi Expressway fino a Mombasa. I viaggiatori saggi da Mombasa a Thika si dirigono per evitare Nairobi e utilizzare questa strada panoramica.

Una volta raggiunta Kitui, non è più un tranquillo avamposto ma una vivace cittadina piena di un parco pubblico, che purtroppo sembrava trascurato. Se vuoi ottenere il meglio da Kitui, prenota in anticipo Kitui Villas a Makau Mutua, poiché finora ha solo otto stanze nonostante l’espansione. Questo elegante ristorante boutique è pulito, offre un ottimo servizio e non lascia dubbi sul fatto che i proprietari stiano nuotando nelle acque dei diritti umani. Non solo le camere prendono il nome dai grandi del mondo, ma i bagni pubblici sono neutrali rispetto al genere! Se ami la vivace vita notturna, il Parkside o il San Marino Hotel non ti deluderanno.

READ  La galleria di Damien Davis è piena di espressione

Avendo avuto un assaggio del Kenya orientale, mi sono diretto dall’altra parte del paese, guidando da Kisumu ad Amagoro, al confine con l’Uganda. Qualunque siano i problemi che si possono avere con il Giubileo, una cosa è indiscutibile, hanno investito in infrastrutture in tutto il paese.

Da Kisumu a Mumias, passando per Ikiru fino a Bungoma, la strada è in buone condizioni e ci sono segnali che il trasferimento di potere abbia dato i suoi frutti. Dall’ultima volta che sono stato in questa estensione nel 2014, il numero di residenze borghesi è cresciuto in modo esponenziale. L’aumento del tenore di vita è visto anche dal gran numero di ristoranti e locali di intrattenimento di alta qualità, tra cui Roma Pizza a Bungoma City! Per dormire, Siritamu e Hunters Lodge a Khaduyi meritano una visita.

La strada per Amaguro è stata asfaltata di recente, ma si deve fare i conti con il tessuto in entrata e in uscita dall’autostrada a causa della lunga fila di camion in attesa di attraversare il confine con il Malaba.

Amagoro è l’origine dei famosi Ekirapa, è la casa dell’orgoglioso popolo Teso che è anche suddito di Iteso King che opera dal vicino Uganda. È stato un piacere notare il loro impegno per la cultura e il patrimonio di Iteso.

Sulla via del ritorno, ho attraversato Webuye e devo dire che sono rimasto deluso nello scoprire che il pollo succulento di Mama Sarah non esiste più. Che perdita! Kakamega è stata una piacevole sorpresa. La città è pulita, ben pianificata ed è cresciuta a passi da gigante negli ultimi 10 anni. Presto ti meriti lo status di città.

READ  Dopo 44 anni, Mr. Espresso caffè tostato ad Auckland apre la sua prima caffetteria

La qualità delle strutture, incluso il sempre carino Kakamega Golf Hotel, è eguagliata solo da Kisumu. Quando sono tornato a Kisumu e mi sono fermato per fare una pausa al meraviglioso Grand Swiss, la mia unica delusione è stata che Lwangni non c’era più.

Tuttavia, mi sono comunque goduto Ngege e Mbuta sulla spiaggia affollata e mi sono goduto il nuovo look di Kisumu, che non vedo l’ora di visitare e assaggiare di nuovo. Njifonia koa Kenya!

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x